Ottobre 3, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il segretario generale chiede l'accesso internazionale alla centrale nucleare ucraina dopo il nuovo attacco

Il segretario generale chiede l’accesso internazionale alla centrale nucleare ucraina dopo il nuovo attacco

  • Kiev e Mosca hanno accusato il commercio degli scioperi dello stabilimento di Zaporizhzhya
  • Guterres: Qualsiasi attacco a una centrale nucleare è un “suicidio”
  • Due navi cerealicole ucraine lasciano i porti, 12 dalla scorsa settimana

(Reuters) – Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha chiesto lunedì che gli ispettori internazionali possano entrare nella centrale nucleare di Zaporizhzhya dopo che Ucraina e Russia si sono scambiate accuse sul bombardamento della più grande stazione atomica d’Europa nel fine settimana.

“Qualsiasi attacco (a) una centrale nucleare è suicida”, ha detto Guterres in una conferenza stampa in Giappone, dove sabato ha partecipato a una cerimonia commemorativa della pace a Hiroshima.

Le forze russe hanno catturato il complesso del reattore nucleare di Zaporizhzhia nel sud-est dell’Ucraina all’inizio di marzo, poco dopo che Mosca ha invaso il suo vicino, ma è ancora gestito da tecnici ucraini.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

L’Ucraina ha incolpato la Russia per il rinnovato bombardamento di sabato che ha danneggiato tre sensori di radiazioni e ferito un operaio, il secondo in giorni consecutivi sul sito.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, in un discorso televisivo domenica, ha affermato che la Russia sta conducendo un “terrorismo nucleare” che richiede più sanzioni internazionali, questa volta contro il settore nucleare di Mosca.

L’autorità russa nella regione ha affermato che le forze ucraine hanno bombardato il sito con più lanciarazzi, causando danni agli edifici amministrativi e a un’area vicino a un deposito.

Anche l’ambasciata russa a Washington ha identificato i danni, affermando che il fuoco dell’artiglieria dei “nazionalisti ucraini” ha distrutto due linee elettriche ad alta tensione e un oleodotto, ma che le infrastrutture vitali non sono state interessate.

READ  “Pericolosa preoccupazione” con l'Ucraina per la centrale nucleare di Zaporizhzhia su commessa russa | Ucraina

La Reuters non è stata in grado di verificare il resoconto di nessuna delle parti su quanto accaduto.

Gli eventi nel sito di Zaporizhzhia – dove Kiev ha affermato che la Russia ha colpito una linea elettrica venerdì – hanno allarmato il mondo.

Guterres ha detto che l’AIEA aveva bisogno di accedere alla stazione. “Sosteniamo pienamente l’AIEA in tutti i suoi sforzi in termini di creazione delle condizioni per la stabilizzazione dell’impianto”, ha affermato.

Il direttore generale dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica, Rafael Mariano Grossi, ha avvertito sabato che l’ultimo attacco “sottolinea il reale pericolo di una catastrofe nucleare”.

Le esportazioni di grano prendono vapore

Altrove, un accordo per eliminare il divieto di esportazione di cibo ucraino e alleviare la carenza globale è accelerato, poiché lunedì due navi cerealicole sono salpate dai porti ucraini del Mar Nero, portando il totale a 12 da quando la prima nave è partita una settimana fa. Leggi di più

Il ministero della Difesa turco ha affermato che quattro navi che hanno lasciato l’Ucraina domenica dovrebbero attraccare vicino a Istanbul lunedì sera e saranno ispezionate martedì, mentre la prima nave salpata dall’invasione russa del 24 febbraio ha attraccato.

Le ultime due navi in ​​partenza trasportavano quasi 59.000 tonnellate di mais e soia e dopo le ispezioni erano dirette in Italia e nel sud-est della Turchia. I quattro partiti domenica hanno trasportato quasi 170.000 tonnellate di mais e altri generi alimentari.

L’accordo di esportazione di grano del 22 luglio mediato dalla Turchia e dalle Nazioni Unite segna una rara vittoria diplomatica mentre i combattimenti continuano in Ucraina e ha lo scopo di aiutare ad alleviare l’aumento dei prezzi alimentari globali indotto dalla guerra.

READ  I paesi vietano le esportazioni di cibo tra l'aumento dei prezzi e l'inflazione

Prima della conquista di Mosca, Russia e Ucraina insieme rappresentavano quasi un terzo delle esportazioni mondiali di grano. Il tumulto che si è verificato da allora ha sollevato lo spettro della carestia in alcune parti del mondo.

Grind battaglia per Donbass

La Russia afferma che sta conducendo una “operazione militare speciale” in Ucraina per liberarla dai nazionalisti e proteggere le comunità di lingua russa. L’Ucraina e l’Occidente descrivono le azioni della Russia come un’ingiustificata guerra in stile imperiale per ristabilire il controllo su un vicino filo-occidentale perso quando l’Unione Sovietica si è disintegrata nel 1991.

Il conflitto ha provocato milioni di sfollati, ucciso migliaia di civili e lasciato città, paesi e villaggi in rovina.

Si sviluppò in una guerra di logoramento concentrata nell’Ucraina orientale e sudorientale.

Le forze del presidente russo Vladimir Putin stanno cercando di prendere il pieno controllo della regione orientale del Donbas, in Ucraina, dove i separatisti filo-Mosca si sono impadroniti del territorio dopo che il Cremlino ha annesso la Crimea a sud nel 2014.

“I soldati ucraini mantengono saldamente la difesa, infliggono perdite al nemico e sono pronti per qualsiasi cambiamento nella situazione operativa”, ha affermato lunedì lo stato maggiore ucraino in un aggiornamento operativo.

L’esercito ucraino ha affermato che domenica le forze russe hanno intensificato i loro attacchi a nord e nord-ovest della città di Donetsk, controllata dai russi, nel Donbass. Ha detto che i russi hanno attaccato le posizioni ucraine vicino agli insediamenti pesantemente fortificati di Pesky e Avdiivka, oltre a bombardare altre posizioni nella provincia di Donetsk.

Kiev ha affermato che oltre a rafforzare la sua presa sul Donbass, la Russia sta consolidando la sua posizione nell’Ucraina meridionale, dove ha accumulato le sue forze nel tentativo di prevenire un potenziale contrattacco vicino a Kherson.

READ  Svezia e Finlandia si adoperano per aderire alla NATO | Nato

L’agenzia di stampa Interfax ha citato un funzionario nominato dalla Russia nella città sud-orientale di Kherson che ha affermato lunedì che le forze ucraine avevano nuovamente bombardato il ponte Antonevsky lì, danneggiando le attrezzature da costruzione e ritardandone la riapertura.

Il ponte è uno degli unici due punti di passaggio per le truppe russe nelle terre che hanno catturato sulla riva occidentale del fiume principale Dnipro a sud.

È stato un importante obiettivo ucraino nelle ultime settimane, con Kiev che ha utilizzato missili ad alta precisione forniti dagli Stati Uniti per cercare di distruggerlo in preparazione di un contrattacco.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Reporting da parte degli uffici Reuters. Scritto da Stephen Coates e Mark Heinrich; Montaggio di Simon Cameron Moore e Nick McPhee

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.