Maggio 22, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il presidente Johnson presenta una proposta complessa per trasferire gli aiuti a Ucraina e Israele

Il presidente Johnson presenta una proposta complessa per trasferire gli aiuti a Ucraina e Israele

WASHINGTON (AP) – Il presidente della Camera Mike Johnson ha presentato lunedì una proposta complessa per trasferire gli aiuti in tempo di guerra a Israele, Ucraina e Taiwan, lasciando il percorso verso l’approvazione altamente incerto mentre ha respinto le pressioni per approvare semplicemente il pacchetto inviato dal Senato.

Lunedì sera il presidente della Camera repubblicana ha incontrato i colleghi repubblicani per delineare la sua strategia per far approvare il pacchetto di finanziamenti dalla Camera. Di fronte a una vera e propria ribellione da parte dei conservatori che si oppongono fermamente agli aiuti all'Ucraina, Johnson ha detto che avrebbe spinto per portare il pacchetto in aula alla Camera sotto un'unica regola di dibattito, quindi voterà separatamente gli aiuti all'Ucraina, Israele, Taiwan e diverse proposte di politica estera, secondo i legislatori repubblicani.

Tuttavia, il pacchetto si discosterebbe dal pacchetto di aiuti da 95 miliardi di dollari approvato dal Senato a febbraio, gettando un’ombra sulle sue prospettive di eventuale approvazione da parte del Congresso.

Iran Attacchi missilistici e droni contro Israele Durante il fine settimana, ci sono state rinnovate pressioni sui repubblicani della Camera affinché agissero su un pacchetto di sicurezza nazionale dopo che Johnson aveva trascorso gli ultimi due mesi Lui pensa E come andare avanti superando le divisioni politiche alla Camera.

Mentre la Camera faticava ad agire, i conflitti si intensificarono in tutto il mondo. Lo ha detto lunedì il capo di stato maggiore israeliano Il suo Paese risponderà all’attacco missilistico iraniano alla fine della settimana. E Comandante dell'esercito ucraino nel fine settimana Egli ha avvertito che la situazione sul campo di battaglia nell'est del paese è “deteriorata in modo significativo negli ultimi giorni”, poiché il clima caldo ha permesso alle forze russe di lanciare una nuova offensiva.

READ  La Russia si ritirerà dalla Stazione Spaziale Internazionale dopo il 2024

Nel frattempo, il presidente Joe Biden, che ospita il primo ministro ceco Petr Fiala alla Casa Bianca, ha invitato la Camera dei Rappresentanti ad approvare immediatamente il pacchetto di finanziamenti del Senato. “Devono farlo adesso”, ha aggiunto.

Al Campidoglio, l'approccio di Johnson potrebbe incitare ulteriormente i conservatori populisti già arrabbiati per la sua direzione come presidente.

La deputata Marjorie Taylor Greene, repubblicana della Georgia, sta già minacciando di spingere per la sua estromissione dalla carica di portavoce. Lunedì, entrando nella riunione del GOP a porte chiuse, ha detto che il suo messaggio all'oratore era: “Non finanziare l'Ucraina”.

L’incontro del GOP era pieno di legislatori diversi nel loro approccio all’Ucraina: i falchi della difesa repubblicana, compresi i principali parlamentari dei comitati di sicurezza nazionale, che vogliono che Johnson assuma finalmente il pacchetto supplementare sulla sicurezza nazionale come un unico pacchetto, contrapponendosi ai conservatori populisti che fortemente opporsi del tutto al continuo sostegno alla lotta di Kiev.

Anche i repubblicani e i democratici hanno iniziato a perdere la pazienza dopo che Johnson ha assicurato loro che avrebbe ridotto gli aiuti all’Ucraina.

Il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer ha dichiarato: “La Camera deve affrettarsi ad aiutare Israele il più rapidamente possibile, e l’unico modo per farlo è approvare il disegno di legge supplementare del Senato il più rapidamente possibile”.

Nel frattempo, il portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale John Kirby ha detto che la Casa Bianca si opporrà a un disegno di legge autonomo che riguardi solo gli aiuti a Israele. I leader democratici stanno spingendo Johnson affinché accetti il ​​disegno di legge approvato dal Senato, che fornirebbe un totale di 100.000 pensioni. 95 miliardi di dollari agli alleati degli Stati UnitiOltre al sostegno umanitario ai civili a Gaza e in Ucraina.

READ  Terremoto nelle Filippine: donna incinta uccisa dal terremoto di Mindanao

Il leader democratico della Camera Hakeem Jeffries si è impegnato in una lettera ai legislatori a fare “tutto ciò che è in nostro potere legislativo per affrontare l’aggressione” in tutto il mondo, descrivendo la situazione come simile a quella precedente la Seconda Guerra Mondiale.

Jeffries ha dichiarato: “Gli eventi molto gravi accaduti lo scorso fine settimana in Medio Oriente e in Europa orientale sottolineano la necessità che il Congresso agisca immediatamente”. “Dobbiamo adottare immediatamente il disegno di legge globale sulla sicurezza nazionale approvato dal Senato. “Questo è un momento Churchill o Chamberlain.”

Durante un incontro privato la scorsa settimana, due importanti democratici, la deputata Nancy Pelosi, portavoce emerita della Camera, e il deputato Steny Hoyer, ex vicecomandante, hanno incoraggiato i loro colleghi democratici a firmare una petizione di impeachment che potrebbe costringere la Camera a votazione. Votazione sul pacchetto di aiuti del Senato.

Pelosi e Hoyer hanno detto ai legislatori democratici che, anche se si fossero opposti al disegno di legge, avrebbero comunque potuto firmare la petizione di rinuncia per almeno far passare il pacchetto – e poi votare contro in seguito. Il messaggio dei leader è stato confermato da due persone che avevano familiarità con l'incontro privato e hanno concesso l'anonimato per discuterne.

Finora, 195 legislatori hanno firmato la petizione di revoca, circa una dozzina in meno rispetto alla maggioranza necessaria per forzare l’azione in aula. Molti democratici progressisti che si sono astenuti dal firmare la petizione si oppongono agli aiuti statunitensi a Israele a causa dell'attacco del governo Netanyahu a Gaza, che ha portato alla morte di migliaia di civili.

A destra, l’House Freedom Caucus ha dichiarato lunedì di opporsi “all’uso dello stato di emergenza in Israele come falsa giustificazione per trasferire aiuti all’Ucraina senza alcuna compensazione o sicurezza per i nostri confini aperti”.

READ  Cina e Giappone riaffermano la “relazione strategica” nei rari colloqui tra i due leader