Giugno 25, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il Partito Laburista rivela piani per modificare i finanziamenti per i tirocinanti

Il Partito Laburista rivela piani per modificare i finanziamenti per i tirocinanti

Fonte immagine, Immagini Getty

  • autore, Josh Barry
  • Ruolo, notizie della BBC

Il partito laburista promette di dare alle imprese maggiore flessibilità su come spendere i soldi del governo attualmente stanziati per gli apprendistati se vincono le elezioni di luglio.

La segretaria ombra dell’Istruzione Bridget Phillipson afferma che il partito consentirà alle aziende di utilizzare fino al 50% del denaro fornito dal governo per finanziare l’apprendistato o la formazione del personale esistente.

Il Labour ha già delineato un piano per “affrontare la carenza di competenze”, ma l’annuncio fornisce maggiori dettagli su come spera che questo piano funzioni sul campo.

Ciò avviene dopo che i conservatori hanno dichiarato che avrebbero cancellato alcuni corsi universitari per finanziare più apprendistati.

I conservatori hanno affermato che la proposta laburista “non è stata ben pensata”.

Gli apprendistati sono in parte finanziati con il denaro raccolto attraverso le tasse, nonché attraverso il “prelievo di apprendistato” pagato dalle grandi aziende con una massa salariale annuale superiore a 3 milioni di sterline.

Queste aziende, così come le piccole imprese, possono quindi utilizzare questi soldi per formare apprendisti.

I piani del Labour per quella che definisce una “tassa sulla crescita e sulle competenze” includono la possibilità per le aziende di spendere fino alla metà del denaro che ricevono per formare il personale esistente in “competenze tecniche di alto livello” come il retrofitting o l’ingegneria.

Nell’ambito di questi programmi, i datori di lavoro possono anche offrire corsi di “formazione pre-apprendistato” per preparare le persone ad apprendistati o posti di lavoro completi.

Dicono che tutti i corsi devono provenire da un elenco approvato di competenze essenziali, che può includere aree come competenze digitali e verdi, assistenza sociale o assistenza all’infanzia e che le aziende non saranno in grado di utilizzarli per formazione interna come risorse umane o sanità. e sicurezza.

Il partito laburista ha affermato che se le aziende utilizzassero solo il 3% della flessibilità extra, potrebbero generare 150.000 borse di formazione per i giovani.

Bridget Phillipson ha affermato che i piani creeranno “un’età dell’oro dell’apprendimento permanente”.

Ha aggiunto: “Il lavoro metterà le imprese al posto di guida per creare le opportunità di cui le persone hanno bisogno per andare avanti nel lavoro”.

Un portavoce del partito ha detto di non avere intenzione di aumentare la tassa.

Il ministro dell’Istruzione Gillian Keegan ha affermato che i piani del Labour dimezzerebbero il numero di apprendistati e colpirebbero le piccole e medie imprese.

“Dal 2010, abbiamo costruito da zero un sistema di apprendistato di livello mondiale… creando percorsi per il 70% delle carriere attraverso l’apprendistato.”

I liberaldemocratici hanno affermato che i loro piani prevedono di dare ad ogni adulto “una somma di denaro” durante la loro vita lavorativa da spendere per l’istruzione e la riqualificazione.

L’Institute for Fiscal Studies (IFS) ha avvertito che affinché i programmi di apprendistato sviluppati da entrambe le parti abbiano successo, è necessario convincere più aziende ad accedere ai finanziamenti disponibili.

“Entrambi i principali partiti hanno ora espresso l’aspirazione ad aumentare il numero di dipendenti – soprattutto giovani – in formazione o apprendistato”, ha affermato Imran Tahir, ricercatore economico presso l’IFS.

“Se si vuole che questi nuovi programmi vadano a beneficio dei dipendenti più giovani, entrambe le parti dovranno convincere i datori di lavoro a cambiare i loro modelli attuali, che vedono quasi la metà degli apprendistati finanziati dalle tasse svolti da dipendenti di età pari o superiore a 25 anni”.

David Hughes, amministratore delegato della College Union, ha affermato che i piani rappresentano un “buon primo passo” nella trasformazione dell’attuale tassa sull’apprendistato, che, a suo dire, “non è stata implementata per i giovani”.

Ha aggiunto: “Vorrei vedere un maggiore impegno nello sviluppo della formazione e dei finanziamenti per le competenze nelle università per gli adulti che hanno bisogno di apprendere in un mondo in rapido cambiamento.

“Senza una crescita urgente e significativa delle opportunità universitarie, milioni di adulti rischiano di essere lasciati indietro a causa dei cambiamenti tecnologici”.

Secondo l’Institute for Fiscal Studies, la spesa media dei datori di lavoro per la formazione è diminuita del 27% in termini reali dal 2011, e la spesa pubblica per l’istruzione e le competenze degli adulti è diminuita del 31% nello stesso periodo.

Negli ultimi anni è diminuito anche il numero di persone che completano la formazione professionale.

In Inghilterra, il 54,6% dei tirocinanti ha completato e superato la valutazione finale nel 2022-23, ben al di sotto dell’obiettivo del governo del 67% entro la fine del 2024-25.

Un rapporto del Dipartimento per l’Istruzione pubblicato nel marzo 2022 ha indicato che quattro persone su 10 che non hanno completato il proprio apprendistato hanno citato motivi personali come problemi di salute mentale, responsabilità assistenziali o cambiamenti di carriera.

Non esistono dati a livello britannico relativi al numero di apprendisti, ma nel 2023 in Inghilterra ce n’erano 752.200, un numero superiore rispetto ai periodi di interruzione causati dalla pandemia di Covid, ma inferiore rispetto alla metà degli anni 2000.

Report aggiuntivi di Branwen Jeffries e Louise Martin