Luglio 24, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il CEO di Bungie sostiene che i licenziamenti sono dovuti alle scarse prestazioni di Destiny 2

Il CEO di Bungie sostiene che i licenziamenti sono dovuti alle scarse prestazioni di Destiny 2

In una riunione interna in municipio La tornata di licenziamenti di lunedì Con un impatto su più dipartimenti, il CEO di Bungie Pete Parsons avrebbe detto ai dipendenti rimanenti che la società ha mantenuto le “persone giuste” per continuare a lavorare su Destiny 2.

IGN ha parlato con diversi dipendenti attuali e recentemente licenziati Rapporti confermati Che Bungie si è presa la responsabilità dei licenziamenti, invece di metterli ai piedi della società madre Sony. Parsons ha detto ai dipendenti che i licenziamenti sono stati in gran parte dovuti alle scarse prestazioni di Destiny 2 nell’ultimo anno, nonché ai preordini inferiori alle aspettative per l’imminente espansione The Final Shape.

IGN può ora confermare in modo indipendente i rapporti secondo cui il formato finale è stato posticipato a giugno 2024, mentre Marathon è stato rinviato internamente al 2025 dopo essere stato in sviluppo dal 2019.

La maratona è tra le partite confermate che saranno rinviate.

Ai dipendenti è stato anche detto che il morale dei giocatori di Destiny 2 era ai minimi storici. Fonti hanno detto a IGN che il problema era stato segnalato ripetutamente alla leadership per mesi prima dei licenziamenti, con i dipendenti che chiedevano di apportare le modifiche necessarie per riportare indietro i giocatori.

Un ex dipendente di Bungie ha notato di essere stato ripetutamente stressato in seguito 2022 Sony acquisisce Bungie Ha detto che non ci sarebbero stati licenziamenti e ha citato un articolo del rapporto trimestrale di Sony che chiedeva 1,2 miliardi di dollari dall’acquisizione di 4 miliardi di dollari. Si stava chiaramente muovendo verso la fidelizzazione dei dipendenti. Diversi dipendenti hanno confermato che il denaro è stato distribuito ai dipendenti che hanno ricevuto tutti i diritti, con il denaro suddiviso in più pagamenti nel tempo e che variavano in base alla disciplina e all’anzianità.

READ  Samsung sta rendendo più difficile sapere quale tipo di TV OLED acquistare

Anche altri dipendenti hanno detto a IGN di essere particolarmente frustrati dai licenziamenti visto quello che era successo in azienda Ultimazione dei lavori della nuova sedepiù del doppio della dimensione dell’ufficio precedente e probabilmente un costoso aggiornamento a Bellevue, Washington. [Note: The archived Bungie blog article was available this morning when we first drafted this piece, but as of 3:00pm PT today appeared to have been taken down. Update 3:43pm: It’s back online.]

Parsons è stato criticato in alcuni ambienti per aver definito i licenziamenti un “giorno triste per Bungie” in un tweet che ha fatto arrabbiare diversi dipendenti con cui abbiamo parlato.

Il numero esatto delle persone colpite rimane un mistero, anche se alcune fonti con cui abbiamo parlato lo stimano a circa 100 dipendenti, più un numero. Come riportato oggi da Bloomberg. Diversi dipendenti hanno affermato che la leadership di Bungie ha tentato internamente di oscurare i numeri e i dipartimenti interessati scoraggiando i dipendenti dal porre domande su questi argomenti nelle conversazioni aziendali.

IGN ha ora sentito parlare di licenziamenti che hanno avuto ripercussioni su comunità, arte, ingegneria, reclutamento, legale, audio, QA, studi creativi e team IT, con impatti su entrambi i team di Destiny 2 e Marathon, inclusi diversi membri dei team di Destiny 2 e Marathon Club per la Diversità Aziendale e l’Accesso. Le persone colpite ricevono almeno tre mesi di indennità di fine rapporto e benefici sanitari COBRA, anche se gli altri benefici aziendali vengono interrotti immediatamente.

Essere considerati sacrificabili è doloroso

Molti dipendenti hanno espresso frustrazione per i licenziamenti, affermando di ritenere che le decisioni che hanno portato alle apparenti difficoltà finanziarie dell’azienda fossero fuori dalle loro mani e che i licenziati fossero stati puniti per un problema che in gran parte non avevano causato.

READ  Il prezzo premium del Black Friday di Elden Ring è ancora valido

“È decisamente strano essere quello che viene licenziato in base alle decisioni e alle prestazioni delle persone nei dipartimenti in cui non sei coinvolto”, ha detto a IGN un dipendente interessato. “Essere considerato un consumatore è doloroso”.

Inoltre, a IGN è stato detto che un numero notevole di dipendenti sono stati licenziati dal team di controllo qualità nelle settimane e nei mesi precedenti ai licenziamenti di ieri. Anche se il numero esatto è sconosciuto, il numero di partenze nel corso del tempo è stato così evidente che il responsabile del controllo qualità dell’azienda ha inviato un’e-mail ai dipendenti per affrontare la situazione. IGN ha esaminato l’e-mail, in cui si affermava che i licenziamenti “non erano licenziamenti e non sono in alcun modo il risultato di tagli ai costi”, aggiungendo che “se mai faremo dei licenziamenti, saremo molto schietti al riguardo”.

Un rendering artistico del nuovo quartier generale di Bungie intorno al 2021. Fonte: Steelcase.
Un rendering artistico del nuovo quartier generale di Bungie intorno al 2021. Fonte: Steelcase.

I dipendenti che hanno familiarità con la situazione hanno detto a IGN che i licenziamenti si sono accompagnati a quello che sembrava essere un crescente ” giro di vite ” sulla garanzia della qualità, con responsabilità lavorative in aumento e diverse persone inserite in piani di miglioramento delle prestazioni (PIP) per infrazioni apparentemente minori.

Nel 2021, IGN Parla con 26 attuali ed ex dipendenti di Bungie Sulla cultura del lavoro tossica pervasiva presso lo sviluppatore di Destiny 2 che all’epoca sembrava migliorare lentamente grazie agli sforzi continui dei dipendenti di base. Ma, Anticipo questo mese Abbiamo anche riferito di una causa in corso intentata contro Bungie da un ex direttore delle risorse umane, che sostiene di essere stata licenziata ingiustamente per aver segnalato possibili pregiudizi razziali all’interno dell’azienda.

READ  La beta One UI 6.0 è ora disponibile per Galaxy Z Fold 5 nel Regno Unito

IGN ha contattato Bungie per un commento.

Rebecca Valentine è una reporter senior di IGN. Hai un suggerimento per la storia? Invialo a rvalentine@ign.com.