Novembre 28, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il biografo della principessa Diana, Andrew Morton, afferma che l'accuratezza delle scene in The Crown lo ha fatto tremare

Il biografo della principessa Diana, Andrew Morton, afferma che l’accuratezza delle scene in The Crown lo ha fatto tremare


Morton ha scritto il suo libro più venduto del 1992 in collaborazione con Principessa del Gallesche gli ha inviato registrazioni audio in modo che potesse raccontare la sua storia.

“Quando vedi Diana parlare, vedi davvero cosa è successo e usa molte delle parole che mi ha inviato attraverso le registrazioni”, ha detto Morton.buon giorno America“Mi hai lasciato senza fiato e mi hai riportato indietro tutti quegli anni. “

“Non dico molto”, ha continuato, “ma sono rimasto scosso”.

Foto: Elizabeth Debicki, la principessa Diana, intervista con Andrew Morton, interpretato da Andrew Steele, in una scena di "la corona."

Keith Bernstein/Netflix

Elizabeth Debicki nei panni della Principessa Diana intervista Andrew Morton, interpretato da Andrew Steele, in una scena di The Crown.

Morton ha detto che gli è stato chiesto di consultare l’episodio che mostrava la sua collaborazione con Diana.

Ha detto che l’attenzione ai dettagli degli sceneggiatori includeva chiedergli di che colore fosse la carta da parati nella camera da letto di sua figlia, che all’epoca fungeva anche da ufficio.

Foto: L'autore Andrew tiene una copia del suo libro davanti al Castello di Windsor.

Fototeca di Tim Graham tramite Getty Images, FILE

L’autore Andrew tiene una copia del suo libro davanti al Castello di Windsor.

Questa stagione di “The Crown”, uno spettacolo di fantasia raffigurante Dietro le quinte della vita della famiglia reale britannica Dagli anni ’50 in poi, si concentra sulla storia familiare recente, compresi i problemi coniugali tra Diana e il re Carlo III, allora principe di Galles.

La coppia si separò ufficialmente nel 1996, appena quattro anni dopo la pubblicazione del libro di Morton.

Morton ha detto che guardare lo spettacolo gli ha dato una nuova prospettiva su ciò che Diana potrebbe fare dietro le quinte.

READ  Catturato dalla telecamera: i visitatori guardano un leone scioccato mordere il dito di un uomo allo zoo della Giamaica

“Quello che non mi rendevo conto in quel momento era il suo senso di isolamento e il suo senso di disperazione all’interno della monarchia”, ha detto della defunta principessa.

Foto: Diana, Principessa del Galles, durante una visita ufficiale a Edmonton, Alberta, Canada.

Archivio Bettmann / Getty Images, FILE

Diana, Principessa del Galles, durante una visita di Stato a Edmonton, Alberta, Canada.

In questa stagione, per la prima volta, Netflix ha aggiunto un disclaimer al trailer di “The CrownTra le critiche di alcuni, inclusa l’attrice Judi Dench, che ha accusato lo spettacolo di “rozzo sensazionalismo” e si è detta preoccupata che molti spettatori dello spettacolo “possano considerare la sua versione della storia completamente corretta”.

Il disclaimer aggiunto da Netflix recita: “Ispirato a eventi reali, questo dramma fantasy racconta la storia della regina Elisabetta II e gli eventi politici e personali che hanno plasmato il suo governo”.

Il palazzo non ha commentato la nuova stagione di “The Crown”.

“Penso che il libro sia un ritratto completo di Sua Maestà”, ha detto Morton. “Aveva solo 25 anni quando è salita al trono ed è diventata l’amministratore delegato di Great Britain, Inc., ed è stato un enorme tsunami di responsabilità che ha minacciato di sopraffarla”.

Morton ha detto che il libro traccia il viaggio della regina navigando nella responsabilità che ha dovuto affrontare, essendo anche madre e moglie.

“Spero che i lettori arrivino con l’umano”, ha detto. “È una donna, una nonna, una bisnonna”. “Ha una storia avvincente e la sua storia è stata un viaggio avvincente, e siamo tutti rattristati dalla sua scomparsa”.