Luglio 2, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Gli ultimi aiuti Usa con armi arrivano in Ucraina

Gli ultimi aiuti Usa con armi arrivano in Ucraina

Le prime spedizioni dell’ultimo round di aiuti militari statunitensi a UcrainaIl che include sistemi d’arma più pesanti, ha iniziato ad arrivare nella regione durante il fine settimana, secondo il Pentagono.

800 milioni di dollari recentemente approvati in assistenza alla sicurezza includono sistemi di artiglieria obice, 40.000 colpi di artiglieria, veicoli corazzati per il personale e altre armi.

Un alto funzionario della difesa degli Stati Uniti ha dichiarato lunedì che quattro spedizioni del pacchetto di aiuti sono arrivate nella regione durante il fine settimana, con un quinto previsto entro le prossime 24 ore. Il funzionario non ha detto quali armi dell’ultimo pacco sono atterrate per prime nell’area.

Martedì, un alto funzionario della difesa ha affermato che gli aiuti all’Ucraina potrebbero essere dispiegati in modo incredibilmente rapido: in appena 48-72 ore, il processo per ottenere le necessarie approvazioni, raccogliere e spedire le attrezzature potrebbe essere completato.

Il portavoce del Pentagono John Kirby ha dichiarato in una conferenza stampa che il Dipartimento della Difesa prevede di iniziare ad addestrare i formatori ucraini al di fuori dell’Ucraina su come utilizzare gli obici forniti dagli Stati Uniti nei prossimi giorni. Gli addestratori ucraini torneranno quindi in Ucraina per addestrare più truppe.

Obice.  jpg
File: sistema di obice leggero da 155 mm

foto dell’esercito americano


Secondo Kirby, l’addestramento non dovrebbe richiedere molto tempo perché gli ucraini sanno già come usare i sistemi di artiglieria e devono solo familiarizzare con i sistemi americani. Gli ucraini usano sistemi di artiglieria da 152 mm e gli Stati Uniti forniscono sistemi di artiglieria da 155 mm.

I russi hanno rifocalizzato la loro attenzione sulla regione del Donbass dopo la loro mancata cattura di Kiev. Il Pentagono stima che ora stiano conducendo “operazioni di messa in scena”, che includono “la creazione delle condizioni per manovre di terra più aggressive, esplicite e più ampie” nell’est, secondo Kirby.

Si prevede che l’imminente battaglia a est dipenderà più da veicoli corazzati e sistemi di artiglieria che a nord perché il terreno nell’Ucraina sud-orientale è piatto e spalancato.

“L’artiglieria è un elemento specifico che gli ucraini hanno richiesto a causa dei combattimenti specifici che si aspettano che avvengano nel Donbass”, ha detto lunedì Kirby. E sappiamo che anche i russi credono lo stesso perché li vediamo spostare unità di artiglieria anche nel Donbass.

Martedì, Kirby ha osservato che i combattimenti nel Donbass sarebbero stati caratterizzati da “un tipo di combattimento completamente diverso”, che potrebbe comportare tiri a lungo raggio e bombardamenti di artiglieria. Ha riconosciuto che in futuro “è certamente possibile che gli ucraini vogliano sistemi di artiglieria aggiuntivi e proiettili di artiglieria aggiuntivi e avremo questi colloqui con loro e, se ce ne sarà bisogno, faremo tutto ciò che possiamo soddisfare .”

Gli 800 milioni di dollari recentemente approvati in assistenza all’Ucraina includono anche droni Switchblade, più missili anticarro Javelin e veicoli corazzati per il trasporto di personale. Complessivamente, gli Stati Uniti hanno fornito 2,6 miliardi di dollari in assistenza alla sicurezza all’Ucraina dall’invasione russa alla fine di febbraio.

READ  Mariupol corridoi di evacuazione “nelle mani degli occupanti” mentre il sindaco chiede a tutti di andarsene