Luglio 15, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Giappone: il tempio Toshodaiji Kondo a Nara è stato deturpato da un adolescente canadese

Giappone: il tempio Toshodaiji Kondo a Nara è stato deturpato da un adolescente canadese

  • Scritto da Nadine Youssef
  • Notizie della BBC, Toronto

fonte dell’immagine, Immagini Getty

didascalia foto,

Il tempio Toshodaiji a Nara è stato designato tesoro nazionale del Giappone

La polizia giapponese ha interrogato un adolescente canadese dopo aver inciso delle lettere su un pilastro di legno di un tempio dell’VIII secolo.

La polizia ha detto che il diciassettenne ha scolpito “Julian” su un pilastro del complesso del tempio Toshodaiji Kondo a Nara, in Giappone.

Il ragazzo è stato sorpreso a scolpire il pilastro con l’unghia da un turista giapponese e ha allertato il personale del tempio.

Il tempio è un sito del patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Dopo l’incidente del 7 luglio, il ragazzo è stato interrogato perché sospettato di aver violato la legge sulla protezione dei beni culturali.

La polizia ha dichiarato ai giapponesi che l’incisione è stata eseguita sul pilastro della “Sala d’oro” del tempio, che è un tesoro nazionale designato. Giornale Mainichi.

La polizia ha anche detto alla CNN che il ragazzo ha affermato che le sue azioni non avevano lo scopo di danneggiare la cultura giapponese. Hanno aggiunto che ora è con i suoi genitori, che erano con lui al momento del vandalismo.

Un monaco del tempio ha detto al quotidiano Mainichi che “sebbene sia stato fatto senza malizia, è comunque deplorevole e triste”.

Il tempio è uno degli otto siti che compongono i monumenti storici dell’antica Nara.

Situata a circa 45 chilometri (28 miglia) a sud di Kyoto, Nara era una volta la capitale del Giappone. È ancora popolare tra i turisti.

Secondo la legge giapponese, chiunque danneggi un oggetto di “importante bene culturale” può rischiare fino a cinque anni di carcere o una multa di ¥ 300.000 (US $ 2.120; £ 1.650).

L’incidente di Nara arriva sulla scia di un video che mostrava un uomo residente nel Regno Unito che incideva un messaggio su un muro nell’antico Colosseo a Roma.