Ottobre 2, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

È un altro Osman che ha la sua giornata nell'Ottagono

È un altro Osman che ha la sua giornata nell’Ottagono

In una notte in cui nessuna delle dieci battaglie è andata a segno, sembra in qualche modo appropriato che una delle stelle della notte fosse un uomo di cognome Osman.

Kamaru Usman è il campione dei pesi welter UFC, il combattente libbra per libbra più alto del mondo e uno dei più grandi combattenti MMA della storia.

Suo fratello minore, Muhammad, non ha la sua reputazione o fama, ma sabato ha fatto un po’ di storia. Zack Baoga, un ex membro della squadra di allenatori, è stato espulso Houston, Texas, a 36 secondi dall’inizio del secondo round all’Apex di Las Vegas per vincere la divisione dei pesi massimi per la stagione 30 di “The Ultimate Fighter”. Nel processo, Osman è diventato il primo gruppo di fratelli a vincere il TUF.

Camaro Usman, che ha vinto la sua stagione 21 dei pesi welter nel 2015, era nell’angolo del fratello minore sabato. Il cognome di Muhammed Osman potrebbe averlo aiutato a entrare a far parte del team TUF, ma una volta arrivato lì, ha ottenuto il suo stesso successo.

Con l’ex campione dei pesi massimi WBC Deontay Wilder che guardava dalla prima fila sul ring, Muhammad Usman ha circondato Pauga con un gancio sinistro sul mento per finire le cose in anticipo.

Gli è valso il contratto UFC tre anni dopo la tragica morte del figlio di 3 anni Nash, che è annegato accidentalmente.

“Significa il mondo per me”, ha detto Usman di aver vinto il TUF per suo figlio. “Significa il mondo per me ed è il motivo per cui sono qui ora. Non fraintendermi, amico. Posso sedermi qui e dirti che è facile, ma non lo è. Ho ferito ogni singolo giorno della mia vita. Io “Soffro ora e sono seduto qui a parlarne. So che è Lui vuole che io abbia una bella vita Vuole che mi prenda cura dei miei figli in futuro [as well as] i miei figli attuali. Vuole che io sia una benedizione per loro.

READ  Perché il Michigan sta iniziando giocatori diversi per le prime due partite della stagione 2022

“Questa è la cosa numero 1. Sto solo cercando di essere il miglior papà che posso essere e di mostrare ai miei futuri figli e nipoti che non c’è niente che non puoi ottenere in questo mondo se ci metti la mente.”

È stato all’ombra di suo fratello per gran parte di questo tempo, lavorando sodo mentre prestava servizio come uomo rumoroso della Camaro nei suoi combattimenti. Ma ha deciso di vincere il TUF e guadagnare l’affare UFC e lo ha fatto alla grande.

Mohamed Usman della Nigeria si prepara a combattere Zach Baoja in un combattimento dei pesi massimi durante la notte di combattimento dell’UFC all’Apex il 6 agosto 2022 a Las Vegas. (Foto di Chris Unger/Zova LLC.

Mohamed Osman ha tenuto uno spettacolo sabato, ma non è stato l’unico. Ciascuno dei 10 combattimenti si è concluso con un finale, solo la seconda volta nella storia dell’UFC che si è verificato.

Jeff Neal batte lento secondo round, capo arrabbiato

Jeff Neal è stato fantastico nel primo round della sua lotta welter con Vicente Luke. Neil ha ottenuto 52 grandi successi nel primo round, scuotendo ripetutamente Loki con la mano sinistra dritta. Neil era forte, meticoloso e in controllo.

Ma nel secondo ha tolto il piede dal gas ed è stato più equilibrato. Ha detto che era un problema che aveva spesso. Il suo allenatore di MMA Fortis, Saif Saud, lo sapeva e glielo disse dopo il tour. Saud è andato in faccia a Neil durante il periodo di riposo e gli ha detto senza mezzi termini di andare.

READ  Andretti rivela i dettagli del piano del team di F1 come "campanelli del tempo" nella chiamata FIA

“Ho la tendenza ad andare fuori nel secondo round, soprattutto quando sto attraversando un primo round difficile”, ha detto Neal. “Dico solo, ‘Fammi vedere se riesco a superare questo round e tornare nel terzo’, ma è solo stupido da parte mia”.

Neil ha colpito Loki con un taglio dritto sinistro che lo ha mandato in gabbia. Quindi ha lanciato Neal otto volte di seguito a sinistra prima che il combattimento si fermasse alle 2:01 del terzo.

Jamhal Hill è al quarto posto dopo il terzo irregolare

Thiago Santos ha sconfitto Jamal Hill cinque volte nel terzo round dell’evento principale in un incontro dei pesi massimi leggeri. Ma Hill, che ha chiamato Apex “il parco giochi dei sogni d’oro” a causa del suo successo lì, non lo ha scoraggiato.

Si sospettava che Santos si sarebbe stancato del pesante terzo posto nel wrestling, quando ha abbattuto Hill cinque volte in 11 tentativi. Hill corse veloce nel quarto inning e colpì Santos.

Lo lasciò cadere e finì una terra e una sterlina malvagie. L’arbitro Herb Dean l’ha fermata alle 14:31 mentre Hill stava dando una gomitata a Santos.

“Semplicemente non smetto di lavorare”, ha detto Hill. “Questo è quello che ho imparato dal mio allenatore e quello che ho imparato dalla mia squadra, continuare a lavorare”.

Hill è arrivato all’incontro 10° nei pesi massimi leggeri, mentre Santos è arrivato 6°. Spera di vincere il prossimo titolo contro il campione Jerry Prochazka, ma ha detto che se ciò non accade, vuole l’ex campione Jan Blachovich, che è il numero 2.

Giuliana Miller vince il titolo dei pesi mosca TUF

Juliana Miller ha avuto un 4-4 nei takedown sabato per prendere il controllo di Brogan Walker e vincere il titolo TUF 30 ai pesi mosca tramite un TKO al terzo round. Walker si è fermato il gomito alla testa da un supporto alle 3:57 nel terzo e ultimo round.

READ  Nagy Harris degli Steelers dice che ha intenzione di affrontare i Patriots nella seconda settimana; Mike Tomlin valuta RB come un quotidiano

È stata una prestazione dominante di Miller, che ha avuto un tempo di controllo di 9:40 in 13:57 di tempo nella partita.

Miller ha ottenuto 54 dei suoi 85 grandi successi, raggiungendo il 63 percento, oltre a perfezionare gli sforzi sui takedown.

È stato il momento clou più grande Brian Calcio di testa di battaglia KO

L’ex vincitore del TUF Bryan Battle è stato forse il momento più memorabile della serata. Aveva bisogno di soli 44 secondi per fermare Takashi Sato nella loro lotta, che ha portato Soto ad essere espulso con un calcio alla testa.

Al campo, ha detto Patel, lui ei suoi allenatori hanno notato che Sato era incline a calci di testa.

“È qualcosa che ci aspettavamo”, ha detto. “Non mi aspettavo che accadesse così presto. Probabilmente è stato il colpo più bello che abbia mai avuto”.

Dopo il combattimento, ha convocato Brian Barberina e Ian Garry per una partita.