Aprile 22, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Biden rimprovera Israele e si dice “arrabbiato” per l'uccisione degli operatori umanitari a Gaza |  Notizie della guerra israeliana a Gaza

Biden rimprovera Israele e si dice “arrabbiato” per l'uccisione degli operatori umanitari a Gaza | Notizie della guerra israeliana a Gaza

Il presidente degli Stati Uniti ha espresso alcune delle sue critiche più forti nei confronti di Israele dopo che sette operatori umanitari sono stati uccisi in un attacco aereo israeliano.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden si è detto “arrabbiato e rattristato” per l'uccisione di sette operatori umanitari a Gaza da parte di Israele, rivolgendo alcune delle sue critiche più forti allo stretto alleato degli Stati Uniti.

Il rimprovero di Biden è l'ultimo esempio dei suoi messaggi contrastanti sulla guerra, poiché la sua amministrazione è diventata sempre più critica nei confronti del governo del primo ministro Benjamin Netanyahu anche se la necessità di fornire armi a Israele è raddoppiata.

In una dichiarazione rilasciata martedì sera dalla Casa Bianca, Biden ha accusato direttamente Israele di non fare abbastanza per proteggere i civili innocenti nella sua guerra contro Hamas.

“Questo conflitto è stato uno dei peggiori della storia recente in termini di numero di operatori umanitari uccisi. Questo è il motivo principale per cui è così difficile distribuire gli aiuti umanitari a Gaza, perché Israele non ha fatto abbastanza per proteggere gli aiuti”. lavoratori che stanno cercando di fornire gli aiuti che sono”, ha detto Biden. “I civili ne hanno un disperato bisogno”, descrivendo gli operatori umanitari deceduti come “coraggiosi e altruisti”.

“Incidenti come quello accaduto ieri non dovrebbero accadere. Israele non ha fatto abbastanza per proteggere i civili. Gli Stati Uniti hanno più volte esortato Israele a non confondere le sue operazioni militari contro Hamas con operazioni umanitarie, per evitare vittime civili.

Biden ha affermato che l’indagine che Israele ha promesso di condurre sull’incidente “deve essere rapida, deve portare all’assunzione di responsabilità e i suoi risultati devono essere resi pubblici”.

READ  Sindrome dell'Avana: un rapporto collega una malattia misteriosa all'unità di intelligence russa

Ha aggiunto: “Gli Stati Uniti continueranno a fare tutto ciò che è in loro potere per fornire assistenza umanitaria ai civili palestinesi a Gaza, attraverso tutti i mezzi disponibili”.

“Continuerò a fare pressione su Israele affinché faccia di più per facilitare questo aiuto. Stiamo spingendo forte per un cessate il fuoco immediato come parte dell’accordo sugli ostaggi. “Ho una squadra al Cairo che lavora su questo adesso.”

I sette lavoratori dell'organizzazione World Central Kitchen con sede negli Stati Uniti sono stati uccisi lunedì notte quando il convoglio su cui viaggiavano è stato attaccato dopo aver scaricato aiuti alimentari nella città centrale di Deir al-Balah, a Gaza.

Nell'attacco sono rimasti uccisi un cittadino americano-canadese con doppia cittadinanza, un australiano, un polacco, un palestinese e tre cittadini britannici.

Martedì scorso, Netanyahu ha riconosciuto la responsabilità di Israele per l’attacco, descrivendolo come involontario e “tragico”.

“Sfortunatamente, il giorno scorso si è verificato un tragico evento in cui le nostre forze hanno involontariamente danneggiato i non combattenti nella Striscia di Gaza”, ha detto Netanyahu in una dichiarazione video martedì.

“Questo accade in guerra. Stiamo conducendo un'indagine approfondita e comunicando con i governi. Faremo di tutto per evitare che ciò accada di nuovo”.

Nonostante la sua insistenza sul fatto che Israele debba proteggere i civili, Biden ha continuato a spingere affinché più armi fossero consegnate a Israele, compresi aerei da combattimento F-15 per un valore di 18 miliardi di dollari.

READ  Una tempesta tropicale provoca inondazioni ed evacuazioni in Corea del Sud dopo aver colpito il Giappone

Dopo gli attacchi di Hamas contro Israele del 7 ottobre, Biden ha dato il via libera a due spedizioni di armi di emergenza verso Israele per un valore di oltre 250 milioni di dollari, oltre agli stanziamenti regolari di aiuti militari per un valore di 3,8 miliardi di dollari all’anno.

La gestione della guerra da parte di Biden ha portato a reazioni sempre più negative da parte di progressisti, attivisti per i diritti umani e arabi e musulmani americani, sollevando preoccupazioni sulla sua candidatura per la rielezione di novembre nei circoli del Partito Democratico.

Martedì la Casa Bianca ha cancellato un iftar del Ramadan programmato dopo che molti musulmani americani hanno rifiutato l'invito per protestare contro il sostegno di Biden a Israele, ha riferito Al Jazeera, citando due persone che hanno familiarità con la questione.

Le fonti, che hanno parlato con Al Jazeera a condizione di anonimato, hanno affermato che la cancellazione è arrivata dopo che i membri della comunità musulmana avevano messo in guardia i loro leader dal partecipare all'evento.