Febbraio 28, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Apple risolve la causa collettiva di Family Sharing per 25 milioni di dollari

Apple risolve la causa collettiva di Family Sharing per 25 milioni di dollari

Se hai utilizzato la funzionalità Apple con almeno un’altra persona e hai acquistato un abbonamento all’app tramite l’App Store tra il 2015 e il 2019, potresti ottenere un risarcimento fino a $ 50 dall’azienda. MacRumors Apple pagherà 25 milioni di dollari per risolvere una causa collettiva che accusa il colosso della tecnologia di ingannare i clienti riguardo al Family Sharing.

Questa funzionalità consente a un massimo di sei membri della famiglia di condividere tra loro gli abbonamenti alle app, ma consente ai singoli sviluppatori di impedire alle persone di condividere un singolo abbonamento, se lo desiderano. IL , introdotto nel 2019, accusa Apple di non essere trasparente sulla questione e di ingannare i clienti facendo credere loro di poter condividere un abbonamento per ogni app disponibile sull’App Store. “[The] La causa afferma che “la stragrande maggioranza delle app basate su abbonamento” supporta la condivisione familiare.

Si sostiene inoltre che Apple abbia inserito annunci pubblicitari sulle pagine di destinazione di alcune app basate su abbonamento che non supportano la condivisione familiare. Ciò ha portato “milioni di clienti” a scaricare app basate su abbonamento pensando di potervi accedere con il loro abbonamento Family Sharing, afferma, citando YouTube Red e un puzzle game chiamato Brainwell come esempi di app che non supportano condividere i propri file privati. Abbonamenti con familiari.

Apple ha Ha negato qualsiasi illecito e ha accettato di risolvere il caso solo per evitare i potenziali costi associati a un processo con giuria. La società non ha risposto a una richiesta di commento da parte di Engadget.