Aprile 16, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Almeno 46 persone sono morte in Cile a causa degli incendi boschivi che hanno devastato aree densamente popolate.

Almeno 46 persone sono morte in Cile a causa degli incendi boschivi che hanno devastato aree densamente popolate.

Intenso Gli incendi boschivi stanno devastando un’area densamente popolata del Cile centrale Le inondazioni hanno causato la morte di almeno 46 persone e distrutto circa 1.100 case, hanno detto i funzionari sabato.

“È certo che il numero delle vittime aumenterà nelle prossime ore”. Egli ha detto Sabato il presidente cileno Gabriel Boric.

Il ministro dell'Interno cileno Carolina Toha ha affermato che attualmente ci sono 92 incendi boschivi che divampano nel centro e nel sud del paese, dove le temperature sono state insolitamente alte questa settimana.

Gli incendi più violenti si sono verificati in zona valparaiso, Le autorità hanno esortato le persone a non uscire di casa in modo che i vigili del fuoco, le ambulanze e altri veicoli di emergenza possano passare più facilmente.

Toha non ha fornito alcun dettaglio sui morti.

I residenti sono stati evacuati con l'aiuto dei militari dopo un incendio scoppiato a Valparaiso, in Cile.

Lucas Aguayo Aros/Anadolu tramite Getty Images


Ha detto che due incendi vicino alle città di Quilboy e Villa Alemana hanno bruciato almeno 8.000 ettari (19.770 acri) da venerdì. Uno degli incendi stava minacciando la località costiera di Viña del Mar, dove alcuni quartieri erano già gravemente danneggiati.

A Villa Independencia, un quartiere collinare all'estremità orientale della città, diversi isolati di case e attività commerciali furono completamente distrutti. Auto bruciate con i finestrini rotti ricoprivano le strade coperte di cenere.

“Sono qui da 32 anni e non avrei mai immaginato che ciò potesse accadere”, ha detto Rolando Fernandez, uno dei residenti che hanno perso la casa. Ha spiegato di aver visto per la prima volta il fuoco che bruciava su una collina vicina venerdì pomeriggio. Nel giro di 15 minuti, fuoco e fumo sono esplosi nell'area, costringendo tutti a fuggire per salvarsi la vita.

“Ho lavorato tutta la mia vita, e ora non mi è rimasto più nulla”, ha detto Fernandez.

I vigili del fuoco sono al lavoro per spegnere l'incendio scoppiato nella città di Valparaíso, in Cile.

Lucas Aguayo Aros/Anadolu tramite Getty Images


Tre rifugi sono stati allestiti nella zona di Valparaíso e 19 elicotteri e più di 450 vigili del fuoco sono stati portati nella zona per controllare gli incendi, ha detto Toha. Ha aggiunto che le squadre di soccorso stanno ancora lottando per raggiungere i quartieri più colpiti.

Gli incendi stanno bruciando in montagne inaccessibili e colpendo quartieri precari ai margini di Viña del Mar.

Le autorità hanno anche segnalato un'interruzione di corrente a causa dell'incendio. Nella regione di Valparaiso sono stati evacuati quattro ospedali e tre case di cura, ha detto Toha. Il ministro dell'Interno ha affermato che l'incendio ha distrutto anche due stazioni degli autobus.

Quest’anno l’andamento meteorologico di El Niño ha causato siccità e temperature più elevate del normale nella parte occidentale del Sud America, aumentando il rischio di incendi. A gennaio, gli incendi hanno distrutto più di 42.000 acri di foresta in Colombia, dopo settimane di tempo secco.

READ  L’ex ambasciatore statunitense in Bolivia, Manuel Rocha, è stato accusato per decenni di spionaggio a favore di Cuba