Settembre 25, 2021

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Ain. L’Italia insiste per pagare multe per reati mai commessi

Si dice che due crimini ad alta velocità si siano verificati il ​​9 marzo 2019 in Italia. (Immagine D’Lustrazione © Pixabe)

L’Italia ha chiesto loro di pagare una multa per due biglietti dell’alta velocità per quasi due anni e mezzo… non l’hanno mai fatto.

Chandel e Daniel Richard, coppia in pensione Satilone-la-Balot (Ain) Nemmeno Mai girato il paese con questa macchina, Dillo ai nostri colleghi Progresso.


Prove che la coppia non ha avuto contatti

Il 1 luglio 2019 Chandel Richard, il proprietario del veicolo, ha ricevuto la prima lettera della polizia italiana a Pianora Regiana. Questo indica che l’avrebbe fatto Biglietti a due velocità In territorio italiano, 9 marzo 2019.

Inoltre non è mai andato in Italia con la sua macchina, quest’ultima completamente Immobile in un garage.

La targa mostrata sopra è simile a lui, ma con una differenza: sulla targa dell’auto incriminata, non ci sono linee tra i numeri e le lettere.

Armati di queste prove e con l’aiuto di un insegnante di italiano e della loro nipote, la coppia ha impugnato la multa dopo il consolato francese. E in teoria, The Biglietto cancellato 4 luglio 2019.

L’Italia continua a chiedere soldi

Tuttavia, la storia non finisce per la coppia indoina che continua a ricevere posta in merito a queste multe. Il 30 luglio 2021 arrivò una loro lettera Avviso appropriato E un ordine Pagatore 434.10.

Questa volta il file è pieno: la coppia ha deciso Lamentarsi Al pubblico ministero.

Questo articolo ti è stato utile? Sappi che puoi seguire l’atto nello spazio Il mio messaggio . Con un click, dopo esserti registrato, puoi vedere tutte le novità delle tue città e dei tuoi brand preferiti.

READ  Lettore in Voix Haute loves Italy