Giugno 28, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Aggiornamenti in tempo reale: la Russia invade l'Ucraina

Aggiornamenti in tempo reale: la Russia invade l’Ucraina

Un manifestante contro la guerra con in mano uno striscione ha interrotto un telegiornale trasmesso dalla principale televisione di stato russa intorno alle 21:31, ora di Mosca.

Il cartello dice: “No alla guerra. Ferma la guerra. Non credere che la propaganda che ti dicono sia mentita qui”.

L’ultima riga del cartello in inglese recita “Russi contro la guerra”.

Guarda il momento:

Cosa sappiamo del manifestante: La donna che regge lo striscione è una dipendente del canale, secondo OVD-Info, un gruppo indipendente che monitora le proteste per i diritti umani.

OVD-Info ha riferito sul suo canale Telegram che la dipendente è Maria Ovsyannikova. Gli amici di Ovsyannikova hanno detto a OVD-Info che attualmente lavora nel dipartimento di polizia di Ostankino a Mosca.

La Cnn non può verificare autonomamente che la donna vista interrompere il telegiornale sia Ovsyannikova, ma le foto sui profili social con il suo nome corrispondono a quelle della donna vista sullo schermo.

L’agenzia di stampa statale russa TASS ha confermato quanto riportato da OVD-Info, citando una fonte, e ha aggiunto che potrebbe essere processata.

OVD-Info ha anche ottenuto un video presumibilmente girato da Ovsyannikova prima che interrompesse il telegiornale.

“Quello che sta accadendo ora in Ucraina è un crimine, la Russia è il paese aggressore e la responsabilità di questa aggressione ricade sulla coscienza di una sola persona. Quest’uomo è Vladimir Putin”, ha detto Ovsyanikova nel video, osservando che suo padre è Ucraina e sua madre è russa.

“Purtroppo, negli ultimi anni, ho lavorato su Channel One e ho fatto propaganda per il Cremlino, e ora me ne vergogno molto”, dice. “È un peccato che ho permesso che si dicessero bugie dagli schermi televisivi, vergognandomi di aver permesso che il popolo russo fosse danneggiato”.

“Mi vergogno che siamo rimasti in silenzio nel 2014, quando tutto questo era appena iniziato”, dice. “Non siamo andati alle manifestazioni quando il Cremlino ha avvelenato Navalny, abbiamo osservato in silenzio questo regime antiumano e ora il mondo ci ha voltato le spalle per sempre, e altre dieci generazioni di nostri nipoti non potranno sfuggire alla vergogna di questa guerra fraterna”.

READ  Giornalista ucciso nel raid russo a Kiev

“Siamo russi, siamo intelligenti e intelligenti, e non possiamo fare a meno di fermare tutta questa follia”, dice. “Vai ai raduni e non aver paura! Non possono piantarci tutti!”

Presto, i video del boicottaggio sono stati pubblicati sui social media poco dopo la messa in onda. La CNN ha ottenuto il video da una trasmissione in diretta dal file VK di Russia Channel One.

In pochi minuti, quella trasmissione in diretta era stata rimossa.

Vedi altro:

revisione: una versione precedente di questo post ha riportato erroneamente un file Scrivere L’organizzazione OVD-Info è. OVD-Info è un gruppo indipendente di monitoraggio delle proteste per i diritti umani.