Agosto 14, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Adam Silver mette in dubbio il mandato di New York City del vaccino per la NBA: "La cosa strana per me è che vale solo per i giocatori di casa"

Adam Silver mette in dubbio il mandato di New York City del vaccino per la NBA: “La cosa strana per me è che vale solo per i giocatori di casa”

NBA Il commissario Adam Silver ha messo in dubbio il mandato di vaccinazione di New York City che si applica solo alle squadre locali e ha ipotizzato che il nuovo sindaco della città potrebbe eventualmente decidere di rimuovere l’obbligo di vaccinazione mentre revoca le restrizioni in un’intervista mercoledì su “Get Up” di ESPN.

“Quello che è strano per me è che si applica solo ai giocatori in casa”, ha detto Silver. “…Se questa regola in definitiva riguarda la protezione delle persone nell’arena, non ha senso per me che un giocatore ospite non vaccinato giochi a Barclays, ma nemmeno il giocatore ospitante. Per me, ecco perché dovrebbero prendere uno sguardo a questo decreto”.

Silver, che ha affermato di non avere informazioni privilegiate sul decreto, è stato interrogato sulla questione come Reti Proteggere Keri Irving Continua a stare seduto fuori al Barclays Center perché non è stato vaccinato. Cinque delle prossime sette partite di Brooklyn si svolgeranno a New York City, quattro in casa e una ai New York Knicks.

Silver ha detto che la NBA voleva vedere tutti i giocatori vaccinati e potenziati, ma la Players Association non era disposta a farlo rispettare. Ha detto che circa il 97-98% dei giocatori ha ricevuto una vaccinazione volontaria e “la stragrande maggioranza di loro è stata potenziata”.

Ma Silver ha anche detto che avrebbe potuto vedere il sindaco di New York City Eric Adams cambiare la legge esistente.

“Essendo qui nel mercato di New York, soprattutto nell’ultima settimana, molte delle restrizioni sul mascheramento sono state revocate”, ha affermato Silver. “Puoi sentirlo in città. Ci sono più persone nei ristoranti, più persone fuori. Anche se la mia opinione personale è che le persone dovrebbero essere vaccinate, posso immaginare uno scenario in cui Brooklyn, come parte di New York City, con un nuovo sindaco ora… lo vedo decidere di cambiare strada facendo e dire che non è più necessario avere l’obbligo di vaccinazione”.

READ  La fonte afferma che Luka Doncic è "non confermato" per Gara 3, ma il ritorno dei Dallas Mavericks si avvicina

A seguito dei commenti di Silver, un portavoce del Consiglio comunale di New York ha ribadito la posizione del sindaco Adams in una dichiarazione l’atletaMike Vorkunov incoraggia tutti i newyorkesi a vaccinarsi.

“Fin dal primo giorno, il sindaco è stato chiaro che seguiremo la scienza. I newyorkesi devono essere vaccinati per proteggere se stessi e gli altri e aiutare la città di New York a riprendersi e a riaprire completamente. Il mandato del vaccino Key2NYC rimane in vigore e incoraggiamo tutti I newyorkesi devono farsi vaccinare e vaccinare”.

“Sono l’unico giocatore che ha a che fare con questo, a New York City, perché sto giocando lì”, ha detto Irving questo fine settimana. “Se mi trovassi da qualche altra parte, in un’altra città, probabilmente non sarebbero le stesse circostanze. Ma poiché sono lì, abbiamo Eric Adams, abbiamo un mandato da New York, abbiamo cose da fare per condizioni di vita reale questo non riguarda solo me, fratello. Tu. Mi fai queste domande: non mi sento in colpa. Sto solo vivendo la mia vita al meglio che posso fare, proprio come tutti gli altri che mi sono persi in questi ultimi due anni. “

(Foto: Tom Pennington/Getty Images)