[Video] Meizu M3 Note: prime impressioni ed unboxing

0

Continuiamo a parlare di dispositivi cinesi presentandovi oggi l’unboxing di Meizu M3 Note, un dispositivo non recente ma che, almeno secondo noi, ha da poco raggiunto un prezzo veramente interessante. Sarà un best buy? Scopriamolo insieme in queste considerazioni iniziali e, successivamente, nella nostra recensione completa.

Contenuto della confezione

La scatola bianca ha uno stile minimal e non presenta alcuna foto o disegno: gli unici elementi distintivi sono la scritta M3 Note sulla parte superiore ed il marchio Meizu su quella laterale. Al suo interno, oltre ovviamente allo smartphone, troviamo:

  • Una spilletta per le SIM con logo Flyme
  • Cavo USB/micro USB per la ricarica
  • Caricatore da muro da 2A
  • Cuffie auricolari Meizu ep-21 HD

Design

Le eleganti linee unite ad i materiali pregiati non fanno sfigurare l’M3 Note davanti a qualunque altro dispositivo top di gamma. Il design ricorda (un po’ troppo) quello dell’iPhone 6, soprattutto per quanto riguarda la scocca unibody in alluminio serie 6000 (utilizzata anche sui device della Mela morsicata); quest’ultima è interrotta da due bande in policarbonato atte a permettere alle antenne di funzionare correttamente.

Nella parte posteriore troviamo la fotocamera da 13 megapixel leggermente incavata all’interno della scocca, il doppio flash LED dual tone e subito sotto il logo Meizu. Sul bordo inferiore trovano posto dei fori circolari sotto i quali sono alloggiati il microfono (lato sinistro) e lo speaker (lato destro); al centro troviamo l’entrata micro USB per la ricarica. Il lato sinistro è completamente pulito, fatta eccezione per lo sportellino per la nano SIM /micro SD (o in alternativa una seconda SIM di tipo micro). Sul lato destro troviamo il tasto di accensione/spegnimento ed il bilanciere del volume: entrambi i tasti sono leggermente incavati nella scocca in modo da regalare al dispositivo un tocco di eleganza in più.

Sul bordo superiore vi è il foro per il jack da 3,5 e il secondo microfono per la soppressione dei rumori. La parte frontale ospita il generoso display LCD Full HD da 5,5 pollici di diagonale con risoluzione di 403 ppi. Sempre nella parte posteriore, oltre ai vari sensori, vi è la fotocamera frontale da 5 megapixel e, nella parte inferiore, un tasto fisico che funge anche da sensore di impronte digitali. Per quanto riguarda le dimensioni, il dispositivo misura 153,5 x 75,5 x 8,2 mm mentre il peso è di 163 grammi.

Prime Impressioni

Il Meizu M3 Note sembra essere abbastanza fluido e reattivo. Il cuore di questo dispositivo è un processore Mediatek MT6755 Helio P10 octa-core: tutti e otto i core hanno architettura Cortex A53 ma mentre i primi quattro hanno una frequenza di 1,8 GHz e sono destinati a mantenere le prestazioni del dispositivo elevate, i secondi hanno una velocità di clock di 1 GHz in modo da impedire l’elevato consumo energetico. Il sistema pare funzionare bene ma ci riserviamo di pronunciarci più approfonditamente durante la recensione. La GPU è una Mali T860MP2 mentre la memoria RAM è da 2 GB per il modello da 16 GB di ROM e 3 GB per quello da 32.

Il sistema operativo è Android 5.1 con interfaccia proprietaria Meizu chiamata Flyme; quest’ultima è ricca di funzioni interessanti e di gesture capaci di non far sentire la mancanza di Android Marshmallow. Tutto sommato il dispositivo sembra, almeno da questo primo contatto, comportarsi abbastanza bene. Vi invitiamo a guardare il nostro video unboxing e a seguirci per le prossime recensioni. Se volete acquistare il device, vi mettiamo a fine pagina il link all’acquisto su Gearbest al prezzo di circa 133€ versione 16 GB.

Julyano
Salve a tutti, sono Giuliano. Sono un ragazzo da sempre appassionato di tecnologia: ha un chip? Allora mi interessa! Adoro l'ironia e l'umorismo in generale, quindi non me ne vogliate se qualche volta mi capiterà di fare una battutina :D Che altro dire?? Forse solo.... Stay hungry sta....no ho sbagliato, volevo dire Stay Pure!