Giugno 23, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Una fonte dice che 17 dei 20 medici americani bloccati a Gaza se ne stanno andando con l’aiuto di funzionari americani

Una fonte dice che 17 dei 20 medici americani bloccati a Gaza se ne stanno andando con l’aiuto di funzionari americani

Una fonte a conoscenza della situazione ha detto che 17 dei 20 medici americani bloccati a Gaza se ne sono andati, mentre è rimasto il medico noto per aver salvato la vita al senatore Tammy Duckworth.

La fonte ha detto che i funzionari americani hanno ricevuto i 17 volontari degli aiuti umanitari al valico di Kerem Shalom sul confine israeliano, dopo che l’ambasciata americana a Gerusalemme ha contribuito a facilitare il loro passaggio sicuro.

La fonte ha detto che il dottor Adam Hamwi, a cui è stato attribuito il merito di aver salvato la vita di Duckworth, democratica dell’Illinois, quando partecipò alla guerra in Iraq 20 anni fa, era tra i tre medici americani rimasti in Iraq.

La partenza è avvenuta dopo che i medici erano rimasti intrappolati a Gaza a causa della chiusura dei valichi di frontiera da parte di Israele in vista della prevista invasione israeliana su larga scala della città di Rafah. Funzionari israeliani hanno dichiarato all’inizio della settimana di aver riaperto il valico di Kerem Shalom, un valico vitale per gli aiuti umanitari.

Il dottor Ammar Ghanem, uno specialista di terapia intensiva di Detroit che si è recato a Gaza per offrire i suoi servizi di volontariato, ha detto all’inizio della giornata che un gruppo di volontari medici americani ha lasciato Gaza venerdì attraverso il valico. Sembra che questi diciassette medici siano gli autori di questa raccolta.

Un portavoce del Dipartimento di Stato ha detto in risposta alle domande sulle partenze: “Siamo stati in stretto contatto con i gruppi a cui appartengono questi medici americani, e siamo stati in contatto con le famiglie di questi cittadini americani”.

READ  Combattenti volontari ucraini usano un carro armato chiamato "Rabbit" contro le forze russe

La fonte ha detto che i tre medici che hanno scelto di restare sono consapevoli che l’ambasciata americana potrebbe non essere in grado di facilitare la loro partenza nello stesso modo di venerdì, descrivendolo come un “processo davvero unico”.

Dott.. Adam Hamwi.Notizie della NBC

Tra le preoccupazioni per le vittime civili, il presidente Joe Biden ha detto che non avrebbe fornito a Israele alcune armi e proiettili di artiglieria se avesse lanciato un attacco di terra su Rafah, dove milioni di palestinesi si stanno rifugiando. Alti funzionari dell’amministrazione hanno affermato in precedenza che gli Stati Uniti avevano bloccato la spedizione di alcune armi offensive destinate a Israele.

All’inizio di questa settimana, il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha riconosciuto un disaccordo con Biden sul piano, dicendo alla CNBC che il processo stava comunque procedendo rapidamente e sarebbe stato completato entro diverse settimane.

Nel frattempo, gli Stati Uniti hanno costruito un bacino galleggiante per trasportare camion di aiuti umanitari a Gaza. Le spedizioni hanno cominciato a muoversi venerdì mattina. Lo ha detto il comando centrale americano.

Duckworth sta lavorando per far uscire in sicurezza al-Hamwi da Gaza, che è sotto attacco israeliano dopo l’invasione a sorpresa da parte dei militanti di Hamas il 7 ottobre. Questo attacco ha portato Israele a dichiarare guerra al gruppo armato con sede a Gaza.

In un’intervista all’inizio di questa settimana, l’ex chirurgo da combattimento dell’esercito ha detto che c’è molto lavoro da fare a Gaza.

“Stiamo facendo del nostro meglio con le risorse di cui disponiamo per continuare la missione per cui siamo qui, ovvero prenderci cura della popolazione di Gaza, dei feriti e dei malati”, ha affermato.