Febbraio 21, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Un sondaggio di CBS News ha rilevato che gli americani avvertono l’impatto dell’inflazione sugli standard di vita e sulle opportunità

Un sondaggio di CBS News ha rilevato che gli americani avvertono l’impatto dell’inflazione sugli standard di vita e sulle opportunità

In effetti, l’impatto dell’inflazione potrebbe andare oltre la pressione diretta sulle tasche degli americani, fino a una maggiore sensazione che stia soffocando le opportunità in America, e a una sensazione più profonda che i problemi economici che il paese ha dovuto affrontare negli ultimi anni sono stati, come conseguenza, nel suo complesso, più difficile di altri problemi che ha dovuto affrontare. In generazioni.

Quindi, anche con ottimi rapporti sull’occupazione e economisti che parlano di un “atterraggio morbido”, le persone affermano di prestare ancora più attenzione alle proprie esperienze che alle misure macroeconomiche – e un numero significativo afferma che i loro redditi non tengono il passo.

Oggi sempre più persone affermano che il loro tenore di vita è peggiore, non migliore, di quello dei loro genitori, e queste fasce di età includono molti Millennial e Gen. Il tradizionale sogno americano.

Sono passati quattro decenni da quando gli americani non hanno visto l’inflazione come negli ultimi anni. Quando agli americani viene chiesto di contestualizzare i problemi attuali, affermano che le difficoltà economiche causate dalla pandemia sono state le peggiori delle ultime due generazioni, più del crollo e della Grande Recessione del 2008-2009, e di altre recessioni negli anni ’90 e ’80. E più come l’inflazione e la carenza di gas negli anni ’70.

La giornata di oggi sarà sicuramente più fresca nella mente e porterà qui alcuni effetti di modernità, ma sottolinea il fatto che molti adulti non hanno mai sperimentato questo tipo di inflazione prima. (Per gli over 65 che erano adulti negli anni ’70, risaltano anche le recenti difficoltà del Paese.)

La “separazione” tra micro e macro?

Per mesi, i tradizionali numeri “macro” del Paese, come la crescita dell’occupazione, l’occupazione, il PIL e persino il tasso di inflazione, hanno spesso mostrato segnali di forza o di miglioramento.

READ  L'S&P 500 e il Dow Jones sono scambiati a livelli record mentre le azioni continuano a salire

Quindi abbiamo chiesto loro direttamente cosa gli interessa e le persone dicono che prestano più attenzione all’esperienza personale rispetto a questo tipo di personalità economica.

Il mercato del lavoro può essere forte, ma tre quarti di loro ritengono che i loro redditi non siano al passo con l’inflazione.

È diffusa la sensazione che le opportunità stiano aumentando solo per i ricchi, non per la classe media. In generale, per un certo periodo gli americani hanno espresso scetticismo riguardo alle disuguaglianze di opportunità, ma oggi l’idea più ampia secondo cui “tutti hanno la possibilità di andare avanti” è passata in secondo piano rispetto a prima della pandemia.

Quindi cosa possiamo fare?

Ulteriori aumenti dei tassi non sono un’idea molto popolare per controllare l’inflazione – non sono particolarmente apprezzati dalle persone nella fascia di reddito più bassa.

Gli americani inoltre non vogliono vedere un aumento dei tassi di disoccupazione (magari a causa di tassi di interesse più elevati) se ciò significa frenare l’inflazione.

Alla fine degli anni ’70, quando il paese stava affrontando tassi di inflazione elevati, un sondaggio della CBS News si interrogava su questo e sull’idea di controlli governativi sui prezzi. Quindi abbiamo posto una domanda simile ora e abbiamo scoperto che la maggior parte sosterrebbe l’idea (molto ipotetica).

Il sostegno al controllo dei prezzi comprende un gran numero di democratici e, sebbene il partito possa essere associato a un approccio di mercato più libero nella mente del pubblico, anche più della metà dei repubblicani lo sostiene.

Cosa significa questo per la Casa Bianca?

La maggior parte degli americani crede che il pres Potere Controllare l’inflazione.

In alcuni contesti, e su questioni in qualche modo simili degli anni ’70 e ’80, molti la pensavano così anche a quel tempo. Data la complessità dell’economia globale – e il fatto che le persone sono consapevoli delle molteplici cause dell’inflazione – potrebbero o meno fornire letture accurate della forza dell’ufficio di presidenza. In ogni caso, finché l’inflazione è elevata, questo potrebbe essere uno dei motivi per cui il presidente Biden continua a ricevere voti negativi per la sua gestione della questione.

Le persone non si incolpano per l’inflazione, che si presenta sotto forma di “elevata domanda dei consumatori”. Le sue ragioni principali puntano a fattori più lontani, a fattori internazionali, al sospetto di prezzi eccessivi da parte delle imprese e alla spesa pubblica.

L’inflazione rimane la ragione principale per cui le persone sentono che l’economia va male, quando è così. Le opinioni sull’economia nel complesso rimangono ampiamente negative (anche se in gran parte sono dovute anche a faziosità) e sono di nuovo più vicine ai livelli della primavera rispetto a quest’autunno. Il modello di quest’anno è stato un numero che dice “cattivo” che si sposta tra la metà e la metà degli anni ’60. Forse riflette una certa incertezza in corso sulle sue prospettive generali.

Biden continua a ricevere una diffusa disapprovazione per la sua gestione dell’inflazione, e gli americani restano più propensi a credere che le azioni della sua amministrazione abbiano portato alla sua crescita, non al suo rallentamento.

L’amministrazione Biden spesso pubblicizza i propri risultati legislativi in ​​materia economica, ma le valutazioni degli americani su cose come il Build Back Better Act e l’Inflation Reduction Act sono contrastanti. Molti, compresi membri del partito presidenziale, affermano di non averne sentito abbastanza parlare, almeno non per nome.


Questo sondaggio CBS News/YouGov è stato condotto su un campione rappresentativo a livello nazionale di 2.144 residenti adulti negli Stati Uniti intervistati dal 6 all’8 dicembre 2023. Il campione è stato ponderato per sesso, età, razza e istruzione in base all’U.S. Census Community Survey American and Current Population Sondaggio e votazioni precedenti. Il margine di errore è ±2,8 punti.

Nel sondaggio CBS News citato nel 1979 e nel 2017, i partecipanti sono stati intervistati telefonicamente utilizzando il campionamento RDD. La questione più importante del 1979 a quel tempo era codificata attraverso risposte aperte.

Linee superiori: