Giugno 21, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Un pianeta potenzialmente abitabile delle dimensioni della Terra è stato scoperto a 40 anni luce di distanza

Un pianeta potenzialmente abitabile delle dimensioni della Terra è stato scoperto a 40 anni luce di distanza

Secondo un nuovo studio, un pianeta extrasolare potenzialmente abitabile, grosso modo delle dimensioni della Terra, è stato trovato in un sistema situato a 40 anni luce di distanza.

I ricercatori hanno affermato che il pianeta ha all’incirca le dimensioni di Venere, leggermente più piccolo della Terra, e potrebbe essere sufficientemente temperato da sostenere la vita.

Il pianeta, chiamato Gliese 12 b, impiega 12,8 giorni per orbitare attorno a una stella grande il 27% del Sole. Non è ancora noto se questo pianeta extrasolare abbia un’atmosfera.

Ma gli scienziati dietro lo studio hanno pubblicato giovedì sulla rivista Avvisi mensili della Royal Astronomical SocietySi stima che Gliese 12 b abbia una temperatura superficiale di circa 42 ° C (107 ° F). Anche se fa caldo, questa temperatura è inferiore a quella della maggior parte delle migliaia di esopianeti scoperti finora.

“Gliese 12 b potrebbe trovarsi alla giusta temperatura affinché l’acqua liquida si raccolga sulla sua superficie, e questo è importante perché tendiamo a pensare che l’acqua liquida sia una componente essenziale della vita come la conosciamo”, ha affermato Shishir Dholakia, uno dei ricercatori. coautori dello studio. Dottorando presso il Centro di Astrofisica dell’Università del Queensland Meridionale, Lo ha detto in un comunicato.

I ricercatori sono ansiosi di dare un’occhiata più da vicino all’esopianeta, anche utilizzando il James Webb Space Telescope della NASA, che è stato lanciato nello spazio nel 2021 ed è dotato di una serie avanzata di strumenti in grado di studiare le atmosfere degli esopianeti.

Gli scienziati vogliono determinare se il pianeta ha un’atmosfera simile a quella della Terra, o se la sua atmosfera è estrema e ostile come quella di Venere. D’altra parte, Gliese 12 b potrebbe non avere alcuna atmosfera, o un’atmosfera insolita e non vista nel nostro sistema solare, hanno detto.

READ  Falena poiana: un insetto simile a un uccello con un gigantesco apparato boccale succhiante

I risultati potrebbero aiutare i ricercatori a comprendere meglio i fattori che rendono abitabili gli esopianeti. Le osservazioni potrebbero anche far luce su come si è evoluto il nostro sistema solare.

“Poiché Gliese 12 b si trova tra la Terra e Venere in termini di temperatura, la sua atmosfera può insegnarci molto sui percorsi di abitabilità che i pianeti seguono mentre si evolvono”, afferma la coautrice dello studio Larissa Palethorpe, dottoranda presso l’Università di Edimburgo. e l’Università di Londra. , Lo ha detto in un comunicato.

Gliese 12 b è stato scoperto utilizzando i dati del satellite Transiting Exoplanet Survey della NASA, progettato per osservare una vasta porzione di cielo per circa un mese alla volta. Il telescopio spaziale, lanciato nello spazio nel 2018, ricerca i cambiamenti periodici nella luminosità di decine di migliaia di stelle.

Se la stella si affievolisce a intervalli regolari, potrebbe essere un segno che un pianeta sta orbitando attorno alla stella, passando davanti ad essa e bloccandone temporaneamente la luce.