Luglio 3, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Un nuovo leader mondiale del GNL potrebbe emergere quest'anno - RT Business News

Un nuovo leader mondiale del GNL potrebbe emergere quest’anno – RT Business News

Gli Stati Uniti sono sulla buona strada per diventare il più grande esportatore mondiale di gas naturale liquefatto (GNL) nel 2022, il colosso energetico Shell con sede nel Regno Unito Egli ha detto Nella sua previsione annuale per il mercato del gas naturale liquefatto.

Le esportazioni di GNL sono cresciute nel 2021 nonostante una serie di interruzioni impreviste che hanno colpito il GNL disponibile per la consegna. Gli Stati Uniti hanno guidato la crescita delle esportazioni con un aumento di 24 milioni di tonnellate anno su anno e si prevede che diventeranno il più grande esportatore mondiale di GNL nel 2022,Shell ha detto nel rapporto pubblicato lunedì.

Alla fine del 2021, gli Stati Uniti erano solo al terzo posto nelle esportazioni globali di GNL, dopo Australia e Qatar.

Secondo Shell, l’America ha due paesi da ringraziare per la crescita delle sue esportazioni di GNL, con Cina e Corea del Sud che hanno visto un aumento della domanda di GNL lo scorso anno. Nella sua ricerca per passare a fonti di energia più pulite, Pechino ha aumentato le sue importazioni di GNL di 12 milioni di tonnellate (a 79 milioni), aggirando il Giappone e diventando il più grande importatore mondiale di GNL.

Durante il 2021, gli acquirenti cinesi di GNL hanno firmato contratti a lungo termine per oltre 20 milioni di tonnellate all’anno, indicando il ruolo continuo del GNL nella transizione dal carbone al gas nei settori chiave dell’energia e contribuendo a raggiungere la sua ambizione di essere carbon neutral entro il 2060,dichiarato nella relazione.

READ  Il petrolio sale a causa del divieto degli Stati Uniti sul petrolio russo, le azioni asiatiche oscillano

Il GNL sta anche rafforzando il suo ruolo di vettore di alimentazione di riserva in caso di interruzione di corrente. Ad esempio, lo scorso anno il Brasile ha triplicato le sue importazioni di gas naturale liquefatto a causa di persistenti siccità che hanno ridotto la produzione di elettricità nelle centrali idroelettriche.

Nel complesso, Shell traccia un brillante futuro per il GNL, affermando che “La domanda globale di GNL dovrebbe superare i 700 milioni di tonnellate all’anno entro il 2040“- Aumento del 90% rispetto alla domanda nel 2021. L’Asia dovrebbe emergere come il principale consumatore come”Il GNL sta sostituendo le fonti di energia con emissioni più elevate, aiutando a rispondere alle preoccupazioni sulla qualità dell’aria e aiutando a progredire verso gli obiettivi di emissioni di carbonio”.

“Mentre i paesi sviluppano sistemi energetici a basse emissioni di carbonio e perseguono obiettivi di emissioni zero, l’attenzione su forme più pulite di gas e misure di decarbonizzazione aiuterà il GNL a rimanere una fonte di energia affidabile e resiliente per i decenni a venire.Wael Sawan, capo del dipartimento per le energie rinnovabili di Shell, ha affermato nel rapporto.

Per altre storie su economia e finanza, visita RT.Divisione commerciale

Puoi condividere questa storia sui social media: