Maggio 25, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

TikTok e Universal Music Group pongono fine alla disputa con un nuovo accordo

TikTok e Universal Music Group pongono fine alla disputa con un nuovo accordo

Universal Music Group ha firmato un accordo “multidimensionale” con TikTok che lo vedrà firmato Elenco degli artisti – che include Taylor Swift, Drake e Olivia Rodrigo – ritorna sugli oltre 1 miliardo di utenti della piattaforma di social media. UMG ha iniziato a ritirare la sua musica da TikTok il 1° febbraio dopo la scadenza del vecchio contratto.

In particolare, l’accordo affronterà le preoccupazioni di UMG e dei suoi artisti riguardo all’intelligenza artificiale generativa. “TikTok e UMG lavoreranno insieme per garantire che lo sviluppo dell’intelligenza artificiale nell’industria musicale protegga l’arte umana e l’economia che fluisce verso questi artisti e cantautori”, si legge nella dichiarazione: Comunicato stampa che annuncia l'accordo. “TikTok si impegna inoltre a collaborare con UMG per rimuovere dalla piattaforma la musica non autorizzata generata dall'intelligenza artificiale, nonché strumenti per migliorare l'attribuzione di artisti e cantautori.”

“Siamo entusiasti di dare il benvenuto a UMG e UMPG su TikTok”, ha affermato Ole Oppermann, responsabile globale dello sviluppo del business musicale di TikTok. “In particolare, lavoreremo insieme per garantire che gli strumenti di intelligenza artificiale siano sviluppati in modo responsabile per consentire una nuova era di creatività musicale e coinvolgimento dei fan, proteggendo al contempo la creatività umana”.

L’accordo include anche “nuove opportunità di monetizzazione” derivanti dalle crescenti capacità di e-commerce di TikTok. TikTok si impegna inoltre a continuare a creare strumenti per aiutare gli artisti a sfruttare meglio la piattaforma in aree come l'analisi e la biglietteria integrata.

Le aziende affermano che stanno “lavorando con urgenza” per riportare gli artisti sulla piattaforma.