Maggio 25, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Steward Health Care sta cercando protezione in caso di fallimento

Steward Health Care sta cercando protezione in caso di fallimento

Dopo mesi di incertezza sul suo futuro, la più grande catena ospedaliera privata a scopo di lucro della nazione ha dichiarato bancarotta in Texas.

Lunedì Steward Healthcare, con sede a Dallas, ha dichiarato fallimento ai sensi del Capitolo 11, affermando che si muoverà per ristrutturare il proprio debito sotto la supervisione del tribunale e continuerà a gestire i suoi ospedali negli Stati Uniti – di cui otto in Massachusetts – così facendo.

Steward negozierà i termini per uno status di “debitore in possesso” con il proprietario della proprietà, Medical Properties Trust, “per un finanziamento iniziale di 75 milioni di dollari e fino a ulteriori 225 milioni di dollari”, ha affermato la società. Lo ha detto in un comunicato in cui annuncia la decisione.

La società ha aggiunto nella sua dichiarazione: “Gli ospedali Steward, i centri medici e gli studi medici sono aperti e continuano a servire i pazienti e la comunità più ampia, e il nostro impegno nei confronti dei nostri dipendenti non cambierà”.

Steward gestisce più di 30 ospedali in una manciata di stati, impiegando decine di migliaia di lavoratori, di cui 16.000 nel Massachusetts, secondo i loro sindacati. Nella dichiarazione di fallimento, Steward stimava il numero dei suoi creditori in oltre 100.000 e le sue passività comprese tra 1 e 10 miliardi di dollari. La società ha valutato i suoi asset nella stessa fascia.

Nella sua dichiarazione, Steward ha attribuito le sue difficoltà finanziarie ai tassi di rimborso governativi, all’aumento del costo del lavoro e all’inflazione, nonché agli effetti persistenti della pandemia di COVID-19.

“Steward Health Care ha fatto tutto ciò che era in suo potere per operare con successo in un ambiente sanitario estremamente difficile”, ha affermato Ralph de la Torre, CEO di Steward.

I funzionari statali monitorano l’assistenza presso le strutture di Steward, che si trovano principalmente nel Massachusetts orientale. Lo stato si sta preparando a presentare istanza di fallimento di Steward e “i pazienti non dovrebbero esitare a cercare cure”, ha detto lunedì in una dichiarazione il segretario statale per la salute e i servizi umani, Kate Walsh.

READ  I futures sulle azioni sono piatti poiché gli investitori attendono profitti dalle grandi banche

“L’amministrazione Haley-Driscoll sta lavorando con Steward e tutti i potenziali partner per sostenere un trasferimento ordinato di proprietà che protegga l’accesso alle cure, preservi posti di lavoro e stabilizzi il nostro sistema sanitario”, ha scritto Walsh.

Circondata da funzionari sanitari, leader sindacali e dal procuratore generale dello stato lunedì mattina, la governatrice Maura Healey ha attribuito la colpa del fallimento di Steward direttamente ai leader dell’azienda.

“Questa situazione deriva dall’avidità, dalla cattiva gestione e dalla mancanza di trasparenza da parte della leadership di vigilanza a Dallas, in Texas”, ha detto Healey.

Tuttavia, ha sottolineato che l’azienda sta adottando misure per trattenere i dipendenti, che le sue porte rimangono aperte ai pazienti e ha affermato che il fallimento fornisce un processo “strutturato” per affrontare i debiti, le passività e il potenziale trasferimento della proprietà.

“In definitiva, questo è un passo verso il nostro obiettivo di far uscire Steward dal Massachusetts”, ha detto Healey.

I funzionari statali hanno detto di aver creato Linea diretta e sito web Fornire informazioni e risorse ai pazienti, al personale e ai membri della comunità. Si sono impegnati a fare tutto il possibile per mantenere i servizi sanitari e hanno ringraziato il personale di Steward per continuare a presentarsi ogni giorno per prendersi cura dei pazienti.

Alcuni lavoratori degli Steward Hospitals statali avevano precedentemente descritto condizioni difficili quando le finanze dell’azienda erano diventate tese, comprese fatture non pagate e carenza di forniture. Il dottor Vartan Yeghiazarians, capo dello staff medico dell’Ospedale della Sacra Famiglia, ha affermato che lo scorso dicembre i problemi stavano causando il ritardo o l’annullamento di alcune procedure mediche.

“Penso che sia stato allora che abbiamo iniziato a notare che le cose andavano davvero male”, ha detto Yegizarianz a Deborah Baker della WBUR.

READ  Come gli ucraini raccolgono donazioni in criptovaluta

I funzionari statali hanno detto venerdì scorso di aver istituito un Centro di comando Per aiutare a gestire gli effetti di qualsiasi potenziale perdita di servizi, chiusura di ospedali, trasferimento di proprietà o fallimento. Hanno affermato che il loro obiettivo è mantenere la stabilità del sistema sanitario statale.

Le rivelazioni sui problemi finanziari di Steward a gennaio hanno suscitato critiche sul ruolo delle aziende a scopo di lucro nel settore sanitario e richieste di maggiore controllo. I legislatori del Massachusetts hanno recentemente proposto una legislazione che regolerebbe in modo più preciso gli ospedali dello stato.

Il processo di fallimento potrebbe rivelare nuovi dettagli sulle difficoltà finanziarie di Steward e su quanto sia diventata insostenibile la situazione. L’azienda ha conservato a lungo i propri registri finanziari, sfidando anche una regola del Massachusetts che impone alle aziende ospedaliere di divulgare informazioni finanziarie dettagliate.

I funzionari statali a febbraio hanno chiesto più documenti, ma hanno affermato che la società non aveva rispettato completamente la scadenza.

Sebbene Steward abbia affermato di essere alla ricerca di un acquirente per i suoi ospedali nel Massachusetts, non è stato ancora raggiunto alcun accordo.

Funzionari statali hanno notato che un ostacolo alla ricerca di nuovi operatori per gli Steward Hospitals sono gli accordi di locazione con il Medical Properties Trust. Nel 2016, Steward ha venduto gli edifici e gli immobili del Massachusetts Hospital a MPT. I proventi della vendita hanno aiutato i dirigenti di Steward a lanciare un’espansione nazionale, ma hanno gravato sui loro ospedali con l’affitto.

Steward sta anche vendendo la sua rete di medici, Stewardship Health. A marzo, Steward ha annunciato di aver raggiunto un accordo con Optum, la cui società madre, UnitedHealth Group, possiede la più grande compagnia assicurativa UnitedHealthcare. La Commissione statale per la politica sanitaria esaminerà l’accordo, ma ha affermato che le società non hanno ancora presentato la documentazione completa. Steward ha osservato che i tempi di questo processo hanno avuto un ruolo nella sua decisione di dichiarare fallimento.

READ  Le esportazioni cinesi crescono per la prima volta in 6 mesi per sostenere le fabbriche

“Con il ritardo nella chiusura della transazione Stewardship Health, Steward è stata costretta a cercare modi alternativi per portare avanti le sue operazioni”, ha scritto lunedì De La Torre in una nota. “Con i finanziamenti aggiuntivi in ​​questo processo, siamo fiduciosi che manterremo gli ospedali aperti, dotati di personale e operativi in ​​modo da mantenere la nostra assistenza per i nostri pazienti e il personale”.

Laura Pellegrini, presidente e amministratore delegato della Massachusetts Association of Health Plans, ha dichiarato lunedì in una dichiarazione che il suo gruppo, che rappresenta 14 piani sanitari, continuerà a fornire copertura presso le strutture Steward.

“La Massachusetts Association of Health Plans e i nostri piani membri comprendono l’incertezza creata dall’azione odierna di Steward Health Care di presentare istanza di fallimento ai sensi del Capitolo 11”, ha scritto. “Tuttavia, questa dichiarazione non significa che gli ospedali, i centri medici o i gruppi di medici del sistema saranno chiusi. I pazienti possono continuare a ricevere cure in tutte le strutture Steward.”

La Massachusetts Nurses Association ha elogiato gli operatori del settore alberghiero per aver servito i pazienti attraverso un processo “stressante”. In una dichiarazione, il sindacato ha esortato i leader del settore sanitario e i funzionari statali a “adottare immediatamente le misure necessarie per garantire la conservazione di queste strutture e una transizione sicura verso una proprietà più stabile, responsabile e senza scopo di lucro”.

“L’inazione aggraverebbe le disuguaglianze sanitarie, creerebbe il deserto degli ospedali e indebolirebbe l’intera infrastruttura sanitaria per tutti i pazienti in Massachusetts”, ha affermato il sindacato.

Questa è una storia in via di sviluppo e verrà aggiornata.