Aprile 23, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Steph Curry rimbalza vincendo in trasferta contro i Knicks – NBC Sports Bay Area e California

Steph Curry rimbalza vincendo in trasferta contro i Knicks – NBC Sports Bay Area e California

Il risultato è quadrato

Stephen Curry ha smesso di sparare e ha segnato 31 punti con otto triple mentre i Warriors hanno battuto i New York Knicks 110-99 giovedì.

Curry ha segnato una doppia doppia nel primo tempo e ha concluso con 11 rimbalzi aiutando i Warriors a ottenere la loro 12esima vittoria in 15 partite.

Jonathan Kuminga ha messo a segno 25 punti, otto rimbalzi e due stoppate per i Warriors (31-27). Klay Thompson ha aggiunto 16 punti e cinque rimbalzi. Draymond Green ha segnato sette punti, 10 rimbalzi e sei assist. Chris Paul ha segnato 11 punti, sei assist e tre palle recuperate.

Golden State, che è entrato a metà partita dietro ai Los Angeles Lakers al nono posto nella Western Conference, non è mai stato sotto nonostante una notte irregolare in attacco, ma ha compensato con una delle sue migliori partite difensive della stagione.

I Knicks (35-25), quarti nella Eastern Conference, hanno tirato con il 36,8% da terra e hanno commesso 12 palle perse.

I Warriors hanno ottenuto la seconda vittoria consecutiva senza Andrew Wiggins, rimasto lontano dalla squadra per motivi personali. Moses Moody ha iniziato in assenza di Wiggins e ha segnato otto punti e quattro rimbalzi.

Ecco gli highlights della partita di giovedì al Madison Square Garden:

L'avvio veloce dà il tono

I Warriors hanno dato il tono fin dall'inizio quando hanno aperto la seconda tappa di questo viaggio con un parziale di 14-0, che avrebbe potuto, e probabilmente avrebbe dovuto, essere più grande. Quel primo scatto, il più lungo dall'inizio di Golden State dal 1977-78, ha messo i Knicks sulla buona strada per la seconda serie di apertura più lunga della NBA nella stagione 2023-24.

READ  L'incertezza circonda il giocatore dei Giants Kenny Goladay dopo la partita dei Jets

Curry ha guidato la carica e ha segnato le sue prime tre triple, mentre Moody ha preso un passaggio di Green sotto canestro, poi ha finto di pompare, ha segnato e ha subito fallo. Il gioco da tre punti ha portato Golden State avanti 20-4.

I Knicks, rimasti a reti inviolate nei primi sei minuti di gioco, sono avanzati rapidamente e hanno ridotto il punteggio a 55-46 nel primo tempo quando l'ex Warrior Donte DiVincenzo ha effettuato due dei tre tiri liberi dopo aver subito un fallo da Green con un decimo di la palla. Il secondo rimanente è nel secondo quarto.

Quella partenza veloce è stata cruciale dato che i Knicks hanno controllato gran parte del secondo tempo e hanno mantenuto un vantaggio per 89-85 nel quarto quarto prima che Kuminga aiutasse i Dubs a staccarsi.

Steve si riprende

Troppa fatica e stanchezza per Curry.

Il due volte Giocatore della Partita, i cui tiri erano stati bloccati nelle due partite precedenti, ha trovato presto il suo ritmo e non si è mai arreso. Il suo arrivo al Madison Square Garden non è certo una sorpresa. La luce di Curry ha sempre brillato più intensamente nella Grande Mela, dove storicamente ha giocato alcune delle sue partite più brillanti.

Questa volta si è trattato di un'altra prestazione eccezionale del miglior tiratore dei Warriors.

Curry ha segnato 11 dei suoi punti nel primo quarto e ha preso sette rimbalzi, segnando il massimo in qualsiasi quarto della sua carriera. Ha avuto una doppia doppia nel primo tempo ed è stato 11 su 26 al tiro.

Questo dovrebbe mettere a tacere ogni preoccupazione o preoccupazione sulla resistenza di Curry. Come ha sottolineato qualche giorno fa, ci sono alti e bassi in ogni stagione, e i bassi sono ancora più amplificati quando capitano a un giocatore del calibro di Curry. Sembra che ora sia tornato in ascesa.

READ  Ashleigh Barty si ritira: il numero uno del mondo annuncia il suo ritiro dal tennis professionistico

Battaglia dei concili

La partita è stata un incontro tra due delle migliori squadre di rimbalzo della NBA. Questa volta i Knicks hanno avuto la meglio, 67-62.

New York, seconda nella NBA per rimbalzi offensivi, era in vantaggio anche lì, ma non è riuscita a sfruttare a sufficienza le ulteriori occasioni da rete.

In parte ciò è dovuto al fatto che la difesa di Golden State ha compensato la maggior parte degli errori della squadra altrove. Questo da solo è un segnale incoraggiante per questa squadra mentre la stagione si avvia verso i suoi ultimi mesi.