Aprile 22, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Stacy Wakefield, moglie dell'ex giocatore dei Red Sox Tim Wakefield, è morta di cancro al pancreas

Stacy Wakefield, moglie dell'ex giocatore dei Red Sox Tim Wakefield, è morta di cancro al pancreas

Stacy Wakefield, moglie dell'ex esterno dei Boston Red Sox Tim Wakefield, è morta mercoledì di cancro al pancreas. Lo hanno annunciato i Red Sox.

La famiglia ha dichiarato in un comunicato: “È con profonda tristezza che annunciamo che nostra madre, figlia, sorella, nipote e zia Stacey sono morte oggi nella sua casa in Massachusetts”.

“Era circondata dalla sua cara famiglia e dai suoi amici, così come dai suoi straordinari operatori sanitari e infermieri. La perdita è inimmaginabile, soprattutto dopo aver perso Tim meno di cinque mesi fa. “I nostri cuori sono spezzati oltre misura.”

Tim – che ha giocato 19 stagioni MLB, di cui 17 per Boston dal 1995 al 2011, e ha aiutato i Red Sox a vincere due titoli World Series – è morto il 1° ottobre dopo una battaglia contro un cancro al cervello. Ha avuto un attacco epilettico dopo aver subito un intervento chirurgico per curare il cancro.

L'ex esterno dei Red Sox Tim Wakefield (al centro) e sua moglie Stacy, mostrati qui nel 2016, lasciano i loro due figli.  (Matt Stone/Media News Group/Boston Herald tramite Getty Images)

L'ex esterno dei Red Sox Tim Wakefield (al centro) e sua moglie Stacy, mostrati qui nel 2016, lasciano i loro due figli. (Matt Stone/Media News Group/Boston Herald tramite Getty Images)

La coppia si è sposata nel 2002 e ha figli Trevor e Brianna.

“Stacey sarà ricordata come una persona forte, amorevole, premurosa e gentile, umile quanto loro”, si legge nella dichiarazione. “Ci sentiamo così fortunati ad averla nella nostra vita, e siamo confortati dal fatto che si riunirà con Tim, l’amore della sua vita.

“Vorremmo ringraziare tutti i medici, gli infermieri e gli operatori sanitari di Stacey che l'hanno aiutata dalla diagnosi ad oggi – saremo sempre grati per la vostra cura e supporto senza pari. E a tutti voi che avete inviato gli auguri negli ultimi mesi, apprezziamo davvero la tua gentilezza.