Novembre 28, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

SpaceX annulla il tentativo di lancio del Falcon 9 con il satellite Eutelsat - Spaceflight Now

SpaceX annulla il tentativo di lancio del Falcon 9 con il satellite Eutelsat – Spaceflight Now

Copertura in diretta del conto alla rovescia per il lancio del razzo SpaceX Falcon 9 dallo Space Launch Complex 40 presso la Cape Canaveral Space Force Station, in Florida. Il razzo Falcon 9 lancerà il satellite per comunicazioni a banda larga Eutelsat 10B per le comunicazioni aeree e marittime. Seguici Cinguettio.

SFN in diretta

Il più antico razzo vettore Falcon 9 attivo di SpaceX, in servizio dal 2018, effettuerà il suo ultimo volo martedì notte per portare in orbita un satellite per comunicazioni a banda larga Eutelsat in una missione per fornire servizi Internet ad aerei e navi attraverso il Nord Atlantico, l’Europa e Europa. Medio Oriente e Africa. La missione completerà una serie di quattro importanti lanci di satelliti Eutelsat dall’inizio di settembre.

Il satellite Eutelsat 10B dovrebbe decollare in cima a un razzo Falcon 9 alle 21:57 EDT (0257 GMT di mercoledì) dalla piattaforma 40 della Cape Canaveral Space Force Station in Florida. Eutelsat 10B si dirige verso il trespolo in orbita geostazionaria per inviare segnali di comunicazione attraverso un’area di copertura dal Nord Atlantico all’Asia, utilizzando più di 100 fasci di luce per collegare passeggeri aerei, navi da crociera, equipaggi marittimi e altri utenti in movimento.

SpaceX ha dichiarato che il tentativo di lancio di lunedì sera è stato cancellato due ore prima del decollo “per consentire un’ulteriore uscita prima del volo”.

SpaceX non recupererà il primo stadio del suo razzo Falcon 9 da 70 metri. La società di lancio ha stipulato un accordo con Eutelsat per dedicare tutta la capacità di sollevamento del Falcon 9 all’invio in orbita del satellite Eutelsat 10B il più in alto possibile, senza prenotazione del primo stadio e senza pagamento per le manovre di atterraggio.

C’è solo il 20% di possibilità che il tempo sia favorevole per il lancio di martedì notte, secondo le previsioni ufficiali del 45° squadrone meteorologico della US Space Force.

Poche miglia a nord del Pad 40, SpaceX sta preparando un diverso razzo Falcon 9 per il lancio martedì dal Kennedy Space Center in una missione di rifornimento alla Stazione Spaziale Internazionale. Anche le previsioni del tempo per questo lancio, fissate alle 15:54 EDT (2054 GMT) di martedì, sono discutibili con una probabilità del 30% di condizioni accettabili per il decollo.

Eutelsat 10B si schiererà dallo stadio superiore del Falcon 9 circa 35 minuti dopo il lancio. Il razzo mirerà a lanciare il veicolo spaziale in un’orbita di trasferimento “super-sincrona” con l’apice, o il punto più lontano dalla Terra, ben al di sopra dell’altitudine operativa finale di Eutelsat 10B di 22.000 miglia (quasi 36.000 km). L’obiettivo massimo per la missione Eutelsat 10B per il dispiegamento di veicoli spaziali sarà di oltre 37.000 miglia, o circa 60.000 chilometri, secondo Pascal Homsi, direttore tecnico di Eutelsat.

READ  Come sarebbero oggi i dinosauri se non si fossero mai estinti? : ScienceAlert

Invece di risparmiare del propellente per atterrare su una nave drone, il primo stadio del booster Falcon 9 brucerà i suoi nove motori principali qualche secondo in più del normale, dando un ulteriore aumento di velocità allo stadio superiore del razzo. Ciò consentirà al motore del secondo stadio del Falcon 9 di portare il satellite Eutelsat 10B in un’orbita più alta di quanto sarebbe altrimenti possibile.

SpaceX prevede ancora di recuperare entrambe le metà del carico utile del Falcon 9 per il rinnovo e il riutilizzo.

Concetto artistico del satellite Eutelsat 10B con le sue antenne e pannelli solari dispiegati in orbita. Credito: Thales Alenia Space

Un portavoce di Thales Alenia Space, il produttore di Eutelsat 10B, ha affermato che il dispiegamento del satellite in un’orbita di trasferimento ipersincrona ridurrebbe il tempo necessario per raggiungere la sua orbita geostazionaria operativa di circa 10 giorni. Basato sulla piattaforma satellitare Spacebus Neo di Thales, Eutelsat 10B utilizzerà propulsori al plasma per effettuare le regolazioni dell’orbita necessarie per orbitare a un’altitudine geostazionaria di 22.000 miglia sopra l’equatore, dove orbiterà attorno alla Terra in un passo vicino alla rotazione del pianeta.

La massa totale di lancio di Eutelsat 10B è di circa 5,5 tonnellate, o circa 12.000 libbre, ha detto lunedì un portavoce di Thales a Spaceflight Now.

La missione sacrificabile Falcon 9 sarà la terza volta questo mese in cui SpaceX scarterà un booster Falcon, dopo aver scartato intenzionalmente uno stadio centrale in un razzo Falcon Heavy il 1° novembre e un booster Falcon 9 in una missione del 12 novembre. La missione del 12 novembre ha sollevato due satelliti per comunicazioni per Intelsat, che ha pagato un premio per le prestazioni extra del Falcon 9, scaricando il booster nell’Oceano Atlantico.

“Il motivo per cui Eutelsat ha scelto il booster sacrificabile per questa missione è la massa del satellite, che richiede la piena capacità di carburante e le prestazioni aggiuntive di un razzo Falcon 9 e un’adeguata iniezione orbitale”, ha detto Homsi a Spaceflight Now. Domande scritte.

Homsi ha rifiutato di dire quanto Eutelsat ha pagato SpaceX per le prestazioni aggiuntive del Falcon 9 nella missione Eutelsat 10B, se ce ne sono state.

READ  Il Mars Helicopter della NASA continuerà a volare sul Pianeta Rosso

Una volta in orbita geostazionaria il prossimo anno, Eutelsat 10B si orienterà verso una posizione operativa lungo l’equatore a 10 gradi di longitudine est. Il satellite aggiungerà capacità per i servizi di connessione Internet per aerei e navi attraverso il corridoio del Nord Atlantico, che sta assistendo a un grande contrabbando tra l’Europa e il Nord America. Eutelsat 10B fornirà anche servizi simili in tutta Europa, nel bacino del Mediterraneo e nel Medio Oriente, secondo Eutelsat, proprietario e gestore dei satelliti a Parigi.

Eutelsat 10B trasporta due carichi utili in banda Ku attraverso la banda per i servizi Internet aerei e marittimi. Eutelsat ha affermato che questi due payload contengono 116 fasci spot in grado di gestire più di 50 GHz di larghezza di banda, fornendo circa 35 Gbps.

Il satellite ospita anche due payload C-beam a banda larga e un payload in banda Ku per estendere i servizi attualmente forniti dal satellite Eutelsat 10A lanciato nel 2009.

Homsi ha affermato che il satellite Eutelsat 10B dovrebbe entrare in servizio nell’estate del 2023.

Il satellite per comunicazioni Eutelsat 10B si trova all’interno del campo di prova dell’antenna presso Thales Alenia Space a Cannes, in Francia. Credito: Eutelsat

Il lancio del satellite Eutelsat 10B segna il quarto grande satellite per comunicazioni Eutelsat ad essere lanciato negli ultimi due mesi e mezzo, a partire dal satellite Eutelsat Konnect VHTS lanciato a settembre su un razzo Ariane 5. Due satelliti Hotbird broadcast TV si sono uniti a Eutelsat flotta dopo il lancio dei razzi Falcon 9 dalla Florida in ottobre e all’inizio di questo mese.

“È una grande sfida per i team di ingegneri di Eutelsat, che sono stati all’altezza della sfida”, ha affermato Homsi.

Durante un conto alla rovescia martedì notte, il bombardiere Falcon 9 sarà riempito con 1 milione di libbre di cherosene e ossigeno liquido negli ultimi 35 minuti prima del decollo.

Supponendo che i team verifichino che i parametri tecnici e le condizioni meteorologiche siano tutti “verdi” per il lancio, i nove motori principali Merlin 1D sul booster del primo stadio si accenderanno con l’aiuto di un fluido di accensione chiamato trietilalluminio/trietilborano o TEA-TEB. Una volta che i motori saranno al massimo, i morsetti idraulici si apriranno per liberare il Falcon 9 per la sua scalata nello spazio.

I nove motori principali produrranno 1,7 milioni di libbre di spinta in due minuti e mezzo, spingendo il Falcon 9 e l’Eutelsat 10B nell’alta atmosfera. Quindi, lo stadio booster si spegnerebbe e si separerebbe dallo stadio superiore del Falcon 9 per iniziare una caduta incontrollata nell’Oceano Atlantico.

READ  Gli scienziati hanno trovato un modo per risparmiare energia e far bollire l'acqua in modo più efficiente

Il booster non è dotato dei recuperatori proprietari di SpaceX, come le pinne in rete di titanio o le gambe di atterraggio. E SpaceX non ha schierato una delle sue navi senza equipaggio per la missione di consumo.

Si prevede che SpaceX tenterà di recuperare la carenatura del carico utile del razzo Falcon 9 dopo che le metà del cono smerlato si sono tuffate nel mare al largo di Cape Canaveral. Il carico utile verrà lanciato dal razzo a circa tre minuti e mezzo di volo, poco dopo l’accensione del motore dello stadio superiore del Falcon 9.

Il razzo Falcon 9 accenderà due volte il motore dello stadio superiore per iniettare il veicolo spaziale Eutelsat 10B in un’orbita di trasferimento sincrono superellittica, quindi il satellite si propagherà dal razzo. Eutelsat 10B ruoterà i suoi pannelli solari e inizierà le manovre con un sistema di propulsione elettrica a bordo per portarlo in un’orbita geostazionaria a circa 22.000 miglia sopra l’equatore.

Razzo: Falco 9 (B1049.11)

Carico utile: Satellite per comunicazioni Eutelsat 10B

Sito di lancio: SLC-40, stazione spaziale di Cape Canaveral, Florida

Data del pranzo: 22 novembre 2022

ora di pranzo: 21:57 EST (02:57 GMT)

previsioni del tempo: 20% di possibilità di tempo accettabile

Recupero dalla spinta: nessuno

LANCIO IN AZIMUT: est

orbita bersaglio: Orbita di trasferimento super sincrona

Cronologia del lancio:

    • T+00:00: decollare
    • T+01:16: Pressione massima dell’aria (Max-Q)
    • T+02:43: Main Engine Cut Off (MECO) Primo stadio
    • T+02:47: Fase di separazione
    • T+02:54: Accensione motore secondo stadio
    • T+03:36: Silenzio
    • T+08:05: Spegnimento motore secondo stadio (SECO 1)
    • T+26:18: Riavvio motore secondo stadio
    • T+27:27: Arresto Motore Secondo Stadio (SECO 2)
    • T+35:28: Separazione di Eutelsat 10B

Statistiche della missione:

  • Il 186° lancio del Falcon 9 dal 2010
  • Il 195esimo lancio della famiglia Falcon dal 2006
  • Undicesimo lancio del Falcon 9 Booster B1049
  • Il lancio del Falcon 9 159° dalla Florida Space Coast
  • Il 104° lancio del Falcon 9 dal pad 40
  • 159esimo lancio complessivo dal 40esimo tabellone
  • Volo 127 del booster Falcon 9 riproposto
  • Il quinto lancio Eutelsat di SpaceX
  • Falcon 9 lancio numero 52 per l’anno 2022
  • Lancio #53 di SpaceX nel 2022
  • Tentativo di lancio orbitale 51 da Cape Canaveral nel 2022

Invia un’e-mail all’autore.

Segui Stephen Clark su Twitter: @dipendente.