Febbraio 21, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Segui ogni mossa di Patrick Kane nel suo debutto con i Red Wings

Segui ogni mossa di Patrick Kane nel suo debutto con i Red Wings

DETROIT — Sono appena passate le 18:30 e, anche se potrebbe essere solo il riscaldamento, c’è fermento all’interno della Little Caesars Arena.

Lungo il muro vicino alla panchina dei Red Wings, la nuova stella di Detroit prende un disco e lo lancia in prima fila. Questa è la prima apparizione di Patrick Kane con l’uniforme dei Red Wings, e i fan hanno gremito l’edificio per l’occasione. Nell’atrio alcuni tifosi indossano già la sua maglia prima del primo turno. Anche nel nuovo camerino di Kane, il suo arrivo significa qualcosa.

“La sua personalità e l’aura che porta con sé, puoi davvero sentirla solo stando intorno a lui”, ha detto giovedì mattina il difensore Jake Wallman. “È il primo, tipo, Superstar Con cui ho già giocato.”

Chiamano Kane “Showtime” ed è quello che hanno visto tutte queste persone. Più specificamente, sono venuti per vedere se poteva riconquistare la sua magia grazie all’intervento di rivestimento dell’anca, con pochi precedenti positivi in ​​questo sport.

Dall’altra parte del ghiaccio dalla panchina, una fila di giovani tifosi vede Kane avvicinarsi e si infuria, colpendo il vetro. Il pugno di Ken colpisce in cambio il vetro, risultando in almeno un’altra notte.

Mentre la squadra si spinge verso la sua linea, Keane si connette con il vecchio compagno di squadra Alex DeBrincat, in un gioco di dare e andare, che DeBrincat inserisce a casa. L’opportunità di riscoprire l’alchimia tra lui e DeBrincat è stato uno dei fattori che hanno portato Kane a Detroit, dove ha scelto il debuttante Red Wings come squadra con cui sarebbe tornato.

Ken fa delle curve strette e sembra liscio. Ha tenuto la presa per un po’ da solo, e dopo essere entrato per un attimo, lui e DeBrincat si sono alternati preparandosi a vicenda per un one-timer, due ciascuno, attraverso lo slot.

Alle 18:45, la maggior parte dei suoi nuovi compagni di squadra erano fuori dal ghiaccio. Ma Kane resta fino agli ultimi secondi, lancia l’ultimo disco in tribuna ed esce dal ghiaccio appena prima di Larkin. Il suo lungo percorso di ritorno dall’intervento chirurgico è ora completo.

Adesso è l’ora dello Showtime.


19:05: Mentre i Red Wings fanno il loro debutto pre-partita, l’allenatore di Detroit Derek Lalonde ha preparato Kane per un degno ricevimento a Hockey Town. Nel primo incontro di Kane con i media locali, ha detto che sentiva il bisogno di essere in una città dove l’hockey era molto popolare, un posto che potesse entusiasmare i fan.

Se i biglietti esauriti per il debutto non fossero bastati, la gente del posto ha detto a Keane quanto fossero emozionati facendogli una standing ovation quando è stato presentato come titolare. Subito dopo, un fan appare sul jumbotron con un cartello con la scritta “Showtime in the D.”

19:08: La palla cade e Kane è lì con DeBrincat e Joe Velino. I Red Wings stanno affrontando gli umili San Jose Sharks, uno degli ultimi classificati in campionato in questa stagione, ma il lancio del disco ha la sensazione di una grande partita a causa dell’anticipazione.

Ma la prima trasformazione lo mantiene semplice. Kane connette con un passaggio allungato per DeBrincat, ma non succede nulla e la transizione va e viene molto velocemente. Kane esce dal ghiaccio in 37 secondi. Ma il primo si è tolto di mezzo.

19:12: Anche se non è mai certo se i due giocatori saranno in grado di tornare ad avere un’intesa insieme, Kane sa sicuramente dove si trova DeBrincat in anticipo. Lo ha spinto in un altro passaggio di transizione e, subito dopo, ha preso il tempo extra per rallentare il gioco e trovare DeBrincat come trailer.

READ  I Patriots stanno facendo colpo firmando il free agent WR JuJu Smith-Schuster

Per un momento sembra che questo porterà a un’opportunità da gol, ma non appena DeBrincat si sposta nello slot, un poke check soffoca lo sguardo. Il pubblico entusiasta geme, ma i primi segnali sono positivi.

Nonostante tutte le preoccupazioni che circondano Rick Kane, il motivo principale di ottimismo è che avrà ancora una mente da hockey di livello mondiale. Ci sono due trasformazioni, e questo è già chiaro.

19:25: Dopo l’ingaggio, DeBrincat ha lanciato il disco sopra la rete e Kane è salito sulla palla vagante successiva per inviarla a Shayne Gostisbehere sul punto. Gostisbehere era un debuttante quando Kane vinse l’Hart Trophy come MVP della lega nel 2015-16, ed era molto bravo in questo: era secondo classificato nel Calder Trophy. Entrambi si trovano in fasi molto diverse della loro carriera in questo momento, ma la speranza è che i due possano contribuire a portare il tipo di elemento dinamico che è mancato ai Red Wings per gran parte dell’ultimo decennio.

Gostisbehere rimanda la palla a Kane sulla fascia, che la tiene in mano per un attimo prima di tirare a lato. Tuttavia, i Red Wings hanno recuperato e Gostisbehere ha trovato ancora una volta Kane sulla fascia, inviando un passaggio a DeBrincat nella parte superiore del cerchio sinistro. Il tiro è stato bloccato, ma ecco cosa mi è piaciuto vedere: Kane aveva già chiamato per un tiro, a poco più di 10 minuti dall’inizio della partita. Non riacquisterà subito tutta la sua spavalderia, ma per un giocatore come lui, vuoi vederlo desiderare il disco.

All’inizio del turno aveva anche fatto alcune telefonate riguardo ai richiami. Non è stato un grande successo, ma è comunque un momento che non vedi l’ora dopo qualsiasi tipo di riabilitazione importante.

“Mi sono allenato per questo per alcuni mesi, quindi ovviamente è diverso in un gioco, ma non sai mai cosa aspettarti”, ha detto Keane. “I colpi potrebbero essere un po’ più duri, un po’ più potenti, ma nel complesso mi sono sentito bene.”

19:35: Gli Sharks stanno esercitando pressione, superando i Red Wings 12-4 nei primi 15 minuti. Poco dopo la dura partita di San Jose, è arrivata la prima grande occasione della serata per Kane. Larkin lancia un disco sul ghiaccio, posizionandolo sulle assi finali a DeBrincat, che trova il veterano Jeff Petrie con Kane dietro di lui. Petry ha un gioco difficile con un difensore su di lui, e il difensore ottiene abbastanza del suo passaggio a Kane per impedirgli di raggiungerlo a grandi passi. Ma Kane la circonda e tira la palla, ma Mackenzie Blackwood la ferma.

20:01: E’ il secondo periodo adesso, e i Red Wings stanno giocando il gioco di potere. Questo è uno dei modi in cui Kane può aiutare di più Detroit: usare la sua visione per dividere gli avversari. Gli Sharks pareggiano e si schierano con la difesa di Kane, forse un primo test dell’anca, e lui ottiene il risultato.

Dall’altra parte, Kane si trova sul lato destro e vede David Perron attraverso l’apertura. Lancia il suo passaggio, ma viene messo fuori gioco da un difensore degli Sharks. La prima unità viene dal ghiaccio.

READ  Rapporto: la NFL "è più probabile" ad accettare la sospensione della partita per 6-8 di Deshaun Watson e non fare appello

20:06: Kane è in movimento adesso, impegnato in un altro incontro con DeBrincat e Larkin. Ha fatto un’ottima lettura e ha infilato un passaggio nell’angolo sul forecheck e ha trovato rapidamente DeBrincat nello slot. DeBrincat ha quasi trovato Larkin dalla porta sul retro, se non fosse stato per un altro bastone di San Jose che ha interrotto il gioco all’ultimo secondo. Il turno però continua e, dopo aver fatto un piccolo giro con Larkin, Kane cerca Ben Chiarot che avanza verso il secondo palo. Poi, con Detroit ancora di nuovo in possesso, Kane ha dato un’occhiata al suo set organizzato da DeBrincat.

Quando quel tiro fallì e liberò l’area, Detroit si resettò e Keane Clem trovò Costin nello slot per un’occasione di prima classe che Costin tirasse dal palo. È una trasformazione mostruosa. Assomiglia molto a Patrick Kane.

20:15: Costin non ha dovuto rimanere a lungo in carica, poiché ha vinto la battaglia con il disco davanti alla rete segnando il primo gol della partita dei Red Wings. Ed è giusto in tempo. Nonostante l’enorme impatto che Kane può avere a Detroit, il suo arrivo significa che qualcuno dovrà presto uscire dalla formazione quando JT Compher tornerà da un lieve infortunio. Costin è il candidato principale, come giocatore titolare senza svolgere un ruolo speciale nella squadra. Avere un impatto con un gol in apertura è fondamentale perché il suo caso rimanga in formazione.

20:18: Kane trova DeBrincat per un’altra occasione di prim’ordine, questa volta lanciando un tiro lungo la linea di porta e sparandolo a DeBrincat nel cerchio sinistro. Sono stato distratto dal gioco.

20:23: I Red Wings sono tornati sul tabellone, con un altro degli attuali centrocampisti di Detroit, Daniel Sprung – che ha rinunciato al suo numero di maglia in favore di Kane – che ha tirato un disco in rete dalla barriera e ha ottenuto un bel rimbalzo da Michael Rasmussen per un doppio. -risultato del gol. -0 vantaggio. È un risultato fortunato, ma spalanca le porte. Rasmussen lasciò cadere un altro disco 13 secondi dopo, questo con un tiro da Chiarot. 36 secondi dopo, Lucas Raymond seppellisce il passaggio di Chiarot per il 4-0 per i Red Wings.

San Jose tira Blackwood fuori dalla rete. La sconfitta è in corso. Giusto?

20:28: Con Detroit in vantaggio di quattro, Marc-Edouard Vlasic degli Sharks prende una penalità per comportamento antisportivo, e i Red Wings continuano il gioco di potere, cercando di continuarlo.

Ma mentre Larkin cerca DeBrincat in entrata, il passaggio viene interrotto e gli Sharks lo prendono dall’altra parte per un goal short-handed. Poi succede qualcosa di pazzesco. Gli Sharks hanno un’altra strana corsa e Fabian Zetterlund seppellisce anche questa. Sono stati due gol a portata di mano con la stessa intensità giocati da San Jose, indebolendo lo slancio di Detroit.

Poi, appena 10 secondi dopo la fine del gioco di potere, gli Sharks hanno segnato un terzo gol su un’altra doppietta, questa volta con Nico Storm a fare il danno. È 4-3, dopo un totale di sei gol in un arco di 3 minuti e 1 secondo, a solo un secondo dal record della NHL.

Alla fine del tempo, il punteggio sarebbe stato pari a 4–4, con Sturm che aggiungeva un altro gol negli ultimi 30 secondi del tempo.

READ  Fonti - I Clippers firmano James Harden con un contratto campione d'incassi per i 76ers

21:05: Kane ha avuto la sua migliore occasione a meno di cinque minuti dall’inizio del terzo periodo, inviando un passaggio in zona offensiva che lo ha lasciato uno contro uno con il backup degli Sharks Kaapo Kahkonen. È un’altra lettura fantastica, e ora ha un uomo da sconfiggere e una folla pronta a esplodere.

Afferra il bastone e colpisce Kahkonen… ma lo lancia dal palo.

Ma anche se quello sarebbe stato un momento molto speciale al suo debutto a Detroit, Kane era rilassato al riguardo quando gli è stato chiesto dopo la partita.

“Come giocatore offensivo, vuoi sempre creare occasioni, vero?” Lui dice. “Quindi, puoi vivere e morire colpendo il palo o non cogliendo le tue occasioni, ma vuoi creare e vuoi giocare nel modo giusto anche per la tua squadra. Ma è stato bello seppellire tutto questo”.

21:21: Su un passaggio di rimbalzo di DeBrincat, Kane ha preso il disco e ha tirato un tiro alto. Tuttavia, i Red Wings si sono riorganizzati e Kane si è ritrovato ancora una volta con il disco in una zona pericolosa, nel cerchio in basso a destra. Prova a passare un passaggio di rovescio a Rasmussen per tagliare l’holeshot, ma finisce largo ai suoi piedi. Se il passaggio fosse stato corretto, Rasmussen avrebbe potuto realizzare una tripletta.

Kane commette un turnover con un cross all’indietro sulla linea blu difensiva più avanti nel turno, ma si riscatta interrompendo l’occasione successiva con un buon bastone e ottiene l’uscita e un sicuro scarico per il cambio.

21:47: Kane e Perron entrano nella sala multimediale dei Red Wings. L’atmosfera è diventata cupa dopo che i Red Wings sono caduti ai supplementari 6-5. La perdita non è il luogo ideale in cui un individuo può parlare di se stesso.

“Nel complesso, penso che sia stato divertente per me uscire e giocare di nuovo”, dice. “Ovviamente sarebbe stato un po’ meglio ottenere la vittoria.”

È responsabile del fatidico gioco di potere pasticciato che ha trasformato il gioco a favore degli Sharks. Dice che l’aspetto fisico “sembrava giusto” e che per lui si tratterà più di trovare il suo tempismo, capire la struttura della squadra “e poi fare quello che faccio quando ricevo il disco”. Si descrive come “un po’ titubante stasera a volte”, ma dice che nel complesso si sente benissimo.

Nel complesso, Kane ha giocato 16:33, un po’ più di tempo di quanto i Red Wings avessero pianificato di fargli giocare. Ciò indica che anche loro erano soddisfatti della sua notte.

“Sembrava molto a suo agio”, ha detto Lalonde. “Ovviamente era un po’ arrugginito, (con) un po’ più di raffinatezza nel suo gioco, avrebbe potuto ottenere tre (o) quattro punti. Probabilmente si sta prendendo a calci per non averlo fatto. Quindi penso sicuramente che sia positivo per lui stasera .”

Quelle macchie lasciate sul ghiaccio indicano certamente ruggine, ma parlano anche di quanto sia coinvolto Kane, anche nella sua prima partita di ritorno da un intervento chirurgico importante. Ken aveva ragione quando diceva che c’erano momenti di esitazione. Ma alcune scene ti hanno fatto pensare che potrebbe effettivamente assomigliare al vecchio Patrick Kane.

Qualcosa come Showtime.

(Immagine di Patrick Kane: Dave Regennick/NHLI tramite Getty Images)