Febbraio 22, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Scopri i segreti di un mondo vicino, grande quanto la Terra

Scopri i segreti di un mondo vicino, grande quanto la Terra

Il telescopio Hubble della NASA ha misurato con precisione LTT 1445Ac, un esopianeta delle dimensioni della Terra situato in un vicino sistema stellare triplo. Scoperto inizialmente da TESS, questo pianeta roccioso è di dimensioni simili alla Terra ma più caldo. La ricerca migliora la nostra conoscenza degli esopianeti e delle loro atmosfere. Credito immagine: ESA/Hubble (M. Kornmesser e LL Christensen)

Il telescopio Hubble conferma le sue dimensioni simili a quelle della Terra Pianeta extrasolare LTT 1445Ac fornisce nuove informazioni sulla sua composizione e il potenziale per ulteriori studi atmosferici.

Molti pianeti attorno alle stelle vicine non possono essere visti direttamente. Invece, si trovano quando passano temporaneamente davanti alla loro stella madre, un evento chiamato transito. Durante il transito, bloccano un po’ di luce proveniente dalla stella, proiettando ombre per gli osservatori della Terra.

Gli astronomi imparano molto da questi eventi fugaci. Possono misurare il periodo orbitale di un pianeta, studiarne l’atmosfera e stimarne le dimensioni. La cosa complicata è che il pianeta può toccare solo il bordo della stella durante il transito, dando una misura imprecisa del suo diametro.

Uno di questi esopianeti vicini, LTT 1445Ac, situato a soli 22 anni luce di distanza, è stato identificato per la prima volta da NASASatellite per l’indagine sugli esopianeti in transito (capro). Ma TESS non ha la risoluzione ottica necessaria per determinare con precisione il diametro di un pianeta perfezionandone il percorso attraverso la faccia della stella.

Hubble, con la sua vista acuta, misurò accuratamente che il diametro del pianeta era solo 1,07 volte il diametro della Terra. Questo lo rende cugino della Terra in termini di dimensioni. Ma è qui che finiscono tutte le somiglianze. LTT 1445Ac è troppo vicino al sole nano rosso per essere abitabile. Le temperature superficiali sono intorno ai 500 gradi F – Temperature all’interno del forno pizza.

L'esopianeta LTT 1445Ac

Questa è una rappresentazione artistica del vicino esopianeta LTT 1445Ac, delle dimensioni della Terra. Il pianeta orbita attorno a una stella nana rossa. La stella si trova in un sistema triplo, con due nane rosse orbitanti strettamente in alto a destra. Il punto nero davanti alla sfera rossa brillante al centro dell’immagine è il pianeta LTT 1445Ac che attraversa la faccia della stella. La temperatura superficiale del pianeta è di circa 500 gradi Fahrenheit. In basso a sinistra in primo piano c’è un altro pianeta del sistema, LTT 1445Ab. Questa scena è stata catturata a 22 anni luce di distanza, guardando indietro verso il nostro Sole, il punto luminoso in basso a destra. Alcune stelle sullo sfondo fanno parte della costellazione di Bootes. Credito immagine: NASA, ESA, Leah Hostak (STScI)

Il telescopio spaziale Hubble misura le dimensioni del pianeta in transito più vicino alle dimensioni della Terra

Il telescopio spaziale Hubble della NASA ha misurato le dimensioni del pianeta extrasolare più vicino alle dimensioni della Terra che passa attraverso la faccia di una stella vicina. Questo allineamento, chiamato transito, apre la porta a studi successivi per vedere che tipo di atmosfera, se esiste, potrebbe esistere nel mondo roccioso.

READ  La stella insolitamente luminosa attira l'attenzione come una stranezza stellare

Il pianeta minore, LTT 1445Ac, è stato scoperto per la prima volta dal Transiting Exoplanet Survey Satellite (TESS) della NASA nel 2022. Tuttavia, la geometria del piano orbitale del pianeta rispetto alla sua stella vista dalla Terra era incerta perché TESS non ha la risoluzione ottica richiesta. . . Ciò significa che il rilevamento può essere cosiddetto Attraversamento del pascolo, dove il pianeta attraversa solo una piccola parte del disco della stella madre. Ciò porterebbe a un diametro minimo del pianeta impreciso.

“C’era la possibilità che questo sistema avesse una geometria sfortunata e, in tal caso, non avremmo misurato la dimensione corretta. Ma grazie alle capacità di Hubble siamo stati in grado di determinarne il diametro”, afferma Emily Bass del Centro di Astrofisica di Harvard e Smithsonian di Cambridge, Massachusetts.

Le osservazioni di Hubble mostrano che il pianeta effettua un transito del tutto normale attraverso il disco della stella, risultando in una dimensione reale di solo 1,07 volte il diametro della Terra. Ciò significa che il pianeta è un mondo roccioso, come la Terra, con più o meno la stessa gravità superficiale. Ma ad una temperatura superficiale di circa 500 gradi Fahrenheit, fa troppo caldo per la vita come la conosciamo.

Confronta i percorsi di transito

Questo grafico mette a confronto due scenari su come un esopianeta delle dimensioni della Terra potrebbe passare davanti alla sua stella ospite. Il percorso inferiore mostra il pianeta che protegge la stella. Studiare la luce proveniente da un simile transito potrebbe portare a una stima imprecisa delle dimensioni del pianeta, facendolo apparire più piccolo di quanto non sia in realtà. Il percorso superiore mostra una geometria perfetta, con il pianeta che attraversa l’intero disco della stella. La risoluzione del telescopio spaziale Hubble può distinguere tra questi due scenari, risultando in una misurazione accurata del diametro del pianeta. Credito immagine: NASA, ESA, Elizabeth Wheatley (STScI)

Il pianeta orbita attorno alla stella LTT 1445A, che fa parte di un triplo sistema di tre stelle nane rosse situate a 22 anni luce di distanza nella costellazione del Fiume. La stella ha altri due pianeti segnalati più grandi di LTT 1445Ac. Una coppia stretta di altre due stelle nane, LTT 1445B e C, si trova a circa 3 miliardi di miglia di distanza da LTT 1445A, anch’essa identificata da Hubble. L’allineamento delle tre stelle e l’orbita laterale della coppia BC indicano che tutto nel sistema è complanare, compresi i pianeti conosciuti.

READ  Steve sembra un'aurora, ma non è • Earth.com

“I pianeti in transito sono interessanti perché possiamo descrivere le loro atmosfere utilizzando la spettroscopia, non solo con il telescopio Hubble ma anche con il telescopio spaziale James Webb. Le nostre misurazioni sono importanti perché ci dicono che è probabile che si tratti di un pianeta terrestre molto vicino. Noi non vedono l’ora di “Le osservazioni di follow-up ci permetteranno di comprendere meglio la diversità dei pianeti attorno ad altre stelle.”

Questa ricerca è stata pubblicata in Rivista astronomica.

Riferimento: “La curva di luce HST/WFC3 supporta la composizione terrestre dell’esopianeta più vicino a transitare su un nano M” di Emily K. Basso, Jennifer J. Winters, David Charbonneau, Aurelia Balkansky, Nicole Lewis, Maura Lally, Jacob L. Bean, Ryan Cloutier e Jason D. Eastman, 25 settembre 2023, Rivista astronomica.
doi: 10.3847/1538-3881/acf561

IL Telescopio spaziale Hubble È un progetto di cooperazione internazionale tra la NASA e l’Agenzia spaziale europea. Il telescopio è gestito dal Goddard Space Flight Center della NASA a Greenbelt, nel Maryland. Lo Space Telescope Science Institute (STScI) di Baltimora, nel Maryland, conduce operazioni scientifiche sul telescopio Hubble. STScI è gestito per la NASA dall’Association of Universities for Research in Astronomy, a Washington, DC