Febbraio 21, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Quanto vale?  – pittura

Quanto vale? – pittura

Nel 2023, Taylor Swift sta superando i suoi colleghi musicali su più fronti. All’inizio di questa settimana, ha raggiunto un altro importante traguardo quando è stata nominata Artista dell’anno da Spotify per il 2023.

Mercoledì (29 novembre), nell’ambito della sua lista annuale di fine anno, Spotify ha annunciato che Swift ha accumulato 26,1 miliardi di stream globali sul servizio dal 1° gennaio, superando artisti del calibro del tre volte campione Bad Bunny e The Weeknd. , Drake e Peso Bluma. Ciò non è del tutto sorprendente dato il continuo successo del suo album di fine 2022, mezzanotteoltre a riportare in vita due registrazioni in cima alle classifiche: Parla ora (versione Taylor) E 1989 (versione Taylor)l’ultimo dei quali ha accumulato ben 375,49 milioni di stream ufficiali on-demand nella prima settimana.

L’anno di Swift su Spotify è migliore di quello di qualsiasi altro artista mai presente sulla piattaforma, che, a 15 anni dal suo lancio, continua ad espandere la propria base di utenti ogni anno. Per fare un confronto, quando Bad Bunny è stato annunciato come il miglior artista avvolgente negli ultimi tre anni, aveva 18,5 miliardi di stream nel 2022, 9,1 miliardi nel 2021 e 8,3 miliardi nel 2020.

secondo pitturaSecondo il calcolatore delle royalty di Swift, i 26,1 miliardi di stream di Swift ammontano a circa 97 milioni di dollari di entrate derivanti dalla musica registrata. E l’anno non è ancora finito. Se si stimano gli stream totali fino a dicembre, tale numero sale a 27,2 miliardi, il che equivale a 101 milioni di dollari di entrate musicali registrate fino alla fine dell’anno solo da Spotify. Aggiungete a questi ricavi editoriali e la musica di Swift avrà guadagnato circa 131 milioni di dollari su Spotify entro la fine dell’anno.

READ  The Mousetrap: Agatha Christie fa il successo nel West End per debuttare a Broadway dopo 70 anni | palcoscenico

Naturalmente, questo spiega solo le prestazioni di Swift su Spotify, che rimane leader nel mercato dello streaming. Quando si contano gli streaming on-demand su tutte le piattaforme, comprese quelle grandi come Apple Music, YouTube Music e Amazon Music, pittura Si stima che il suo catalogo abbia generato un totale di 38,3 miliardi di stream fino alla fine dell’anno, per un totale di circa 160 milioni di dollari in royalties registrate, attraverso pitturaStime. Con la pubblicazione, le entrate totali dello streaming on demand di Swift si avvicinano ai 200 milioni di dollari.

Vale la pena notare che SWIFT probabilmente farà la parte del leone su questi fondi. Nel suo contratto con Universal Music Group e Republic Records, firmato nel 2018, da ora in poi mantenne i diritti di master su tutta la sua musica. Ciò include le sue quattro ri-registrazioni Versione Taylor Album finora: impavido, rosso, parla ora E 1989. Questo progetto di ri-registrazione – per il quale è diventata famosa dopo aver rilevato la sua precedente etichetta Big Machine Records Scooter BraunIthaca Holdings nel 2019, con grande dispiacere di Swift: la sua performance probabilmente ha superato anche i sogni più sfrenati di Swift. Si è rivelata una manovra redditizia per la stella Edizioni Taylor Ha costantemente sovraperformato gli originali in live streaming sin dalla sua uscita.

Non è male per qualcuno che notoriamente ha ritirato il suo catalogo da Spotify meno di dieci anni fa, definendolo un “grande esperimento”.

Report aggiuntivi di Glenn Peoples.