Ottobre 3, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Possibilità del premio Edwin Diaz C Young

Possibilità del premio Edwin Diaz C Young

Questa storia è stata estratta dalla Newsletter Mets Beat di Anthony DiComo. Per leggere la newsletter completa, clicca qui. E il Sottoscrizione Per riceverlo regolarmente nella tua casella di posta.

A questo punto, dirlo è diventato un cliché Edwin Diaz Fa cose che non abbiamo mai visto prima. Allora che ne dici di qualcosa che abbiamo? Quali sono le probabilità che Diaz, il lealista, vinca il premio National Cy Young League?

Non è senza precedenti. Nove dei tiratori hanno ricevuto i Cy Young Awards, anche se nessuno dai tempi di Eric Gagne nel 2003. Quindi quali fattori danno la possibilità di vincere ai tiratori rilassati?

1. Un grande gruppo di lavoro
Quando Mike Marshall divenne il primo lealista a vincere Cy nel 1974, lo fece apparendo in 106 partite e segnando 208 1/3 inning. Marshall ha guidato le Majors nelle apparizioni con un enorme margine e ha accumulato più inning della maggior parte dei tiratori alle prime armi in quella stagione. È un esempio estremo, ma alquanto bizzarro. Dei nove lealisti che hanno vinto il premio, hanno fatto tutti almeno 78 inning, quattro di loro hanno superato il segno del secolo e tutti hanno superato il campionato in qualsiasi apparizione, playoff, parata o una combinazione di queste statistiche.

In breve, le dimensioni contano un po’, e non è l’ideale per le possibilità di Diaz in Cy Young: è terzo in NL nei salvataggi e 93 negli inning, ed è pari all’11° posto nelle presenze.

2. Riga statistica prevalente
Considera la campagna di Rollie Fingers del 1981. A differenza di Marshall, Fingers non ha accumulato un enorme carico di lavoro, lanciando solo 78 round in 47 partite, entrambi i più bassi di qualsiasi giocatore nell’anno di Cy Young. Ma le dita hanno prodotto 333 epoca +, che è una delle migliori metriche per confrontare i tiratori nel corso dei secoli. In poche parole, indica che Fingers era più di tre volte più efficace del giocatore medio di quella stagione. Tra quelli in AL con tanti ruoli come The Fingers, Dave Righetti si è classificato secondo con un punteggio di 174 ERA+. Non vicino.

READ  Taylor Jenkins dei Memphis Grizzlies ha sbattuto gli arbitri in gara 4

Mentre è chiaro che un certo livello di dominio è necessario per vincere il premio Cy Young, è anche fondamentale per gli addolcitori, che devono fare di più in meno turni per attirare l’attenzione di coloro che votano. Data l’importanza delle statistiche cumulative come turni e scioperi per gli elettori, i palliativi devono produrre inciampamenti elettronici troppo scarsi e statistiche rare per essere persino contate.

È qui che Diaz brilla davvero. Potrebbe stabilire il record di tutti i tempi per il tasso di sciopero con una probabilità di più di due colpi per corsa, il tipo di metrica che apre gli occhi che dovrebbe guadagnargli alcuni voti. La sua Era+ è 289 e presto potrebbe entrare nella regione di Fingers.

3. Nessun lanciatore principiante si separa
Ripensando alla stagione 1981 al The Fingers, nessuna stella dell’AL ha vinto più di 14 partite quell’anno. Solo uno, Dennis Leonard, ha superato i 200 round e si è classificato 10 ° nell’AL nell’ERA. Rigetti non si è qualificato per il titolo ERA. È stato vinto da Sammy Stewart con un punteggio più del doppio di quello prodotto dai Fingers.

Quando Willie Hernández vinse sia AL Cy Young che MVP nel 1984, gli elettori trovarono difficile separare il primo gruppo che iniziò a separare i contendenti. Hernandez ha finito per ricevere 12 voti al primo posto per Sy, mentre altri tre tiratori (incluso un altro lealista) si sono divisi gli altri 16.

Cosa significa tutto questo per Diaz?
Realisticamente, non molto. Non solo i ruoli dell’archetipo del salvatore sono cambiati poco nel corso dei decenni, impedendo a tiratori come Diaz di avvicinarsi ulteriormente a carichi di lavoro simili a quelli di Marshall, ma sono cambiati anche gli atteggiamenti degli elettori. Quando valutano i tiratori, molti elettori ora considerano statistiche cumulative come vince la sostituzione E il Probabilità di vincita aggiunta, che è intrinsecamente prevenuto nei confronti degli antidolorifici. (Diaz entra nel gioco di lunedì al 16° posto nella NL in precedenza e al 15° secondo.) Infine, la presentazione del Reliever of the Year nel 2014 ha dato agli elettori meno incentivi per onorare i residenti di Bullpen con Cy Young.

L’ultima volta che un lealista si è classificato al di sopra del sesto posto nel voto di Cy Young è stato nel 2017, quando Kenley Jansen si è classificato quinto. Sono passati 14 anni da quando un lealista ha sfondato i primi tre.

È un lungo modo per dire che, nonostante il dominio di Diaz, e nonostante abbia forse ottenuto alcuni voti di Cy Young al ballottaggio, le sue possibilità di vincere il premio sono scarse. va bene. I Mets capirono quanto fosse prezioso; Non hanno bisogno di un piatto per dimostrarlo.