Maggio 25, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Mike Lynch, l'ex magnate della tecnologia britannico, rischia il processo per aver frodato HP

Mike Lynch, l'ex magnate della tecnologia britannico, rischia il processo per aver frodato HP

Ogni mattina nella sua casa nel quartiere Pacific Heights di San Francisco, l'uomo una volta definito il Bill Gates britannico va al lavoro.

Questo ragazzo, Mike Lynch, verifica con la sua società di investimento, Envoke Capital, la sua recente performance. Sta parlando con i ricercatori di Cambridge, in Inghilterra, da lui finanziati personalmente, sui modi in cui l’intelligenza artificiale può essere utilizzata per aiutare le persone con difficoltà di udito. Riceve aggiornamenti sui bovini Red Poll e su altri animali della sua fattoria nel Suffolk, nell'Inghilterra orientale.

Alla fine, il signor Lynch, 58 anni, si è dedicato al suo compito più importante: difendersi da 16 reati di cospirazione e frode. Se condannato, rischia fino a 20 anni dietro le sbarre.

Il processo inizia lunedì a San Francisco, dove i pubblici ministeri federali – che hanno estradato Lynch dalla Gran Bretagna a maggio e lo hanno messo agli arresti domiciliari – hanno accusato l'ex magnate della tecnologia di aver frodato Hewlett-Packard quando era… HP ha venduto la sua società di software, Autonomy, per 11 miliardi di dollari Nel 2011.

Nel 2012, HP ha annunciato Svalutazione di 8,8 miliardi di dollari Ha accusato Autonomy di “gravi irregolarità contabili”. Gli investitori stupiti l’hanno definita una delle peggiori acquisizioni della storia. Da allora, Lynch ha combattuto una serie di battaglie legali complesse e sovrapposte negli Stati Uniti e in Gran Bretagna.

Nel 2022, il giudice londinese V Caso Civile Ha ritenuto Lynch e Susuvan Hossain, ex direttore finanziario di Autonomy, responsabili di aver frodato HP. Il giudice ha affermato che il caso è stato “tra i più lunghi e complessi nella storia giuridica inglese”, con un processo durato più di tre mesi, la presentazione di decine di migliaia di documenti e, infine, una sentenza durata più di tre mesi. 1000 pagine.

Il signor Lynch contesta le affermazioni di HP e intende presentare ricorso contro la sentenza. I suoi avvocati lo hanno definito un “caso di studio sul rimorso dell'acquirente” e hanno puntato il dito contro i dirigenti HP per la cattiva gestione di Autonomy. Il mese scorso si sono svolte le udienze per decidere i danni, con HP che ha chiesto circa 4 miliardi di dollari e il signor Lynch ha sostenuto di non dover nulla.

I problemi legali di Lynch ricordano anche il declino di Hewlett-Packard, un tempo gigante dell'industria tecnologica americana. Da allora l’ex gigante della Silicon Valley si è diviso ed è stato a lungo messo in ombra da aziende più giovani come Alphabet, Apple e Microsoft.

READ  La divisione cloud di Alphabet, la società madre di Google, non rispetta le stime dei ricavi, mentre il cloud di Microsoft è in forte espansione

Per quanto riguarda l'imminente processo penale, le prospettive del signor Lynch non sembrano buone. Il giudice, Charles Breyer del distretto settentrionale della California, ha respinto alcune prove che gli avvocati di Lynch avevano tentato di presentare e che secondo loro dimostravano che HP aveva gestito male Autonomy dopo aver acquisito la società. Il giudice Breyer ha anche supervisionato il processo del signor Hussein È stato condannato nel 2018 Per accuse simili a quelle che il signor Lynch deve ora affrontare. Il signor Hussein è stato recentemente rilasciato da una prigione federale in Pennsylvania.

L'anno scorso Lynch perse il tentativo di evitare l'estradizione nonostante le pressioni del governo britannico, che accettò di trasferirlo negli Stati Uniti lo stesso giorno della sentenza contro di lui nella causa civile intentata da HP.

Il mese scorso ha citato in giudizio il Serious Fraud Office, l'ente regolatore dei titoli britannico, per la sua gestione delle richieste di dati da parte del governo degli Stati Uniti. Questa causa è un tentativo disperato di rinviare il processo penale statunitense. È deciso Anticipo questo mese.

Il signor Lynch dispone ancora di risorse significative per difendersi nell'aula del tribunale di San Francisco. “Mike Lynch ha fiducia che sarà vendicato quando avrà finalmente l'opportunità di raccontare la sua storia davanti a una giuria”, ha detto in una nota Reed Weingarten, uno dei principali avvocati difensori che rappresentano il signor Lynch negli Stati Uniti. . “Attendiamo con ansia questa opportunità per raccontare la storia di Mike Lynch e permettergli di lasciarsi alle spalle questo sfortunato capitolo”.

Dalla sua estradizione, Lynch ha vissuto sotto sorveglianza 24 ore su 24 e sotto una guardia di sicurezza privata incaricata dal tribunale, una grave rovina per un uomo che una volta era considerato una delle più grandi storie di successo tecnologico della Gran Bretagna.

Nato in una famiglia della classe operaia fuori Londra, ha frequentato una scuola privata con una borsa di studio e si è laureato a Cambridge prima di fondare Autonomy nel 1996. L'azienda ha aiutato i clienti ad analizzare informazioni non strutturate per scoprire informazioni nascoste sulle loro attività.

READ  Il titolo Tesla raggiunge il livello di chiusura più basso degli ultimi anni mentre gli investitori si preoccupano dell'attenzione di Musk | Tesla

Nel 2011, Autonomy era diventata una delle aziende tecnologiche più importanti della Gran Bretagna, con sede a Cambridge, a volte chiamata “Silicon Fen”.

“Ha decisamente alzato il profilo della tecnologia di Cambridge”, ha affermato Tony Quested, redattore di Business Weekly, una rivista specializzata nel settore della tecnologia con sede a Cambridge. “Non ce n'erano molti a quel tempo.”

Il signor Lynch è diventato una celebrità nei circoli tecnologici britannici. Era membro della Royal Society, una delle società scientifiche più importanti del Paese. un consigliere di David Cameron, l'allora Primo Ministro; È stato membro del consiglio di amministrazione della BBC.

HP, guidata da Leo Apotheker, ex capo del colosso tedesco del software SAP, ha avuto l’idea di acquistare Autonomy per trasformarsi da fornitore di hardware legacy in una società di software con margini più elevati. HP Accettato di acquistare l'autonomia A metà del 2011 valeva circa il 60% in più del suo valore di mercato.

Le cose si sono fatte tese rapidamente.

Apotheker lasciò la sua posizione di CEO un mese dopo l'annuncio dell'accordo, poiché investitori e analisti si ribellarono contro il prezzo elevato dell'acquisizione di Autonomy e il piano di scorporare la divisione personal computer di HP (nata da un'altra importante acquisizione, Compaq. )

È stato sostituito da Meg Whitman, l'ex presidente di eBay che sedeva nel consiglio di amministrazione di HP. All'interno di HP, la stella di Autonomy è rapidamente svanita a causa del rapido calo delle vendite. Il signor Lynch, che si era scontrato con la signora Whitman, è stato licenziato nel maggio 2012.

Nello stesso anno, HP dichiarò di essere stata truffata da Autonomy, ingannata da irregolarità tra cui scadenze contrattuali e dall'utilizzo delle vendite di hardware per aumentare i ricavi, soprattutto alla fine del trimestre. La cancellazione del debito multimiliardario ha segnato l'inizio dei problemi legali di Lynch, che culmineranno questo mese in un altro processo lungo e complesso.

Nel corso degli anni, il signor Lynch ha negato di aver descritto la società come piena di frodi. Ce l'ha Colpa La signora Whitman, ora ambasciatrice degli Stati Uniti in Kenya, e altri alti dirigenti che si scontrarono con lui sulla disintegrazione dell'autogoverno. I suoi avvocati hanno sostenuto in tribunale che i dirigenti HP, ad esempio, erano a conoscenza delle vendite di hardware e non ne avevano sollevato il problema.

READ  Tesla chiude l'ufficio dopo aver licenziato i lavori del pilota automatico, compresi i lavori orari

Hanno indicato e-mail interne che mostravano calcoli mutevoli del valore di Autonomy, valutandolo a un certo punto più di 11 miliardi di dollari. Hanno inoltre notato che i contabili di EY, la società di contabilità e consulenza globale precedentemente nota come Ernst & Young, che lavorava per HP, non credevano che il prezzo dell’acquisizione di Autonomy fosse gonfiato a causa di irregolarità contabili.

I pubblici ministeri federali degli Stati Uniti hanno affermato nei documenti del tribunale che Lynch, noto da tempo come un capo duro, amava essere duro e mantenere il controllo. (In una dichiarazione, gli avvocati governativi hanno descritto un video di vendite interne ad Autonomy in cui si ritraeva come… Un boss mafioso, che ha notato di aver chiamato le sale riunioni con i nomi dei cattivi dei film di James Bond.) Testimonianze includevano la signora Whitman e Katherine Lesjak, l'ex direttore finanziario di HP.

I pubblici ministeri hanno cercato di presentare decine di migliaia di prove e un elenco di 44 testimoni, e stimano che il processo potrebbe durare fino alla fine di maggio.

Sono in gioco la libertà e l'eredità del signor Lynch.

Ha cercato di rafforzare la sua reputazione di intellettuale pubblico rilasciando interviste sul tema della tecnologia, ma ha mantenuto un basso profilo dopo la sua estradizione. Il suo ultimo articolo è stato pubblicato in aprile, quando ha incoraggiato i politici britannici a fare proprio questo Incubare startup nel campo dell’intelligenza artificiale.

Autonomy fa ora parte della società di software canadese OpenText. La società di investimento Invocation di Lynch ha effettuato importanti investimenti iniziali in aziende come la società di sicurezza informatica Darktrace.

Ma associarsi con il signor Lynch potrebbe essere rischioso. A dicembre, gli azionisti di Darktrace hanno rifiutato un candidato al consiglio proposto da Invocation. E in azienda Depositi finanziariDarktrace ha descritto i “problemi di indipendenza” come un rischio “da un punto di vista legale e reputazionale”.