Febbraio 22, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Mar Cinese Meridionale: due navi filippine e cinesi si scontrano in acque contese

Mar Cinese Meridionale: due navi filippine e cinesi si scontrano in acque contese

Commenta la foto,

Le Filippine hanno accusato la Cina di aver causato “gravi danni” al motore di un’imbarcazione dopo aver utilizzato idranti

Una barca filippina e una nave cinese si sono scontrate vicino a una barriera corallina contesa, nell’ultima disputa territoriale tra i due paesi nel Mar Cinese Meridionale.

Le Filippine hanno affermato che la Cina “ha molestato, bloccato e effettuato manovre pericolose”.

Ciò avviene il giorno dopo che le Filippine hanno accusato la Cina di utilizzare idranti per bloccare tre delle sue navi.

Il Mar Cinese Meridionale è al centro della disputa territoriale tra Cina, Filippine e altri paesi.

Domenica le Filippine hanno dichiarato che la Cina ha preso di mira le navi filippine di rifornimento civili nell’area di Second Thomas Shoal nelle Isole Spratly, un punto di tensione tra i due paesi.

La Task Force nazionale per il Mar delle Filippine occidentale ha dichiarato in un comunicato che una delle due imbarcazioni che trasportavano rifornimenti è stata “colpita” da una nave della guardia costiera cinese.

La Cina è stata anche accusata di aver causato “gravi danni” al motore di un’imbarcazione dopo aver utilizzato idranti.

Ma la guardia costiera cinese ha accusato la barca filippina di “entrare in collisione deliberatamente” con la nave cinese dopo aver “ignorato i nostri molteplici severi avvertimenti”.

Spiegazione video,

Guarda: Le navi cinesi rilasciano acqua sulle navi filippine

Ciò avviene dopo che sabato le Filippine hanno accusato la Cina di aver usato cannoni da guerra per bloccare tre delle sue navi, in quelle che hanno descritto come azioni “illegali e aggressive”. Pechino ha affermato di aver utilizzato quelle che ha definito “misure di sorveglianza” sulle navi che si sono infiltrate nelle sue acque.

Il disaccordo tra i due paesi sulle rivendicazioni concorrenti di sovranità è cresciuto da quando Ferdinand Marcos Jr. è diventato presidente delle Filippine lo scorso anno.

Il mese scorso, le Filippine hanno effettuato due distinti pattugliamenti aerei e marittimi congiunti con gli Stati Uniti e, pochi giorni fa, con l’Australia.

Nel 2016 un tribunale internazionale ha invalidato la rivendicazione della Cina sul 90% del Mar Cinese Meridionale, ma Pechino non riconosce la sentenza e negli ultimi anni ha costruito isole nelle acque contese.

Le acque contese sono diventate anche un punto critico nelle relazioni sino-americane e in ottobre il presidente americano Joe Biden ha avvertito che gli Stati Uniti avrebbero difeso le Filippine in caso di attacco.

Le dichiarazioni del presidente Biden sono arrivate pochi giorni dopo la collisione tra due navi filippine e cinesi nelle acque.

Anche Taiwan, Malesia, Vietnam e Brunei rivendicano parti di mare.

READ  Gli Stati Uniti e i loro alleati affermano che gli hacker militari russi stanno prendendo di mira i piani di combattimento dei soldati ucraini