Febbraio 24, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

L’Unione Europea impone sanzioni ad Alrosa, il più grande produttore di diamanti in Russia

L’Unione Europea impone sanzioni ad Alrosa, il più grande produttore di diamanti in Russia

Mercoledì l’Unione Europea ha imposto sanzioni al colosso statale russo dei diamanti Alrosa e al suo amministratore delegato, come parte del divieto sulle importazioni di pietre preziose a causa della guerra in Ucraina.

A dicembre, l'Unione Europea ha deciso di vietare l'esportazione di diamanti dalla Russia alla luce delle sanzioni inasprite, con l'obiettivo di prosciugare ulteriormente le casse del Cremlino.

Il blocco dei 27 paesi ha aggiunto Alrosa, la più grande compagnia mineraria di diamanti al mondo, e il suo amministratore delegato Pavel Marinichev a una lista nera soggetta a divieto di visto e congelamento dei beni nell'Unione europea.

L'Unione Europea ha affermato che la società, che produce il 90% della produzione di diamanti della Russia, “costituisce una parte importante di un settore economico che fornisce entrate significative al governo”.

Le esportazioni totali di diamanti della Russia hanno raggiunto circa 4 miliardi di dollari nel 2022.

Dal 1 gennaio è entrato in vigore il divieto imposto dall’Unione Europea sui diamanti naturali e sintetici esportati dalla Russia.

Il divieto sui diamanti russi lavorati in paesi terzi verrà introdotto gradualmente entro settembre.

Il divieto imposto dall’Unione Europea è arrivato dopo mesi di faticosi negoziati con i paesi del G7 per creare un sistema per tracciare i diamanti russi.

Il Belgio, che ospita il più grande centro commerciale di diamanti del mondo, ha insistito sul fatto che il sistema deve essere implementato per rendere effettivo qualsiasi divieto.

L’Unione Europea ha finora imposto 12 serie di sanzioni senza precedenti a Mosca da quando il presidente russo Vladimir Putin ha lanciato l’invasione a tutto campo dell’Ucraina nel febbraio 2022.

READ  La battaglia ucraina di Sievierdonetsk imperversa per le strade della città

Ma finora l’economia russa è riuscita ad adattarsi alle sanzioni e ai disagi causati dal conflitto

Altri argomenti di interesse

La decisione sull'adesione dell'Ucraina amplia la portata geopolitica dell'Unione europea

La guerra della Russia in Ucraina ha comportato un cambiamento nella politica estera dell’Europa – un’analisi “dietro le quinte” di alcuni dei dibattiti che hanno dato forma a tali cambiamenti.