Maggio 18, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

L'ucraina Elina Svitolina batte la russa Anastasia Potapova al Monterrey Open

L’ucraina Elina Svitolina batte la russa Anastasia Potapova al Monterrey Open

Città del Messico – Elina Svitolina Indossa i colori gialloblù dell’Ucraina e attacca Anastasia Potapova Dalla Russia 6-2 6-1 martedì nel turno di apertura del Monterrey Open, ha deciso che avrebbe potuto fare di più per il suo paese giocando piuttosto che boicottando la partita.

La testa di serie Svitolina ha detto in precedenza che non avrebbe giocato a Potapova in Messico o a nessun avversario russo o bielorusso fino a quando la Federazione internazionale di tennis e i tour di tennis maschili e femminili non avessero vietato ai concorrenti di quei paesi di utilizzare simboli, bandiere o inni nazionali.

Martedì gli organi di governo del tennis hanno rilasciato una dichiarazione confermando che i giocatori russi e bielorussi potranno ancora giocare ai massimi livelli, ma senza le bandiere nazionali.

“Oggi è stata una partita molto speciale per me”, ha detto la 27enne Svitolina. “Sono di umore molto triste, ma sono contento di giocare a tennis qui.

“Ero concentrato. Ero in missione per il mio paese. Fin dall’inizio, era importante essere preparato per qualunque cosa mi accadesse”.

Semifinalista due volte del Grande Slam, Svitolina detiene 16 titoli in singolo in tournée professionistiche, è classificata 3a ed è attualmente la numero 15.

“Tutto il premio in denaro che vincerò sarà per l’esercito ucraino”, ha detto Svitolina, che ha vinto questo torneo nel 2020.

Svitolina, che ha rotto nella prima e nella terza partita sulla strada per una vittoria sbilenca sulla Potapova in 64 minuti, giocherà contro Vittoria Tomova Al secondo turno.

L’invasione russa dell’Ucraina è entrata nel suo sesto giorno martedì, con un massiccio convoglio di carri armati e veicoli corazzati russi sulla strada per la capitale, Kiev, e i combattimenti si sono intensificati lì e in altre grandi città.

READ  I Giants prendono una decisione sulla scelta di Daniel Jones

Funzionari ucraini hanno affermato che la Russia ha bombardato diversi siti chiave a Kiev e Kharkiv, la seconda città più grande del paese, uccidendo almeno 11 persone e ferendone altre dozzine.

Nel suo post sui social media lunedì, Svitolina ha affermato che il suo obiettivo è chiedere al tennis di seguire le orme del CIO e insistere sul fatto che i giocatori russi e bielorussi che sono stati identificati come “atleti neutrali” non sono contro i singoli concorrenti.

“Non incolpo nessuno degli atleti russi”, ha scritto Svitolina. “Non sono responsabili dell’invasione della nostra madrepatria”.

Sempre martedì, l’ucraina Dayana Yastremska ha battuto la rumena Anna Bogdan 3-6 7-6 (7) 7-6 (7) nella sua partita di apertura al Lyon Open in Francia.

La partita di Yastremska è arrivata appena quattro giorni dopo essere fuggita dalla sua terra natale, arrivando in Romania in barca prima di raggiungere il Lione entro sabato. Ha scritto in uno dei suoi post su Instagram di aver trascorso due giorni in un parcheggio sotterraneo mentre le truppe russe avanzavano prima di lasciare l’Ucraina.

“Sono felice di aver vinto per il mio paese, ma allo stesso tempo sono molto triste”, ha detto Yastremska, 21 anni, dopo la sua vittoria di martedì. “Il mio cuore sta a casa, la mia mente sta combattendo qui, quindi è molto difficile trovare la concentrazione, trovare l’equilibrio.

“Questa vittoria, rispetto a quanto sta accadendo nel mio Paese, non è niente. Ma sono felice, almeno, sto anche combattendo per il mio Paese. Sono davvero orgoglioso degli ucraini e sono davvero dei campioni. Spero che tutto vada bene finisci presto.”

READ  Il clamoroso addio di Duke all'allenatore K, anche in caso di sconfitta

L’Associated Press ha contribuito a questo rapporto.