Febbraio 24, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

L’adolescente mette in tasca una conchiglia per mostrarla a sua nipote e finisce per combattere per la sua vita

L’adolescente mette in tasca una conchiglia per mostrarla a sua nipote e finisce per combattere per la sua vita

Un giovane australiano di 18 anni stava raccogliendo conchiglie da mostrare a sua nipote e mettendole in tasca, non sapendo che all’interno di una di esse si nascondeva una creatura mortale.

Jacob Eggington sarebbe morto entro 30 minuti se non avesse riconosciuto di essere stato morso a una gamba da un polipo dagli anelli blu, una delle creature più velenose al mondo.

Eggington stava raccogliendo conchiglie a Shoalwater Beach a Perth lunedì, e quando ha tirato fuori una conchiglia dalla tasca per darla a sua nipote, è apparso il polpo assassino – pochi secondi prima che il ragazzino stesse per raccoglierlo, ha riferito Insider. 7 Notizie Perth.

“Questa è probabilmente una delle idee più drammatiche su cosa sarebbe potuto succedere”, ha detto Joshua, il fratello di Eggington Lo ha detto a 7News. “Allo stesso modo, è stato morso, ma potrebbe aver salvato la vita a uno dei suoi nipoti.”

Dopo un momento, Jacob esaminò la sua gamba e notò un piccolo morso indolore. Sono stati chiamati i servizi di emergenza, è stato prelevato sulla spiaggia e portato al Rockingham General Hospital dove è stato curato per più di sei ore per stabilizzare le sue condizioni.

Non esiste un antidoto contro le tossine mortali del polpo dagli anelli blu.

“E quando mordono, possono essere fatali nel giro di mezz’ora”, ha detto a 7News Jennifer Verduin, scienziata marina della Murdoch University.

Quando qualcuno viene punto, è importante mantenere la vittima il più ferma possibile e chiedere aiuto.

L’Australian Museum afferma che il polpo dagli anelli blu usa il suo “veleno estremamente potente” per uccidere le sue prede, come granchi e piccoli pesci. Yahoo Notizie Australia menzionato.

READ  Macron salva la legge sull’immigrazione con un voto parlamentare decisivo

Ian Tibbets, professore associato presso l’Università del Queensland, ha dichiarato a Yahoo News Australia che la tendenza sui social media che mostra le persone che interagiscono con le creature è “allarmantemente stupida” e all’epoca ha avvertito che “qualcuno potrebbe morire mentre lo fa”. Con quello.”

Ora le autorità avvertono i bagnanti di fare attenzione.

Immagini per gentile concessione di 7News Perth e Wikipedia Commons.

La storia è apparsa originariamente su For The Win