Giugno 26, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

La vita troppo breve dello stadio di cricket di livello mondiale di Long Island

La vita troppo breve dello stadio di cricket di livello mondiale di Long Island

John Norton, un agente di polizia in pensione di Long Island, si è seduto su una sedia pieghevole e ha guardato la partita della Little League di suo nipote a East Meadow mercoledì. Questo posto tranquillo è a meno di un miglio da dove tra pochi giorni si terrà uno dei più grandi eventi sportivi del mondo, ma il signor Norton, come molte persone della zona, era solo vagamente consapevole dei dettagli.

“Ho visto lo stadio dalla strada”, ha detto il signor Norton. “Non so niente del cricket, ma penso che sarebbe davvero pazzesco là fuori.”

Lo stadio che vide, il Nassau County International Cricket Ground, sembrava essere nato quasi da un giorno all’altro. Ora si trova su un’estremità dell’Eisenhower Park di 930 acri, un enorme, anche se temporaneo, campo da cricket che è stato costruito in parti, come un gigantesco monumento, negli ultimi 100 giorni. Ospiterà otto partite della Coppa del Mondo maschile T20, un torneo internazionale di cricket che dovrebbe attirare l’attenzione di centinaia di milioni di spettatori in tutto il mondo, anche se la maggior parte delle persone a New York è a malapena consapevole della sua esistenza.

Le partite si terranno anche in sei paesi dei Caraibi, oltre a Dallas e Lauderhill, in Florida. L’evento si aprirà ufficialmente sabato a Dallas, dove gli Stati Uniti affrontano il Canada. Lo stadio di East Meadow, che ha una capienza di 34.000 posti, verrà inaugurato sabato con una partita di esibizione tra India e Bangladesh.

Allora perché fare tutto questo sforzo per ospitare l’evento in un parco tranquillo alla periferia di Long Island? L’obiettivo è attirare nuovi fan verso persone come il signor Norton, o idealmente suo nipote. L’International Cricket Council, che organizza l’evento, stima che ci siano già 200.000 giocatori di cricket negli Stati Uniti (rispetto ai 30.000 di 20 anni fa). Geoff Allardyce, ex giocatore professionista di cricket australiano e CEO dell’ICC, ha affermato che anche con oltre un miliardo di fan, il cricket potrebbe diventare più popolare a livello globale.

“Una delle cose che stiamo cercando di fare è portare il gioco su nuovi mercati”, ha detto. “New York è un grande passo per il nostro sport”.

La partita più attesa della fase a gironi è quella tra India e Pakistan il 9 giugno a East Meadow. Questa rivalità, tra due delle principali nazioni di cricket del mondo, ha una storia amara dentro e fuori dal campo, come quella tra Red Sox e Yankees su scala molto più ampia e piena di decenni di tensioni geopolitiche. L’ultima volta che i due paesi si sono affrontati, in un diverso evento della Coppa del Mondo l’anno scorso, 323 milioni di telespettatori hanno guardato la partita solo in India, più del doppio del pubblico dell’ultimo Super Bowl.

“La squadra indiana di cricket deve essere la squadra sportiva internazionale più popolare al mondo, in termini di numero di tifosi”, ha detto Allardyce. “Non solo è lo sport numero 1, ma suscita passione come nessun altro.”

Oltre al nuovo stadio, i tifosi di New York potranno anche guardare le partite in diretta sullo schermo video Oculus vicino al World Trade Center. Il Citi Field, sede dei New York Mets, ospiterà una festa per vedere la partita India-Pakistan il 9 giugno.

READ  Fonti: Kings, trattative sul contratto di coach Mike Brown

L’ICC spera che l’evento faccia per il cricket quello che la Coppa del Mondo FIFA del 1994 ha fatto per il calcio negli Stati Uniti: mandare in frantumi il dominio di cui godevano un tempo il baseball, il basket, il calcio e l’hockey.

Il cricket, originario dell’Inghilterra, ha una lunga storia a New York. Lo Staten Island Cricket Club celebrerà il suo 152° anniversario a luglio e la prima partita internazionale di cricket si tenne 30 anni fa a Manhattan. Tra gli Stati Uniti e il Canada il 24 settembre 1844.

Una partita di cricket tradizionale è nota per essere una faccenda di lunga durata, tanto che ci sono pause per il tè. Le partite possono durare gran parte della giornata e poi ci sono partite internazionali di cinque giorni. Ma circa 20 anni fa è stato inventato un nuovo formato chiamato Twenty20, o T20 in breve, che limita il gioco a circa tre ore, e la sua popolarità è aumentata vertiginosamente a livello globale.

Nel corso dei decenni ci sono stati molti campionati e club negli Stati Uniti; L’anno scorso ha visto l’inizio della Major League Cricket, un campionato professionistico. La squadra di New York ha vinto il campionato, ma attualmente gioca le sue partite in Texas sperando di costruire uno stadio permanente nell’area di New York.

Per la Coppa del Mondo, l’ICC inizialmente propose di allestire una sede al Van Cortlandt Park nel Bronx, un centro di cricket nell’area di New York. Ma l’opposizione locale, anche da parte dei giocatori di cricket che non volevano perdere i loro campi mentre costruivano e giocavano, hanno costretto l’ICC a guardare altrove. Si stabilì a Eisenhower Park a novembre e quando la notizia raggiunse i media in India, alcuni visitarono il sito e scoprirono un piccolo pavimento sparso.

READ  Il portiere dei Chattanooga Mocs Malachi Smith, giocatore dell'anno della Southern Conference, entra nel cancello di trasferimento del basket

“Erano inorriditi”, ha detto Don Lockerbie, direttore dello sviluppo del locale, cresciuto nella vicina Stony Brook a Long Island. “Non sapevano cosa avremmo costruito qui.”

Il campo, con al centro una corte rettangolare, è realizzato con un’erba speciale coltivata in Florida. Le tribune sono materiali presi in prestito che sono stati recentemente utilizzati nelle gare di Formula 1 a Las Vegas e negli eventi di golf professionistico. Dopo la partita finale giocata a East Meadow il 12 giugno, il campo verrà smantellato e le parti rispedite a Las Vegas per un altro evento di golf, e l’Eisenhower Park tornerà alla normalità, ma con uno stadio di cricket di livello mondiale lasciato indietro.

Il signor Norton ha augurato buona fortuna alle squadre di cricket per il torneo mentre guardava suo nipote giocare a baseball, ma ha detto che non aveva intenzione di partecipare.

“Non vado quasi mai a nessuna partita degli Yankee”, ha detto.

Victor Mather ha contribuito al reporting.