Giugno 16, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

La stella del calore Jimmy Butler rotola una caviglia in Gara 1 per battere i Knicks

La stella del calore Jimmy Butler rotola una caviglia in Gara 1 per battere i Knicks

I Miami Heat hanno ottenuto una massiccia vittoria per 108-101 sui New York Knicks domenica pomeriggio per dare il via alla serie di semifinali della Eastern Conference al Madison Square Garden.

Tuttavia, la vincita può avere un costo molto elevato.

La star del calore Jimmy Butler si è slogato la caviglia destra negli ultimi minuti della vittoria di sette punti. Sebbene non abbia lasciato il gioco in anticipo, Butler è stato molto inefficace e soffriva chiaramente dopo aver vinto la prima partita.

“[It feels] ha detto a Cassidy Hobarth di ESPN.

Butler, a più di cinque minuti dalla fine della partita, ha rotolato in modo aggressivo la caviglia destra mentre tentava di guidare fino al bordo contro la guardia dei Knicks Josh Hart.

Butler ha commesso fallo su un gioco, ma è rimasto a terra per un po ‘di tempo prima di raggiungere la linea di tiro libero. Ha segnato due tiri liberi ed è stato in partita per il resto della partita.

Ma Butler non ha fatto molto da quel momento in poi. È rimasto in gran parte nell’angolo e ha cercato di limitare i suoi movimenti mentre gli Heat Knicks si avvicinavano. Quei tiri liberi hanno segnato i suoi ultimi punti della giornata. Ha chiuso con 25 punti e 11 rimbalzi dopo aver tirato 8 su 16 dal campo.

“Si è slogato la caviglia con noi un paio di volte”, ha detto l’allenatore degli Heat Eric Spoelstra. “Lo conosco, so quando posso guardarlo negli occhi e lui mi assicura che non sarà un peso e che vuole restare lì e assicurarsi che otteniamo quella vittoria. Questa è la cosa più importante, abbiamo un sacco di caos e un sacco di cose in corso, ma la cosa principale è la cosa principale, dobbiamo vincere. Scopriremo cosa succederà nelle prossime 48 ore”.

Per quanto riguarda chi avrebbe lasciato in gioco in questa situazione, Spoelstra ha faticato a rispondere.

“Non lo so. Udonis Haslem, probabilmente”, disse Spoelstra. “Non voglio essere picchiato dalla televisione nazionale”.

Jimmy Butler ha concluso la partita, ma non ha fatto molto negli ultimi minuti dopo essersi infortunato alla caviglia. (AP/Giovanni Minchello)

Gli Heat, dopo essere stati in svantaggio di sette gol nel primo tempo, sono passati in vantaggio nel secondo tempo e hanno creato un’enorme situazione difensiva che ha limitato i Knicks a soli tre field goal negli ultimi cinque minuti di gioco per suggellare la vittoria.

READ  È probabile che la scadenza commerciale del 2022 venga gestita con i giocatori

Gabe Vincent ha aggiunto 20 punti nella vittoria di Miami e Kyle Lowry ha chiuso con 18 punti dalla panchina. Bam Adebayo ha messo a segno 16 punti e 8 rimbalzi. Gli Heat, che hanno sbalordito i Milwaukee Bucks in semifinale, ne hanno vinte quattro di fila.

“Giochiamo semplicemente a un ottimo basket”, ha detto Butler su ESPN. “Siamo insieme a casa, in viaggio, nel bene e nel male. Pensiamo di poter fare qualcosa di speciale. Continueremo a giocare così e vedremo dove andremo a finire”.

RJ Barrett ha guidato i Knicks con 26 punti e 9 rimbalzi, e Jalen Brunson ha chiuso con 25 punti. I Knicks, che hanno vinto la loro prima serie di playoff in un decennio per raggiungere le semifinali, non vincono una partita 1 in una serie di semifinali dal 1999.

Sebbene Butler non sia dovuto partire presto, non è chiaro come l’infortunio lo influenzerà andando avanti. Spoelstra sperava di avere un’idea migliore della situazione di Butler lunedì. Ciò che è chiaro, tuttavia, è che Heat non poteva permettersi di perderlo a lungo, se non del tutto. Butler ha ottenuto una media di 37,6 punti in una vittoria per 4-1 sui Bucks e ha ottenuto un record di 56 punti in carriera in Gara quattro. Vince. Se Butler non è al completo, gli Heat potrebbero trovarsi rapidamente nei guai.

Il secondo gioco della serie è ambientato un martedì sera a New York.