Giugno 16, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

La spesa di Steve Cohen per i Mets e le ricadute per il resto del campionato

La spesa di Steve Cohen per i Mets e le ricadute per il resto del campionato

La maggior parte dei proprietari di major league tratta le proprie squadre come aziende. Steve Cohen, uno dei suoi ex dipendenti, ha detto che si sta avvicinando mets Come qualcosa di completamente diverso.

“Il modo in cui vede questo business è molto diverso dal suo hedge fund”, ha detto mercoledì il dipendente. “È più come il modo in cui acquista opere d’arte. E spende tutto ciò che serve per l’arte. Il ragazzo ha opere d’arte per un valore di un miliardo di dollari a casa sua. Le ottiene perché può.”

In qualità di proprietario più ricco del baseball, Cohen è nella posizione migliore per mettere insieme una super squadra rispetto a qualsiasi altra. Ma i fratelli dei proprietari di solito non vedono di buon occhio quelli che si staccano dal branco, soprattutto quando si accumulano costi su di loro.

“Penso che ciò avrà delle conseguenze per lui in futuro”, ha detto un funzionario di un’altra squadra della major league che non era autorizzato a parlare pubblicamente. Non c’è collusione. Ma… c’era una ragione per cui nessuno ha mai guadagnato più di 300 milioni di dollari nel corso degli anni. Hai ancora partner e c’è un sistema.

La scelta di Cohen di aumentare il suo stipendio a oltre $ 380 milioni prima delle sanzioni fiscali sul lusso – con un accordo di 12 anni da $ 315 milioni con Carlo Correa il suo ultimo premio – L’industria si è già polarizzata. Sono solo $ 293 milioni, il quarto livello più alto della tassa sul credito competitivo, il livello di penalità introdotto nello sport a marzo, prontamente soprannominato la “tassa Steve Cohen”. Ha portato il suo libro paga a un livello che lo sport non ha mai visto. E in termini di spesa tra pari, Cohen è un’anomalia che non si vedeva nel gioco dai tempi di George Steinbrenner.

Per almeno altri due gruppi, Cohen è un vantaggio: i fan dei Mets, per esempio. e giocatori. Cohen vuole vincere, cosa che i giocatori adorano. Ma la sua spesa sta anche accrescendo i loro mercati complessivi e i loro redditi.


Carlos Correa (Jeffrey Baker/USA Today)

Perché i giocatori di baseball e il loro sindacato hanno combattuto così a lungo contro i tetti salariali? La notizia che ti ha svegliato mercoledì mattina è uno dei tanti motivi. I Mets quasi certamente non potrebbero firmare Correa quest’inverno in un sistema di cap. Nessun altro Steinbrenner può spendere di nuovo, punto.

Figlio di Steinbrenner Hall Yankees Presidente del consiglio, era più prudente nelle spese di suo padre o di Cohen. dopo Conferenza stampa per Aronne Giudice Mercoledì, ha detto di non essersi pentito di aver votato per Cohen come proprietario.

READ  Virginia annulla il gioco Virginia Tech dopo che due giocatori sono stati uccisi

“Non credo di essermi mai pentito di aver votato per nessun proprietario”, ha detto Steinbrenner.

Quando un giornalista ha detto a Steinbrenner che l’accordo notturno di Cohen con la Corea era “grande” L’annuncio del giudiceSteinbrenner sembrava divertito.

“Sembra brutto: dai piedi grandi, cosa significa?” Egli ha detto. “Non mi dà fastidio. Ascolta, Steve ha messo insieme una grande squadra. Anche noi abbiamo una grande squadra. Quindi non mi dà fastidio. Il tempismo è quello che è. Sono concentrato su oggi.”

Steinbrenner ha generalmente elogiato i Mets, definendoli “fenomenali” per la città e per la rivalità tra due squadre di baseball della major league.

Non c’è alcuna garanzia che i Mets vinceranno, ovviamente. Come altro costoso link di Cohen, Justin VerlanderMartedì, ha osservato: “I playoff sono un gioco da ragazzi”. Ma si può dire che l’inverno dei Mets sia un vantaggio per lo sport. Stanno facendo un sacco di notizie, e forse la cosa più importante per il mondo dell’intrattenimento, stanno facendo una storia: una rivisitazione dell’Impero del Male. Il baseball prospera quando c’è il teatro e le squadre che cercano di affrontarsi a vicenda creano drammi.

“Davide e Golia”, ha detto mercoledì il direttore generale degli Yankees Brian Cashman. “Penso che vada tutto bene per la narrazione. Stanno cercando di creare una squadra che non può essere battuta e che la loro concorrenza cercherà di provare a battere.

“Ci sono molti proprietari che spendono molti soldi per migliorare le loro franchigie, non solo Steve Cohen e i New York Mets. Non è così indipendente. Anche noi abbiamo speso molti soldi quest’inverno. Ma ci sono molte squadre muoversi e tremare e, nella maggior parte dei casi, ciò costa denaro.” “.

I fan delle squadre nei mercati più piccoli potrebbero non essere d’accordo.

“Il nostro sport sembra rotto in questo momento”, ha detto mercoledì un altro dirigente della competizione. “Abbiamo qualcuno che ha tre volte lo stipendio medio e non si preoccupa affatto del lungo termine di nessuno di questi contratti, in termini di rischi associati a nessuno di essi. Come funziona esattamente? Sto avendo un è difficile avvolgermi la testa intorno.

Questo ci porta a una domanda annosa: gli altri proprietari non possono o non vogliono spendere? Molti giocatori in campionato e alcuni club direbbero la prima, a seconda della squadra, e molti giocatori suggerirebbero la seconda. Ciò che le squadre pensano di potersi permettere è soggettivo in base a ciò che i singoli proprietari ritengono sia giusto per loro e la maggior parte dei registri finanziari dei club non viene resa pubblica. Ma club diversi hanno sicuramente entrate diverse e Cohen ha sicuramente le tasche più profonde a cui attingere rapporti del suo patrimonio netto.

READ  Il quarterback dei Dolphins Tua Tagovailoa è stato inserito nel protocollo di commozione cerebrale della NFL

“Penso che tutti in questa stanza capiscano che abbiamo un livello di disparità di entrate in questo sport che rende impossibile per alcuni dei nostri mercati competere in alcuni dei numeri che abbiamo visto”, ha dichiarato il commissario Rob Manfred durante l’inverno incontri. all’inizio di questo mese. “Sai, non è una cosa positiva. È come ogni altra cosa nella vita, c’è del buono e del cattivo”.

Se alla fine Cohen si preoccupa di come si sentono gli altri proprietari o se potrebbe effettivamente essere ferito se ignora quei sentimenti è una questione diversa.

“Questo gioco si basa su partnership e relazioni, e questi piccoli mercati lo faranno davvero incazzare”, ha detto il dirigente del club. “Cercheranno di farlo e faranno arrabbiare Rob (Manfred) con lui. Non è che possano fare qualcosa per lui, ma tutti hanno bisogno di aiuto in questo gioco. Non credo che riceverà alcun aiuto .”

Georg Steinbrenner è stato a lungo l’obiettivo di altri proprietari. Nel 2002, ad esempio, Larry Dolan, allora ClevelandProprietario di , Egli ha detto“George è una parte importante del nostro problema”.

Fino a che punto questi atteggiamenti hanno ostacolato Steinbrenner alla fine? Almeno altri proprietari non hanno deciso di cambiare il sistema. uomo di cassa l’anno scorso Si noti che i moderni CBA sono progettati “per impedire agli yankee di essere yankee”.

Il che ci porta all’ultimo CBA. Uno dei compromessi che i proprietari hanno preso per aumentare le loro soglie CBT è stato quello di creare una nuova classe di penalità che molti nel settore credevano essere i Mets o solo i Mets Dodgers rischia di avvicinarsi. Nel 2022, qualsiasi dollaro speso oltre i 290 milioni di dollari sarà tassato a partire dall’80%. I Mets superavano i 10 milioni di dollari.

Nel 2023, quel livello più alto parte da $ 293 milioni e i Mets saranno tassati al 90% per ogni dollaro sopra. (La percentuale è aumentata quest’anno perché hanno commesso un crimine per la seconda volta.)

“Se fosse andato alla tassa di Cohen, un po’ di più, penso che sarebbe andato bene”, ha detto il dirigente del club di Cohen. “Ma il fatto che abbia esagerato, è stato come mettere in imbarazzo Rob e un sacco di gente. È arrivato al punto di fare l’intero CBA – li ha fatti sembrare stupidi nei negoziati CBA. Lo ha ostentato in faccia. “

READ  La Salle University assumerà Fran Dunphy come allenatore di basket maschile

Hal Steinbrenner faceva parte del comitato di lavoro di Manfred che ha lavorato a stretto contatto sul nuovo CBA. Il Quarto Grado non aveva lo scopo di scoraggiare esattamente ciò che Cohen ha fatto?

Bene, o qualcun altro, ha detto Steinbrenner mercoledì. “Ovviamente, sì, l’equilibrio competitivo è importante per il gioco, e ricordo di aver incontrato voi ragazzi a marzo e di aver detto: ‘I tifosi della squadra non dovrebbero venire all’allenamento primaverile pensando di non avere la possibilità di fare i playoff.’ ” Non va bene per il baseball. Quindi, sì, c’era sicuramente uno scopo”.

Ma sembra esserci motivo di sospettare che i giocatori oi proprietari pensino che la tassa di Cohen avrà un forte impatto. Nel caso dei Mets del 2023, ogni dollaro oltre i 293 milioni di dollari sarebbe stato tassato al 75% nella vecchia CBA, rispetto ai 90 di oggi. Ovviamente una differenza del 15 per cento, soprattutto per un armatore che già tende a spendere molto, non ha molto senso.

A marzo, i proprietari terrieri avrebbero sicuramente gradito qualcosa di più duro, ad esempio un’aliquota fiscale più alta, per non parlare di un tetto massimo. Ma anche i giocatori avrebbero combattuto contro di essa. In definitiva, il sistema economico del baseball dà al proprietario la libertà di spendere, con poche restrizioni. I giocatori hanno sempre voluto mantenere questa libertà.

“Se un proprietario è disposto a spendere il 90% in tasse su 300 milioni di dollari, nessun CBA lo risolverà in assenza di un limite effettivo”, ha detto mercoledì qualcuno della squadra della lega.

Tuttavia, come la squadra di giocatori ha apprezzato negli ultimi cinque anni dopo il CBA del 2016, il risultato è il risultato, indipendentemente dall’intenzione. La Cohen Tax non fa nulla per scoraggiare il suo nome, e Manfred potrebbe avere alcuni proprietari sempre più infelici a confortarli a causa di ciò.

Ed è qui che la spesa di Cohen potrebbe avere l’impatto più profondo. Sarebbe un po ‘esagerato e un po’ presuntuoso chiedersi davvero: dov’eri quando Steve Cohen ha iniziato Lockdown 2026? Ma Cohen potrebbe aver acceso forse il conflitto più fondamentale dietro le quinte del baseball: il grande mercato contro il mercato più piccolo.

l’atletaKen Rosenthal ha contribuito a questa storia.

(Foto di Steve Cohen: Jim McIsaac/Getty Images)