Giugno 13, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

La reazione focosa di Draymond Green alla sua sospensione in Gara 3, i Warriors vincono

La reazione focosa di Draymond Green alla sua sospensione in Gara 3, i Warriors vincono

Draymond Green è stato costretto a guardare da casa mentre i Warriors si allontanavano da una vittoria per 114-97 in gara 3 sui Kings giovedì sera al Chase Center.

Il giorno dopo la vittoria decisiva dei Warriors che ha ridotto il loro svantaggio al primo turno NBA a 2-1, Green ha usato il suo podcast per condividere i suoi pensieri sulla sua sospensione di una partita per aver calpestato il petto di Dominas Sabonis a centrocampo. Lunedì quarto quarto della seconda partita.

“Non ho mai saputo che potresti essere messo in attesa a causa di Flagrant 2 che è successo sette anni fa”, ha detto Green su “The Draymond Green Show”, che è stato pubblicato venerdì. “E non sapevo nemmeno che potevi essere sospeso per aver interagito con una folla che ti eccita e urla il tuo nome ed esclama che fai schifo e, wow, interagisci con loro.

“Detto questo, i miei amici hanno giocato bene. I miei amici hanno giocato davvero bene. Hanno accettato la sfida ed è stato assolutamente fantastico da vedere. Spero che a tutti sia piaciuto il gioco come ho fatto io… Non posso dire che mi sia piaciuto molto il gioco abbastanza onestamente.”

Green e Sabonis si sono scontrati con poco più di sette minuti rimanenti in Gara 2, e dopo l’incidente di stomping, Green ha ingaggiato il pubblico del Golden 1 Center mentre gli arbitri riesaminavano il gioco.

Green alla fine è stato espulso dalla partita mentre Sabonis ha ricevuto un fallo tecnico per aver afferrato la gamba di Green prima di calpestare.

Sebbene si vociferasse che Green avrebbe evitato un’ulteriore disciplina, l’NBA ha emesso una sospensione di una partita, citando la sua storia di azioni non sportive.

READ  Giovedì i Minnesota Vikings presentano il nuovo allenatore Kevin O'Connell

Questa è la seconda volta che Green viene sospeso per una partita di playoff NBA, dopo la sua famigerata sospensione per la partita 5 delle finali NBA del 2016 per aver colpito l’allora star dei Cleveland Cavaliers LeBron James durante la partita 4.

“A proposito, essere sospeso da una partita, com’è a questo punto della mia carriera, non mi influenzerebbe mai dal punto di vista emotivo, a parte il fatto che i miei compagni siano in un combattimento aereo, o in un combattimento aereo, e non potrei “Non farti coinvolgere perché ti sembra di lasciarli lì”, si è detto Green, lasciandoli fuori strada, solo per scoprirlo. Quindi, per non aver partecipato a questa lotta, questo è ciò che mi preoccupa di più.

“Per essere stato sospeso dal gioco 5 delle finali NBA, non c’è nessun altro gioco nell’NBA in cui puoi essere sospeso dal gioco come, ‘Oh mio Dio, sono sospeso’. Ma semplicemente non essere in grado di entrare nella lotta con i miei fratelli, quella parte è anche peggio.”

Senza Green e Gary Payton II, che hanno saltato Gara 3 a causa di un malore, i Warriors si sono ripresi vincendo di 17 punti. Steve Curry ha aperto la strada con 36 punti, mentre Kevon Looney ha totalizzato 20 rimbalzi e nove assist.

Il verde sa quanto sia enorme la vittoria di Game 3 dei Warriors per le loro possibilità di avanzare.

“Sono così grato per lo sforzo che i giocatori hanno fatto ieri per salvare la nostra stagione”, ha detto Green. “Non vuoi mai scendere 3-0. Le probabilità sono buone contro di te, contro di te. Pazzesco se scendi 3-0. E i ragazzi se ne sono occupati.”

READ  I New Orleans Saints inciampano con la sconfitta casalinga contro i Baltimore Ravens | NFL
CORRELATO: Moody rivela che Draymond ha tenuto un discorso simile a un film ai Warriors prima del gioco 3

Il quattro volte NBA All-Star tornerà alla formazione di Gara 4 domenica al Chase Center, cercando di aiutare i Warriors a pareggiare una serie di partite al meglio delle sette prima di tornare a Sacramento per Gara 5 mercoledì sera.

Scarica e segui il podcast di Dubs Talk