Febbraio 28, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

La NASA vola vicino al mondo dei vulcani e cattura filmati selvaggi

La NASA vola vicino al mondo dei vulcani e cattura filmati selvaggi

Una navicella spaziale della NASA è sopravvissuta alle intense radiazioni e ha catturato immagini ricche del mondo più vulcanico del nostro sistema solare, la luna torturata Io.

Nel corso dell'ultimo anno, la leggendaria navicella spaziale Juno si è gradualmente avvicinata alla luna vulcanica di Giove, e il 30 dicembre è passata a sole 930 miglia (1.500 chilometri) dalla superficie di Io. Questo è molto vicino, solo tre volte più lontano della distanza alla quale il telescopio Hubble orbita attorno alla Terra. Puoi vedere chiaramente alcuni vulcani meravigliosi.

Per effettuare questo passaggio ravvicinato, Giunone ha dovuto sopportare livelli molto elevati di radiazioni attorno a Giove, del tipo che potrebbe danneggiare gli strumenti della navicella spaziale. Nel 2022, ad esempio, A Elevata radiazione Durante il volo di Io ha causato la perdita di alcune immagini.

Guarda anche:

Le riprese spaziali mostrano che l'oggetto si scontra con Giove ed esplode

Gli scienziati della NASA incrociano le dita. Sfortunatamente, la navicella spaziale, arrivata attorno a Giove nel 2016 dopo un viaggio di 1.740 milioni di miglia, è riuscita a sopravvivere.

Queste viste abbaglianti vengono elaborate (rimuovendo rumore, distorsione, ecc.) da elaboratori di immagini professionisti e amatoriali, alcuni dei quali lavorano per la NASA o programmi di ricerca spaziale correlati. Queste sono le vedute più ravvicinate di Io scattate in più di due decenni. (Altre foto verranno aggiunte non appena saranno disponibili.)

Velocità della luce mashable

La luna di Giove Io con i vulcani visibili.
Credito immagine: NASA/SwRI/MSSS

Io è ricoperto di vulcani esplosivi (ci sono attualmente 266 punti caldi attivi sulla superficie) poiché è implacabilmente bloccato in un tiro alla fune tra oggetti vicini. “Non solo il pianeta più grande del sistema solare è sempre attratto dalla gravità, ma lo sono anche i fratelli galileiani di Io: Europa e la luna più grande del sistema solare, Ganimede”. Lo ha spiegato la Nasa Nella situazione attuale. “Il risultato è che Io viene costantemente allungato e compresso, azioni legate alla formazione della lava che erutta dai suoi numerosi vulcani”.

Nei prossimi anni impareremo di più anche su Europa, un mondo che secondo gli scienziati planetari ospita un mare salato sotto la sua spessa crosta ghiacciata. “Europa potrebbe essere il posto più promettente nel nostro sistema solare per trovare ambienti attuali adatti a qualche forma di vita extraterrestre.” NASA Lui spiega. Nel 2024, la NASA lancerà il tanto atteso razzo Veicolo spaziale Europa Clipper Verso Giove, dove la sonda effettuerà ripetuti avvicinamenti alla Luna.

Per ora, aspettiamoci visioni più dettagliate di Io. La NASA ne sta progettando un altro “Volare troppo vicino” il 3 febbraio 2024. Questi dati potrebbero aiutare a rispondere alle grandi domande che incombono sul mondo dei vulcani. Esiste un enorme mare globale di magma che vortica sotto la superficie di Io? O forse i flussi di lava sulla Luna sono in gran parte il risultato di un processo simile a quello che avviene sulla Terra, dove una grande quantità di flusso di calore viene generata sotto la crosta solidificata (nel mantello superiore), creando infine aree in cui il magma erutta verso il basso. superficie. ?

“Questa è la grande domanda”, ha detto a Mashable Ashley Davis, una scienziata planetaria del Jet Propulsion Laboratory della NASA che sta studiando Io.

READ  SpaceX lancia il razzo Falcon 9 al 47° lancio Starlink del 2023 - Spaceflight Now