Aprile 21, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

La NASA svela una nuova tuta spaziale per far atterrare Artemis sulla luna |  NASA

La NASA svela una nuova tuta spaziale per far atterrare Artemis sulla luna | NASA

Le tute da luna grandi, bianche e gonfie indossate da Neil Armstrong e dai suoi compagni astronauti dell’Apollo mezzo secolo fa sono ormai fuori moda. Lunar Haute Couture ora richiede qualcosa di più aderente e comodo per uomini e donne.

Mercoledì la NASA ha svelato il primo prototipo di una tuta spaziale e accessori di nuova generazione di nuova concezione e realizzati su misura per i primi astronauti che dovrebbero tornare sulla superficie lunare nei prossimi anni.

L’ultimo abbigliamento lunare è stato mostrato al Johnson Space Center di Houston durante un evento ospitato per media e studenti da Axiom Space, la società con sede in Texas che ha stipulato un contratto con la NASA per costruire tute per Artemis, il successore del programma lunare Apollo.

La missione Artemis 1, il lancio inaugurale del potente razzo di nuova generazione della NASA e del suo veicolo spaziale Orion di nuova costruzione su un volo di prova senza equipaggio attorno alla Luna e ritorno, è stata completata con successo a dicembre.

La NASA e l’Agenzia spaziale canadese hanno in programma di annunciare i quattro astronauti selezionati per volare all’inizio del prossimo anno su Artemis 2, un’altra missione di andata e ritorno.

Questo volo, in caso di successo, aprirebbe la strada a una spedizione di astronauti Artemis 3 sulla superficie lunare, la prima in assoluto al polo sud lunare, alla fine di questo decennio. Sarà il primo a mandare una donna a camminare sulla luna.

La NASA promette che le successive missioni Artemis includeranno la prima persona di colore sulla luna.

Il programma, che prende il nome dalla sorella gemella di Apollo della mitologia greca, mira in definitiva a creare una base lunare sostenibile come trampolino di lancio per la futura esplorazione umana di Marte.

READ  Il vulcano sottomarino Orca in Antartide è stato spazzato da uno sciame di 85.000 terremoti

L’amministratore della NASA Bill Nelson ha affermato che le nuove tute spaziali “apriranno opportunità a più persone di esplorare e condurre la scienza sulla Luna come mai prima d’ora”.

Tutti i 12 astronauti della NASA che sono atterrati sulla luna durante un totale di sei missioni Apollo dal 1969 al 1972 erano uomini bianchi.

Gli abiti che gli astronauti di Artemis indosseranno sulla luna sembreranno molto diversi dalle ingombranti tute spaziali del passato.

Il prototipo della tuta spaziale Artemis 3, realizzato dalla mia azienda americana Axiom Space. Immagine: Axiom Satellite Bulletin/EPA

Con il marchio Axiom Extravehicular Mobility Unit, o Axiom in breve, le nuove tute sono più snelle e flessibili delle vecchie tute Apollo, con una maggiore libertà di movimento e versatilità in termini di dimensioni e vestibilità.

È progettato per adattarsi a una vasta gamma di potenziali portatori, ha affermato la NASA, e ospita almeno il 90% della popolazione maschile e femminile degli Stati Uniti. Incorporeranno anche progressi nei sistemi di supporto vitale, indumenti compressivi e avionica.

Tuttavia, l’aspetto esatto delle tute è rimasto un segreto commerciale gelosamente custodito. Quelle mostre avevano un esterno grigio antracite con trattini arancioni e blu e il logo Axiom sulla scatola, destinato a mascherare il design tessile caratteristico di Axiom.

La società ha affermato che le tute indossate dagli astronauti sul polo sud lunare saranno bianche perché è il colore che meglio riflette la dura luce solare sulla superficie lunare e protegge chi le indossa dal caldo intenso.