Novembre 28, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Insect Repellent Ring

Gli scienziati hanno sviluppato un anello indossabile che respinge gli insetti

Questo è l’aspetto del fieno greco che può aiutare a respingere gli insetti. Credito: Uni Halle/Fanfan Du

Nuovo repellente per insetti stampabile e indossabile.

Università Martin Lutero di Halle-Wittenberg (MLU) Gli scienziati hanno inventato un nuovo tipo di dispositivo di consegna repellente per insetti. Il principio attivo viene prima “incapsulato” e formato in una forma appropriata, come un anello, che può quindi essere indossato e rilasciare un agente destinato a respingere le zanzare per un lungo periodo di tempo. Il team ha pubblicato i risultati in Giornale internazionale di farmaceutica.

I ricercatori hanno utilizzato IR3535, un repellente per insetti sviluppato da MERCK, per creare il loro prototipo.

“Gli spray per zanzare contenenti IR3535 sono molto delicati sulla pelle e sono stati utilizzati in tutto il mondo per molti anni. Ecco perché abbiamo utilizzato l’agente nei nostri esperimenti”, afferma il professor Rene Androuche della MLU.

Di solito si presenta sotto forma di spray o lozione e fornisce protezione per diverse ore. Tuttavia, Andrush e i suoi colleghi stanno cercando modi per rilasciare l’agente per un periodo di tempo più lungo, come racchiuderlo in un anello o braccialetto indossabile.

Il repellente per insetti è stato accuratamente infuso in un polimero biodegradabile utilizzando una tecnologia di stampa 3D specializzata e la miscela di materiali è stata modellata con successo in vari modi. “L’idea di base è che i repellenti per insetti evaporino continuamente e formino una barriera per gli insetti”, spiega l’autore principale dello studio, Fanfan Du, uno studente di dottorato presso la MLU.

La velocità con cui i repellenti evaporano dipende da molti fattori diversi, tra cui la temperatura, la concentrazione e la struttura del polimero utilizzato. Dopo aver eseguito diversi esperimenti e simulazioni, il team prevede che il repellente avrà bisogno di più di una settimana per evaporare completamente a una temperatura di 37 gradi Celsius (98,6 gradi Fahrenheit, cioè la temperatura corporea).

Mentre i ricercatori hanno dimostrato che è del tutto possibile sviluppare un repellente indossabile, gli anelli e le altre forme create per lo studio sono solo prototipi. Secondo Andrush, sono necessarie ulteriori ricerche per determinare quanto bene funzionano gli anelli in condizioni reali. Anche i materiali di imballaggio possono essere ulteriormente migliorati.

Riferimento: “Stampa 3D di un polimero poli(l-lattico)/sistema repellente per insetti[{” attribute=””>acid)/ethyl butylacetylaminopropionate (PLLA/IR3535)” by Fanfan Du, Harald Rupp, Katalee Jariyavidyanont, Andreas Janke, Albrecht Petzold, Wolfgang Binder and René Androsch, 14 July 2022, International Journal of Pharmaceutics.
DOI: 10.1016/j.ijpharm.2022.122023

The study was funded by the German Research Foundation and within the framework of the graduate school “AGRIPOLY” at MLU. “AGRIPOLY” is funded by the European Social Fund (ESF) and the state of Saxony-Anhalt.

 

READ  La spazzatura spaziale si schianta sul lato opposto della luna e provoca un enorme cratere | la luna