Maggio 30, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

La FIA rilascia un comunicato riguardante l'indagine del Red Bull Formula 1 Team su Horner

La FIA rilascia un comunicato riguardante l'indagine del Red Bull Formula 1 Team su Horner

L'organo di governo dello sport non ha indicato i dettagli della questione, ma ha spiegato che si impegna a garantire “i più alti standard di integrità, equità e inclusività all'interno dello sport”.

La dichiarazione arriva due settimane dopo la prima pubblicazione sui media della notizia dell'indagine interna.

Le prime storie hanno rivelato che Horner è stato oggetto di un'indagine da parte della società madre austriaca Red Bull GmbH a seguito di accuse non specificate di cattiva condotta da parte di una dipendente di sesso femminile, con il team manager che ha negato qualsiasi illecito.

L'indagine si è concentrata su un'intervista condotta da un avvocato indipendente per conto della Red Bull il 9 febbraio. Horner è poi apparso al lancio della nuova RB20 a Milton Keynes il 15 febbraio.

Il giorno dopo il lancio, ulteriori speculazioni da parte dei media sulla natura delle accuse hanno evidenziato la questione, che successivamente ha scatenato le reazioni di due delle principali parti interessate di questo sport.

In una dichiarazione fornita lunedì a Motorsport.com, la FIA ha dichiarato: “Per quanto riguarda l'indagine indipendente attualmente condotta da Red Bull GmbH, la FIA ribadisce che fino a quando l'indagine non sarà completata e l'esito non sarà noto, noi non commenterò ulteriormente.” .

“La FIA resta impegnata a sostenere i più alti standard di integrità, correttezza e inclusività all'interno di questo sport”, ha aggiunto.

La posizione della FIA è ribadita anche nell'articolo 12.2.1f del Codice Sportivo Internazionale, che considera un potenziale reato “qualsiasi parola, atto o scritto che causi danno o perdita morale alla FIA, ai suoi organi, membri o dirigenti”. “Più in generale, nell'interesse del motorsport e nei valori che la FIA rappresenta.”

READ  MLB: La stagione sarà ridotta se non ci saranno accordi entro la fine di lunedì

Christian Horner, Team Principal della Red Bull Racing, e Mohamed Bin Sulayem, Presidente della FIA, parlano nella pit lane.

Fotografia: Mark Sutton / Immagini di sport motoristici

Come riportato in precedenza domenica sera, la Formula 1 ha rilasciato il suo primo commento sulla questione, suggerendo di voler vedere una soluzione tempestiva.

“Abbiamo notato che la Red Bull ha avviato un'indagine indipendente sulle accuse interne alla Red Bull Racing”, si legge in una nota.

E ha aggiunto: “Speriamo che la questione venga chiarita il prima possibile, dopo un processo giusto ed esaustivo, e non commenteremo ulteriormente in questo momento”.

La dichiarazione della Formula 1 segue i precedenti commenti di Ford, la società che lavora con Red Bull Powertrains per creare un nuovo motore per i team Red Bull e RB nel 2026.

In quello che è stato il primo commento di un partner della Red Bull sulla questione, il presidente globale della Ford Performance Motorsport Mark Rushbrook ha detto che il produttore sta monitorando la situazione.

“Essendo un'azienda a conduzione familiare e una società che si attiene a standard molto elevati di condotta e integrità, ci aspettiamo lo stesso dai nostri partner”, ha detto Rushbrook all'AP.

“Ci sembra, e quello che ci è stato detto, che la Red Bull stia prendendo la situazione molto sul serio. E, naturalmente, sono preoccupati anche per il loro marchio.

Ha aggiunto: “Ecco perché hanno condotto un'indagine indipendente e finché non vedremo la verità che ne emergerà, è troppo presto per noi commentare tutto”.

Leggi anche: