Febbraio 22, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

La donna che ha lanciato una ciotola di cibo ad un lavoratore di Chipotle è stata condannata a due mesi di lavoro in un fast food

La donna che ha lanciato una ciotola di cibo ad un lavoratore di Chipotle è stata condannata a due mesi di lavoro in un fast food

Luc Charette/Bloomberg/Getty Images/File

Un cliente che a settembre aveva lanciato una ciotola di burrito in faccia a un lavoratore di Chipotle è stato condannato a lavorare nel settore dei fast food per due mesi.


New York
CNN

Una donna che ha lanciato una ciotola di cibo caldo ad un lavoratore di Chipotle è stata condannata a un mese di prigione e due mesi di lavoro in un fast food.

Video La storia della donna, Rosemary Hine, che ha rimproverato Emily Russell, operaia della Chipotle, il 5 settembre e poi le ha lanciato del cibo a bruciapelo, è diventata virale dopo l’incidente. Hine, una madre di quattro figli di 39 anni, si è dichiarata colpevole di un’accusa di aggressione e ha ricevuto condanna la scorsa settimana nel tribunale municipale di Parma, Ohio. Il giudice Timothy Gilligan le ha dato la possibilità di scegliere tra una pena detentiva di 90 giorni o una pena di 30 giorni più 60 giorni di lavoro in un fast food.

“Vuoi metterti nei suoi panni per due mesi e imparare come le persone dovrebbero trattare le persone, o vuoi scontare la tua pena in prigione?” Gilligan ha chiesto a Hine durante l’udienza.

“Mi piacerebbe camminare nei suoi panni”, rispose Hine.

Gilligan e il suo avvocato hanno detto mercoledì alla CNN che Hine non ha ancora trovato un lavoro. Il suo avvocato, Joseph O’Malley, ha detto che la sua cliente non aveva precedenti penali prima dell’incidente ed era davvero dispiaciuta per le sue azioni quel giorno.

“Diamole l’opportunità di non lasciare che questo un giorno definisca il resto della sua vita”, ha detto alla CNN.

READ  Le azioni sono salite nella regione Asia-Pacifico poiché i dati sull'inflazione negli Stati Uniti rimangono sotto i riflettori

Gilligan ha detto che Hayne avrebbe dovuto ottenere l’approvazione del tribunale per il suo lavoro e avrebbe dovuto lavorare lì 20 ore a settimana. Hine attualmente non ha un lavoro, ha detto O’Malley.

Gilligan ha detto alla CNN di aver pensato alla potenziale punizione insolita due giorni prima dell’udienza di novembre.

Ha aggiunto: “Ogni volta che guardi il video, ti senti sempre più turbato”. “Stavo pensando: cosa posso fare invece di farla semplicemente sedere in prigione.”

Quando gli è stato chiesto se avrebbe voluto assumere Hine se avesse gestito un fast food, il giudice ha detto che non pensava che avrebbe avuto difficoltà a trovare un lavoro.

“Non lo vedo come un pericolo maggiore di qualcuno che cammina per strada”, ha detto. “La guardavo come qualcuno che aveva perso la pazienza.”

Gilligan ha detto che questa è la prima volta che viene emessa una sentenza di questo tipo, ma sfortunatamente non è il primo incidente di questo tipo che accade prima di lui. Ha detto che c’è stato un caso, un paio di anni fa, in cui un cliente che non aveva preso un biscotto in un Happy Meal presso un McDonald’s è arrivato attraverso la finestra del drive-thru e ha iniziato a prendere a pugni il lavoratore. Ha detto che questo imputato è stato condannato a 90 giorni di prigione.

“Vedo questi casi più spesso di quanto vorrei”, ha detto Gilligan, giudice da 30 anni.

Quando è stato chiesto di commentare il caso, Chipotle ha risposto: “La salute e la sicurezza dei nostri dipendenti sono la nostra massima priorità e siamo lieti di vedere giustizia servita per qualsiasi individuo che non tratta i membri del nostro team con il rispetto che meritano”.

READ  I prezzi del gas, uno dei principali fattori di inflazione, sono in forte calo

Hine rifiutò Richiedi un’intervista tramite O’Malley. Russell ha detto alla corte che soffriva ancora di stress per l’incidente e che ha lasciato il suo lavoro a Chipotle dopo l’attacco e ha trovato un altro lavoro. Ha detto che le piacerebbe iniziare una consulenza per affrontare il trauma che ancora soffre a causa dell’attacco.

Un amico di Russell ha avviato una raccolta fondi sui social media e finora ha raccolto 7.300 dollari, la maggior parte del denaro è arrivato dopo le prime notizie sulla condanna di Hayne la scorsa settimana. Russell ha detto a WJW a Cleveland che era soddisfatta della sentenza di Hine.

“Avrai ciò che meriti”, ha detto alla stazione. “Non ha ricevuto una pacca sul polso. Imparerà a lavorare nei fast food, e si spera che vada bene.”

Oltre al tempo trascorso in prigione e al lavoro in un fast food, Hine dovrà pagare una multa di 250 dollari e sarà in libertà vigilata per due anni. Gilligan ha detto alla CNN che non era sicuro che Hine fosse così dispiaciuta come aveva affermato di essere in tribunale, sottolineando che si stava ancora lamentando del cibo durante l’udienza.

“Non si è ancora resa conto che questo è inappropriato”, ha detto mercoledì Gilligan alla CNN.

“Non hai ricevuto la ciotola del burrito come volevi, ed è così che rispondi?” Hein ha detto durante l’udienza. Ha sottolineato che non sarebbe stata contenta del cibo che avrebbe portato in prigione.