Febbraio 22, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

La Corte Suprema di Panama assesta un duro colpo alla società canadese First Quantum, dichiarando incostituzionale il contratto minerario

La Corte Suprema di Panama assesta un duro colpo alla società canadese First Quantum, dichiarando incostituzionale il contratto minerario

PANAMA CITY (Reuters) – La Corte Suprema di Panama ha dichiarato incostituzionale il contratto della società mineraria canadese First Quantum per la gestione di una redditizia miniera di rame a Panama dopo settimane di proteste contro l’accordo, mettendo la società su una strada lunga e imprevedibile. Arbitrato internazionale.

I ricorsi contro il nuovo contratto della società, approvato il 20 ottobre, si sono accumulati in tribunale tra la rabbia dell’opinione pubblica per l’accordo, che gli oppositori considerano troppo generoso. Reuters ha riferito all’inizio di questo mese che la corte probabilmente si pronuncerebbe contro First Quantum.

“Abbiamo deciso all’unanimità di dichiarare incostituzionale l’intera legge 406 del 20 ottobre 2023”, ha affermato la presidente della Corte Suprema María Eugenia Lopez.

First Quantum ha preso atto della sentenza e ha affermato il suo “costante impegno per la conformità normativa in tutti gli aspetti delle nostre operazioni all’interno del Paese”. Ha aggiunto che la società aspetterà l’annuncio della sentenza prima di commentare ulteriormente.

Il presidente di Panama, Laurentino Cortizo, ha affermato che il suo Paese si atterrà alla sentenza della corte.

I gruppi di manifestanti hanno affermato sui social media dopo la sentenza che avrebbero continuato a manifestare nelle strade fino alla pubblicazione della sentenza sulla Gazzetta Ufficiale del Paese.

Le azioni di First Quantum sono scese del 5%. Le azioni della società hanno perso più di 10 miliardi di dollari canadesi (7,4 miliardi di dollari) in valore di mercato da quando sono iniziate le proteste e la miniera è stata costretta a sospendere la produzione.

READ  Notizie dal vivo: le azioni dell'Asia-Pacifico sono scese dopo le osservazioni di Powell sull'aumento dei tassi di interesse

La sentenza avrà conseguenze per il mercato del rame, poiché la miniera Panama Cobre di First Quantum rappresenta circa l’1% della produzione mondiale di rame. Il prezzo di riferimento del rame sul London Metal Exchange è aumentato dello 0,9% a 8.441 dollari per tonnellata.

Si tratta di un lavoro non meno importante per il Paese centroamericano, dato che la miniera contribuisce per circa il 5% al ​​Pil panamense. JPMorgan ha avvertito questo mese che le possibilità che Panama perda il suo rating investment grade aumenterebbero significativamente se il contratto venisse annullato.

Il contratto conferiva a First Quantum il diritto di estrarre per 20 anni con un’opzione di estensione per altri 20 anni in cambio di 375 milioni di dollari di entrate annuali a Panama.

La feroce opposizione all’accordo è diventata un fattore importante nelle elezioni presidenziali del paese del maggio 2024. I candidati stanno spingendo per un maggiore controllo statale della miniera nel tentativo di calmare la rabbia dell’opinione pubblica.

RBC ha affermato in una nota che la sentenza era in gran parte attesa, ma aggiunge incertezza.

“La via da seguire dipende dalla possibilità che la miniera riprenda le operazioni mentre sono in corso le trattative per nuovi contratti o che rimanga offline, il che potrebbe eventualmente portare a procedimenti arbitrali internazionali”, ha aggiunto.

First Quantum ha dichiarato domenica di aver notificato la sua intenzione di avviare un procedimento arbitrale contro Panama.

Rinegoziazione

L’ex presidente, uomo d’affari milionario e principale candidato alla presidenza Ricardo Martinelli ha suggerito la settimana scorsa che Panama rinegoziasse il contratto con la società canadese per assicurarsi royalties più alte e una partecipazione nel progetto.

READ  United Airlines lancia il servizio di taxi volante tra due anni a Chicago

La Corte Suprema del paese si è pronunciata contro il precedente contratto di First Quantum nel 2017. La decisione è stata confermata nel 2021, ma l’attuale governo ha consentito alla compagnia mineraria di continuare a operare mentre le due parti negoziano un nuovo accordo.

Per First Quantum, la sentenza di Panama sarà una ripetizione della sua decennale esperienza nella Repubblica Democratica del Congo. La società è uscita dalla Repubblica Democratica del Congo nel 2012 dopo aver avviato una causa arbitrale contro il paese africano per annullare il suo contratto minerario.

First Quantum ha venduto le sue attività alla Eurasian Natural Resources Corporation PLC per 1,25 miliardi di dollari e ha risolto la controversia.

La società ha speso circa 10 miliardi di dollari per lo sviluppo della miniera del Panama Bridge in oltre un decennio.

Panama, sede di alcune delle risorse non sfruttate più nuove e più grandi del mondo, ha visto un’opposizione senza precedenti all’attività mineraria dopo che il Parlamento ha approvato il contratto di First Quantum il mese scorso.

In risposta alle proteste, a novembre il governo di Panama ha varato un disegno di legge che vieta tutte le nuove concessioni ed espansioni minerarie, che secondo gli esperti legali avrebbe impedito alle due parti di negoziare un nuovo accordo.

Il Ministero del Commercio panamense ha respinto più di 10 concessioni minerarie e richieste di estensione per conformarsi al nuovo divieto.

Le proteste sono state sostenute dall’attore hollywoodiano Leonardo DiCaprio, che ha condiviso un video di un gruppo ambientalista che chiedeva alla Corte Suprema di annullare il contratto.

READ  Hertz pagherà 168 milioni di dollari ai clienti accusati di furto d'auto

Rame Panama ha prodotto 112.734 tonnellate di rame nel terzo trimestre, che rappresentano circa il 46% del fatturato totale del terzo trimestre pari a 2,02 miliardi di dollari, secondo la società.

($1 = 1,3590 dollari canadesi)

Lo riferisce Elida Moreno. (Segnalazione aggiuntiva di Valentin Heller e Natalia Siniawski) Scritto da Denny Thomas. Montaggio di Chizuo Nomiyama e Mark Porter

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Ottenere i diritti di licenzaapre una nuova scheda

Valentin, francese di origine panamense specializzato in giornalismo e filosofia, è entrato a far parte di Reuters nel dicembre 2021 dopo aver trascorso otto anni in Spagna. Ha studiato presso l’Università di Navarra e dopo la laurea ha ricoperto diversi ruoli nei media spagnoli “El Español”, “El Confidencial” e “La Información”. Valentin ha contribuito ad aumentare la percentuale di vittorie della squadra, a diffondere notizie di sviluppi degni di nota e a collaborare con il servizio spagnolo e i team di sondaggi. Trascorre il suo tempo libero producendo podcast, suonando il violino, cercando di imparare il mandarino e cercando i migliori bar della città.

Divya Rajagopal racconta il settore minerario canadese, coprendo le ultime notizie su importanti accordi minerari, acquisizioni e fusioni minerarie, come i minatori stanno affrontando il cambiamento climatico e gli imperativi ambientali, sociali e di governance. Divya ha precedentemente lavorato come giornalista finanziaria presso Economic Times e CNBC TV18 con sede in India. Ha conseguito un Master in Affari globali presso l’Università di Toronto e un Master in Tecnologia e cambiamento sociale presso l’Università di Lund, Svezia.