Giugno 16, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Intel scarica ufficiosamente i vecchi chip Blockscale per il mining di Bitcoin – Ars Technica

Intel scarica ufficiosamente i vecchi chip Blockscale per il mining di Bitcoin – Ars Technica

Intel

Nell’aprile 2022, Intel ha annunciato la sua nuova serie Blockscale di circuiti integrati specifici per l’applicazione (ASIC) volti a “hashing blockchain ad alta efficienza energetica”. In altre parole, chip progettati per estrarre Bitcoin e altre criptovalute. L’azienda ha sviluppato gli ASIC della serie Blockscale 1000 per ridurre il consumo di energia e aiutare ad alleviare la continua carenza di unità di elaborazione grafica (GPU).

“Per gli algoritmi proof-of-work compatibili con i sistemi basati su ASIC e l’hashing SHA-256, gli ASIC Intel Blockscale forniranno l’efficienza energetica e la potenza di calcolo necessarie per ottenere scalabilità e sostenibilità”, si legge. Post del blog Intel non firmato. “Grazie alla natura del silicio che supporta questa tecnologia, Intel sarà in grado di renderlo disponibile in grandi quantità senza compromettere la fornitura di nuove CPU o GPU”.

Oggi, Intel ha tranquillamente interrotto i suoi chip Blockscale 1000 e compagnia Dillo all’hardware di Tom Non ha piani immediati per introdurre aggiornamenti o sostituzioni. La società continuerà a “supportare” le aziende che hanno già acquistato i chip Blockscale, ma il progetto sembra essere agli sgoccioli un anno dopo il suo annuncio originale.

In termini di hash blockchain come il mining di bitcoin, gli ASIC sono migliori delle GPU, così come le unità di elaborazione grafica (GPU) sono migliori delle CPU. L’hardware è più specializzato, il che lo rende meno flessibile: posso estrarre O Gioca con la mia GPU, mentre un ASIC è veramente buono solo per una cosa. Ma in cambio, può fornire velocità di hash più elevate utilizzando meno energia dalla GPU.

Il progetto Blockscale proveniva dal “Custom Compute Group” di Intel, un team dedicato all’interno dell’Intel Accelerated Computing and Graphics Group (AXG), annunciare dal direttore di AXG Raja Koduri nel febbraio 2022. Ma a dicembre, AXG era stata divisa e fusa nei team Data Center e Customer Computing esistenti di Intel, e Koduri Lascia la compagnia Alla fine di marzo.

READ  Il taglio alla produzione di petrolio dell'OPEC + mostra la spaccatura sempre più ampia tra Biden e la famiglia reale saudita

Intel ha introdotto i chip Blockscale proprio mentre il valore di Bitcoin stava crollando; Il valore della moneta è sceso da circa $ 46.000 nell’aprile 2022 a meno di $ 17.000 a dicembre, e più basso è il valore di una moneta, più difficile è giustificare l’investimento nell’hardware e nel consumo di energia necessari per eseguire l’operazione di mining. La moneta è tornata a poco più di $ 30.000 nel 2023, anche se è ancora in calo significativo rispetto al picco di $ 64.000 alla fine del 2021.

Intel ha dichiarato a Tom’s Hardware di aver smesso di produrre chip Blockscale in parte per concentrarsi sulla sua emergente attività di fonderia e sulla sua strategia “IDF 2.0”, nel tentativo di guadagnare di più consentendo a terze parti di utilizzare i prodotti Intel. informazioni e armi Annunciato all’inizio di questo mese che le aziende saranno in grado di progettare e produrre chip Arm utilizzando il prossimo processo Intel 18A.