Gennaio 25, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

In Italia una cooperativa si oppone alla mafia più pericolosa del Paese

Pubblicato:

Già 70 mafie sono state condannate durante il finto processo svoltosi in Italia dall’inizio dell’anno contro la Ndrangheta, la più potente delle mafie italiane. Questo storico esperimento fa sperare i calabresi che intendono cambiare l’umore della parte più povera del Paese e rilanciare l’economia.

Tra mare e montagna, all’altezza della Locride, sotto scarpe italiane, ci incontriamo al ristorante Pino Trimbolli. Questo è un indirizzo popolare che ha suscitato l’interesse della mafia. Ma questo chef ha scelto il suo campo: ” In Calabria non si può essere neutrali, qui è tutto bianco o nero. Mi sono schierato dalla parte della legge ed è quello che credo. io

In mezzo a una stanza affollata, ci racconta questo padre di quattro ragazzi: dopo una serie di minacce, nel 2019 ha ricevuto una minaccia di morte dalla mafia. Per non essere solo nella sua battaglia, vi si unì. Gruppo Goyal, Una cooperativa che unisce imprenditori, agricoltori e lavoratori colpiti dalla mafia calabrese, un gruppo di 350 persone che, come lui, rifiutano di arrendersi.

“Da allora, le minacce sono cessate”.

io Non ho dormito la notte e mi sono sentito solo, quindi un’altra famiglia – il gruppo Goyal in supporto – ha avuto l’opportunità di dire tutto in pubblico, perché anche qui c’è una vera Omarda, che ha attirato l’attenzione. Da subito sono state tante le persone che hanno scelto di venire al ristorante perché abbiamo avuto il coraggio di condannare. Da allora le minacce sono cessate. io

Vincenzo Linarello promette la copertura mediatica dell’effetto gruppo, della solidarietà e degli attentati mafiosi, che sono strumenti per proteggersi dalla ndrangheta. Dirige la cooperativa Goyal. Per altri 20 anni ha combattuto al fianco di oppositori della mafia. ” Hanno versato litri e litri di liquidi infiammabili e un enorme incendio si è diffuso qui. Il tetto è crollato perché il fuoco era forte. io

READ  Lorenzo Luca, il nuovo evento che mette l'Italia ai suoi piedi

Sviluppare senza passare per la mafia

Siamo in una fattoria, affacciati sul mare. Ecco un trattore completamente carbonizzato all’ingresso, dietro il pavimento di un edificio bruciato. Le cicatrici dell’ultimo incendio di mafia che ha colpito questo agriturismo: sette in sette anni. Quindi, per avere un punto di vista opposto, organizziamo grandi feste dopo ogni minaccia. ” Quando la ndrangheta attacca, la gente dice: “Guarda, qui non cambierà nulla!” Ed è bello avere persone depresse a Leash. Quindi mobilitiamo i cittadini, creando un’ondata di opinione nazionale e di solidarietà di partito attorno alla vittima., spiega Vincenzo Linarello. Più ci attacchi, più ci rafforzerai. io

Per sfidare la più potente delle mafie che controllano i poveri nelle regioni italiane, bisogna giocare sul campo economico, ci promette. Aumentare e migliorare l’occupazione per l’area spesso trascurata. L’accesso al sud della Calabria è difficile, privo di infrastrutture e registra un primato di disoccupazione tra i giovani italiani.

io Per saperne di più:

io ‘Aperta in Calabria la più grande inchiesta contro la mafia della ndrangheta

io Inchiesta Ndrangheta: “La maggior parte degli imputati appartiene alla società civile regionale”