Giugno 19, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il Vaticano afferma che papa Francesco “sta meglio” in ospedale con un’infezione respiratoria

Il Vaticano afferma che papa Francesco “sta meglio” in ospedale con un’infezione respiratoria

Roma (CNN) salute Papa Francesco Il Vaticano ha detto giovedì che stava “gradualmente migliorando” e stava lavorando dall’ospedale dopo che l’86enne era stato ricoverato in una struttura a Roma per la cura delle infezioni respiratorie.

“Sua Santità Papa Francesco ha riposato bene durante la notte. Il quadro clinico sta gradualmente migliorando e le cure programmate continuano. Questa mattina, dopo colazione, ha letto alcuni giornali ed è tornato al lavoro”, ha detto in una nota il portavoce vaticano Matteo Bruni.

“Prima di pranzo si è recato nella cappella dell’appartamento privato, dove si è riunito per pregare e ricevere la Santa Comunione”.

Dopo la sua apparizione pubblica settimanale in piazza San Pietro mercoledì, il papa è stato portato in ospedale per sottoporsi a una serie di esami. Oggi, il Vaticano ha dichiarato che sono stati programmati una visita e test.

“Il Santo Padre è al Gemelli da questo pomeriggio per alcuni esami prefissati”, ha detto Bruni.

Poco dopo, ha detto che il programma di Francis per giovedì era stato cancellato “per fare spazio a test continui, se necessario”.

Fonti vaticane hanno detto giovedì alla Galileus Web che Papa Francesco “ha dormito bene” durante la sua prima notte in ospedale.

In un comunicato la Chiesa di Roma ha espresso “tutta la sua vicinanza e il suo amore per il suo vescovo, Papa Francesco, e crede nella sua incessante preghiera, augurandogli una pronta guarigione”.

Francesco è stato portato al Policlinico Gemelli di Roma, mercoledì 30 marzo 2023, dove è sottoposto a cure per un’infezione respiratoria.

La presidenza della Conferenza episcopale italiana, a nome dei vescovi italiani, ha dichiarato mercoledì in una dichiarazione che i vescovi nelle chiese di tutta Italia stanno pregando per la pronta guarigione di Francesco.

READ  Due milioni di musulmani dovrebbero celebrare l'Hajj alla Mecca

“Nell’augurare al Santo Papa una pronta guarigione, la Presidenza affida a Dio i medici e il personale medico che con professionalità e dedizione si prendono cura di lui e di tutti i pazienti”, ha aggiunto.

Il papa – che era un giovane con una grave polmonite e aveva una parte del polmone rimossa – aveva una storia recente di problemi medici.

Viene spesso visto portare un bastone e occasionalmente usare una sedia a rotelle a causa del dolore al ginocchio destro. L’anno scorso, ha annullato un viaggio nella Repubblica Democratica del Congo e nel Sud Sudan dopo che i medici avevano detto che anche lui avrebbe dovuto saltare un successivo viaggio in Canada a meno che non avesse accettato di ricevere altri 20 giorni di cure e riposo per il ginocchio. Alla fine è andato nella Repubblica Democratica del Congo e nel Sud Sudan a febbraio.

Francis soffre anche di diverticolite, una condizione comune che può causare infiammazione o infezione del colon. Nel 2021 si è sottoposto a un intervento chirurgico per rimuovere parte del colon.

A dicembre, Francesco ha rivelato di aver già firmato la sua lettera di dimissioni da utilizzare in caso di suo “handicap”. Francesco ha fatto il commento in un’intervista al canale di notizie spagnolo ABC quando gli è stato chiesto cosa sarebbe successo se il papa fosse improvvisamente impossibilitato a svolgere le sue funzioni a causa di problemi di salute o di un incidente.

Francesco ha detto di aver scritto la lettera diversi anni fa e di averla consegnata all’allora ministro degli Esteri vaticano, il cardinale Tarcisio Bertone, che si è dimesso nel 2013.

Francis avrebbe detto: “Ho firmato la mia rinuncia. Il ministro degli Esteri all’epoca era Tarcisio Bertone. L’ho firmato e ho detto: se divento disabile per motivi medici o altro, ecco la mia rinuncia”. Aggiungendo che questa è la prima volta che parla pubblicamente dell’esistenza della lettera.

READ  Notizie sulla guerra tra Russia e Ucraina: aggiornamenti in tempo reale

Francesco ha detto che anche Papa Paolo VI e Pio XII hanno scritto le loro lettere di rinuncia in caso di infermità permanente.

Nel 2013, l’immediato predecessore di Francesco, Papa Benedetto XVI, ha preso la decisione quasi senza precedenti di dimettersi dall’incarico, adducendo come causa “l’avanzare dell’età” e sorprendendo il mondo cattolico.

Era la prima volta in quasi 600 anni che un papa si dimetteva. L’ultimo papa a dimettersi prima della sua morte fu Gregorio XII, che si dimise nel 1415 per porre fine a una guerra civile all’interno della Chiesa in cui più di un uomo affermava di essere papa.