Luglio 22, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il razzo Starship di SpaceX è andato perso durante il suo secondo volo di prova

Il razzo Starship di SpaceX è andato perso durante il suo secondo volo di prova

Il veicolo Starship di SpaceX verrà lanciato con un volo di prova dalla base stellare di Boca Chica, in Texas, sabato 18 novembre. (Eric Gay/AP)

SpaceX non ha completato l’intera missione e la navicella spaziale Starship e il booster Super Heavy sono esplosi sull’oceano.

Ma ci sono stati alcuni punti salienti per SpaceX.

Il razzo ha percorso un percorso molto più lungo rispetto al suo primo tentativo di volo in aprile, quando la navicella spaziale ha iniziato a rotolare circa quattro minuti dopo il decollo. La navicella spaziale non si è mai separata dal booster Super Heavy durante questo test.

Questa volta, tuttavia, SpaceX è riuscita nell’impresa: dopo circa due minuti e mezzo di volo, la navicella spaziale ha acceso i motori e si è separata con successo utilizzando un metodo completamente nuovo chiamato “hot staging”.

Questo è stato un momento decisivo per SpaceX, poiché si prevedeva che l’allestimento caldo sarebbe stato “la parte più rischiosa del volo”, ha affermato il CEO di SpaceX Elon Musk in ottobre.

SpaceX ha già detto che considererà la missione un successo se Starship supererà questo punto. e l’ho fatto.

Tuttavia, non è andata proprio come previsto. Il razzo super pesante ha iniziato a perdere controllo subito dopo la separazione ed è esploso sul Golfo del Messico pochi istanti dopo. SpaceX sperava di riavviare i motori del Super Heavy e guidarlo verso un atterraggio controllato.

Perdere un booster non è una grave battuta d’arresto. All’inizio, la Starship continuò a muoversi bene dopo essersi separata dal Super Heavy.

Un pennacchio si forma quando una navicella spaziale SpaceX si separa dal suo booster durante un volo di prova dalla base stellare a Boca Chica, in Texas, sabato 18 novembre.
Un pennacchio si forma quando una navicella spaziale SpaceX si separa dal suo booster durante un volo di prova dalla base stellare a Boca Chica, in Texas, sabato 18 novembre. (Eric Gay/AP)

Circa 8 minuti dopo il decollo, si sono sentiti applausi echeggiare in tutto il Mission Control mentre la navicella spaziale si avvicinava alla fine della combustione del motore, mettendola su un percorso verso l’orbita terrestre.

READ  Questo segnale di mercato è che il fondo non c'è, come sostiene Bank of America

Ma 9 minuti dopo il lancio, SpaceX ha spiegato di aver perso il segnale video con la navicella.

Circa 11 minuti e mezzo dopo la partenza del volo, la compagnia ha confermato di aver perso i dati. Ciò indica che la navicella spaziale non stava volando come previsto.

L’ingegnere John Innsbrucker, che ha ospitato la trasmissione in diretta di SpaceX, ha confermato che SpaceX ha dovuto distruggere la navicella spaziale in modo che non virasse fuori rotta.

L’azienda conferma già che questo test ha avuto successo dal suo punto di vista.

“Abbiamo ottenuto molti dati e aiuteranno tutti noi a migliorare il nostro prossimo volo”, ha affermato Kate Tice, responsabile tecnico di SpaceX per i sistemi di qualità, durante il live streaming.

In un tweet, la compagnia ha detto la stessa cosa che aveva fatto dopo il volo di prova a breve termine di aprile:

È noto che la società accetta fallimenti e contrattempi nelle prime fasi dello sviluppo del razzo. È parte integrante della filosofia ingegneristica dell’azienda, che accoglie i primi rischi durante i voli di prova in nome dell’apprendimento e del miglioramento del design dell’auto più velocemente che se si affidasse ai test a terra.