Febbraio 22, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il giudice impedisce a JetBlue di acquisire Spirit Airlines

Il giudice impedisce a JetBlue di acquisire Spirit Airlines

Martedì un giudice federale ha bloccato la proposta di acquisizione da 3,8 miliardi di dollari di Spirit Airlines da parte di JetBlue Airways, una vittoria per il Dipartimento di Giustizia, che ha affermato che l'accordo danneggerebbe i viaggiatori.

Nella sua sentenza di 109 pagine, il giudice William J. Young della Corte distrettuale degli Stati Uniti per il distretto del Massachusetts con il Dipartimento di Giustizia nel determinare che la fusione ridurrebbe la concorrenza nel settore aereo.

La fusione proposta avrebbe creato la quinta compagnia aerea più grande del paese. Il Dipartimento di Giustizia ha affermato che le compagnie aeree piccole e low cost come Spirit aiutano a ridurre i prezzi e che consentire a JetBlue di rilevare la compagnia, che tende ad applicare prezzi più alti rispetto a Spirit, avrebbe danneggiato i consumatori.

Le quattro maggiori compagnie aeree statunitensi – American Airlines, Delta Air Lines, Southwest Airlines e United Airlines – controllano circa i due terzi del mercato. La fusione avrebbe dato a JetBlue una quota di mercato del 10%, ancora inferiore a United, la quarta compagnia aerea statunitense, che ne detiene il 16%.

Gli avvocati di JetBlue hanno sostenuto in tribunale il mese scorso che la fusione le avrebbe consentito di competere meglio con le quattro grandi compagnie aeree nazionali, portando a prezzi complessivamente più bassi. Il Dipartimento di Giustizia ha sostenuto che l'aereo più grande di JetBlue avrebbe funzionato proprio come i suoi concorrenti più grandi.

Il giudice Young è d'accordo con il governo, stabilendo martedì che la fusione “probabilmente motiverebbe ulteriormente JetBlue ad abbandonare le sue radici di compagnia aerea anticonformista e low cost”. Secondo lui, Spirit svolge un ruolo importante nel mercato come alternativa piccola e a basso costo alle grandi compagnie aeree.

READ  il rialzo del dollaro per il persistere delle pressioni inflazionistiche; Occhi puntati sulle riunioni della Banca c

“La Spirit è una piccola compagnia aerea”, ha affermato nella sentenza. “Ma c'è chi lo adora. Per i nostri affezionati clienti Spirit, questo è il prodotto che fa per voi.”

Il prezzo delle azioni di Spirit è sceso di oltre il 50% martedì pomeriggio dopo la notizia, mentre il prezzo delle azioni di JetBlue è aumentato del 4%.

Come parte dell'accordo di fusione, JetBlue ha accettato di pagare a Spirit 70 milioni di dollari e ai suoi azionisti 400 milioni di dollari se l'accordo viene bloccato. Martedì, in una dichiarazione congiunta, le compagnie aeree hanno affermato di non essere d'accordo con la sentenza e stanno valutando le loro opzioni.

“Continuiamo a credere che la nostra fusione sia la migliore opportunità per aumentare la concorrenza e la scelta tanto necessarie fornendo prezzi bassi e un ottimo servizio a più clienti in più mercati, migliorando al tempo stesso la nostra capacità di competere con i vettori statunitensi dominanti”, hanno affermato le società.

La sentenza arriva poche settimane dopo che Alaska Airlines ha annunciato il suo piano di acquisire Hawaiian Airlines per 1,9 miliardi di dollari. Se approvato, l’accordo darebbe all’Alaska circa l’8% del mercato aereo.

Santul Nerkar E Neeraj Chokshi Contributo ai rapporti.