Luglio 22, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il famoso alpinista Noel Hanna muore scendendo dall’infido picco dell’Annapurna in Nepal

Il famoso alpinista Noel Hanna muore scendendo dall’infido picco dell’Annapurna in Nepal

Katmandu — Il famoso alpinista dell’Irlanda del Nord Noel Hanna è morto in Nepal mentre scendeva dalla cima dell’infida catena montuosa dell’Annapurna, hanno detto martedì i funzionari. L’avventuriero di 56 anni stava tornando dopo aver raggiunto con successo la vetta della vetta di 26.545 piedi quando è morto nel campo 4 lunedì notte.

“Il suo corpo è stato trasportato in aereo a Kathmandu”, ha detto all’AFP Mingma Sherpa di Seven Summit Treks dal campo base dell’Annapurna.

L’alpinista e avventuriero nordirlandese Noel Hanna appare in una foto d’archivio pubblicata sui suoi account sui social media.

Noël Hanna


Hanna ha scalato l’Everest 10 volte e ha scalato il punto più alto di tutti e sette i continenti.

Nel 2006, ha scalato la vetta più alta del mondo e poi ha pedalato dal campo base della Route to Sea nell’India orientale, arrivando nel Golfo del Bengala dopo una maratona in bicicletta di due settimane.

L’Annapurna, la decima montagna più alta del mondo, è soggetta a valanghe, tecnicamente difficile e ha un tasso di mortalità più elevato rispetto all’Everest.

Martedì i soccorritori e gli elicotteri erano impegnati sulla montagna cercando di trovare altri tre alpinisti indiani.

Un aereo leggero sorvola la catena montuosa dell’Annapurna, a Pokhara, a ovest di Kathmandu, in Nepal, in questa foto del 22 gennaio 2020.

Prakash Matema/AFP/Getty


Il ministero del Turismo ha reso noto che l’alpinista indiano Baljit Kaur, 28 anni, e il suo connazionale Arjun Vajpayee, 30 anni, sono stati tratti in salvo dopo una ricerca durata ore.

Un altro alpinista indiano, un 34enne caduto lunedì in un crepaccio, non è stato ritrovato.

La stagione delle scalate primaverili in Himalaya è iniziata in modo tragico la scorsa settimana con la morte di tre alpinisti nepalesi sul Monte Everest. I tre stavano attraversando l’infido Khumbu Icefall mercoledì in una missione di rifornimento quando un ghiacciaio è caduto e li ha trascinati in un profondo fossato.

Il Nepal ospita otto delle 10 vette più alte del mondo e accoglie centinaia di avventurieri ogni stagione di arrampicata primaverile, quando le temperature sono calde e i venti sono generalmente calmi.

Il governo ha rilasciato più di 700 permessi di arrampicata per varie montagne himalayane in questa stagione, di cui 319 per scalare l’Everest.


READ  Biden news oggi: il presidente dice che Putin potrebbe aver messo i consiglieri agli arresti domiciliari