Aprile 16, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il Canada convoca l’ambasciatore cinese per accuse di interferenza politica

Il Canada convoca l’ambasciatore cinese per accuse di interferenza politica

Ottawa (CNN) Canada Convocato l’ambasciatore cinese mercoledì per rispondere alle accuse di interferenze politiche e intimidazioni.

La notizia è stata data dal ministro degli Esteri canadese Melanie Jolie durante un acceso scambio a Ottawa con il deputato dell’opposizione Michael Chung, che ora è diventato il fulcro delle accuse contro la Cina.

Chung sarebbe stato oggetto di molestie da parte di Pechino e avrebbe criticato aspramente la lenta risposta del governo del primo ministro Justin Trudeau.

Jolie ha anche detto ai parlamentari durante la sessione della commissione per gli affari esteri che il Canada sta prendendo in considerazione misure di ritorsione contro la Cina e che “tutte le opzioni sono sul tavolo”, inclusa l’espulsione diplomatica.

Tuttavia, ha ammesso che il governo canadese sta esaminando attentamente la possibilità di ritorsioni da parte della Cina, che nega l’ingerenza negli affari politici canadesi.

“Naturalmente la Cina e la Repubblica popolare cinese (RPC) agiranno (contro) quegli interessi, compresi gli interessi economici, gli interessi dei consumatori e anche gli interessi diplomatici, saranno colpiti e così – ma si tratta anche degli interessi del paese, quindi noi valutare il vantaggio e so che siamo sotto pressione per andare avanti rapidamente. “E dobbiamo anche assicurarci di proteggere la nostra democrazia”.

Come riportato per la prima volta da The Globe and Mail, il Canadian Security Intelligence Service (CSIS) ha scoperto che Chung e i suoi parenti in Cina sono stati oggetto di molestie da parte di un diplomatico cinese accreditato nel Paese. Il CSIS ha anche affermato che Pechino ha tentato di influenzare l’esito delle elezioni federali canadesi nel 2019 e nel 2021.

READ  Droni ucraini colpiscono la Crimea, Mosca: Russia

L’ambasciata cinese a Ottawa non ha rilasciato una dichiarazione né ha risposto a una richiesta di commento. La CNN ha chiesto al ministero degli Esteri cinese le accuse, in particolare le accuse mosse dal CSIS su interferenze politiche e tentativi di intimidazione da parte di un diplomatico cinese.

“La Cina si oppone sempre all’interferenza di qualsiasi paese negli affari interni di altri paesi. Non abbiamo mai avuto e non abbiamo alcun interesse a interferire negli affari interni del Canada. Allo stesso tempo, la Cina sostiene fermamente i suoi interessi di sovranità, sicurezza e sviluppo e si oppone risolutamente a qualsiasi azione, ” ha detto Mao Ning, portavoce del ministero degli Esteri cinese. Durante una dichiarazione al ministero degli Esteri di mercoledì, “interferisce negli affari interni della Cina e danneggia gli interessi della Cina”.